in

Inter-Shakhtar, Inzaghi: “Qualificazione sarebbe un grande traguardo”

MILANO – Dopo il successo per 2-0 dell’Inter contro lo Shakthar Donetsk, l’allenatore dei nerazzurri Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria dei suoi, che attendono adesso il risultato di Sheriff-Real Madrid per poter, in caso di pari o vittoria delle merengues, festeggiare l’aritmetico passaggio alle fasi ad eliminazione diretta della Champions League: “Qualificazione? Sarebbe un grande traguardo, come detto in passato avevamo questo obiettivo, dopo più di dieci anni si doveva provare a passare il turno. Abbiamo vinto tre partite di fila, oggi soprattutto dopo il Napoli non era facile recuperare“.

Inter-Shakhtar Donetsk, tabellino e statistiche

Inter, Dzeko decisivo contro lo Shakthar

Inzaghi: “Due vittorie fondamentali, ma la strada è lunga”

La corsa dopo il gol di Dzeko? Avevamo bisogno di questa vittoria, dopo un buon primo tempo eravano ancora sullo 0-0 quindi c’era un po’ di tensione. Il primo gol è stato una liberazione. Arrivare in fondo in Italia e in Europa? Siamo in un buon momento ma le insidie e le partite sono tante. Veniamo da due vittorie fondamentali ma la strada è ancora lungaCos’è cambiato con l’Inzaghi della Lazio? Dipende anche dalle caratteristiche dei giocatori, normale che non avendo più a disposizione giocatori con certe caratteristiche ho cambiato un po’ il modo di giocare. Siamo il miglior attacco in serie A, dobbiamo portare tutti dentro. Ho dei ragazzi che si allenano sempre bene, per me fare le scelte non è semplice”. Perisic? Sta facendo benissimo, da avversario mi dava sempre grattacapi da esterno alto o da quinto di centrocampo. Appena arrivato sapevo sarebbe stato una grande risorsa, deve continuare così”, conclude il tecnico nerazzurro


Fonte: http://www.corrieredellosport.it/rss/calcio/champions-league


Tagcloud:

Inter-Shakhtar, Inzaghi: “Partita difficile, Perisic grande risorsa”

Atletico Madrid-Milan, in curva spunta una bandiera della Roma