in

Tottenham, a gennaio via 5 big? I tabloid: “Parte anche Eriksen”

Dalla finale di Champions alla crisi, per il Tottenham il passo è stato breve. Anche un po’ troppo, considerando che la squadra a disposizione di Pochettino non è stata affatto smantellata. Anzi, per la prima volta dopo tre finestre di mercato inattive, gli Spurs hanno anche portato qualche volto nuovo dalle parti dell’ex White Hart Lane. Eppure i risultati non arrivano. E quindi la colpa va a chi non rende come nella scorsa stagione. In particolare a chi, con il contratto in scadenza come Christian Eriksen, rischia di lasciare il club a parametro zero. E che di conseguenza può, anzi, deve partire a gennaio.

ADDIO GIÁ SCRITTO – Come riporta il Times, Pochettino ha stilato una lista di calciatori che possono andare via nella prossima sessione di mercato. E se i nomi di Dier, Aurier, Davies e Wanyama non richiamano troppo l’attenzione, quello del danese lo fa eccome. Il trequartista ha rifiutato ogni offerta di rinnovo da parte del club e con il nuovo anno sarà libero di firmare con qualsiasi altra squadra per il prossimo luglio, lasciando il Tottenham con un palmo di naso. L’unica possibilità di ricavare qualcosa da un addio già scritto è quella di una cessione a gennaio. Che non porterebbe certo i 100 milioni chiesti qualche tempo fa per il cartellino di Eriksen, ma almeno permetterebbe di limitare i danni.

PRETENDENTI – Del resto sulle sue tracce, come spiega AS, ci sono alcuni dei più grandi club d’Europa. Il danese è da sempre nel mirino del Real Madrid, che deve trovare l’erede di Modric e potrebbe averlo individuato nel calciatore che ha preso il posto del croato anche al Tottenham. Ma per Eriksen è sempre vivo anche l’interesse della Juventus, maestra nel portare a casa grandi colpi a parametro zero, e quello del Barcellona, che vuole rinfoltire un centrocampo che a volte sembra scarno per quanto riguarda le alternative. A gennaio dunque potrebbe scatenarsi un’asta, in grado di far salire almeno un po’ il prezzo del calciatore, nonostante la scadenza imminente, a tutto vantaggio degli Spurs. A meno che le big non si diano battaglia…solo sull’ingaggio del danese per portarlo via da Londra senza sborsare un euro al club!


Fonte: http://www.gazzetta.it/rss/calcio-estero.xml


Tagcloud:

Juve, ora Cuadrado non può uscire

Un sondaggio lo condanna, Mustafi s'arrabbia: “Non sono il 2° peggior difensore del mondo”