in

Juve, milioni in fumo: quanto pesa il ko con il Chelsea sul bilancio

TORINO – Una sconfitta storica come quella di Stamford Bridge lascia il segno. A far preoccupare il popolo bianconero è anche, o soprattutto, quell’atteggiamento da squadra sconfitta in partenza che non può essere giustificabile. «L’obiettivo era già stato raggiunto», ha spiegato Max Allegri dopo la sconfitta col Chelsea. Ma, date le circostanze, era il primo posto nel girone a dover diventare obiettivo da raggiungere, non la semplice qualificazione acquisita da tempo. E dato il momento storico, ogni singola partita di Champions sarebbe da giocare con il solo obiettivo di puntare alla vittoria. Perché i conti sono quelli che sono, il crollo della squadra era stato anticipato da quello del titolo in Borsa dopo la comunicazione delle condizioni relative all’aumento di capitale (-7% martedì, -3% pure ieri), lasciare sul piatto senza nemmeno combattere i 2,8 milioni in palio (900mila euro per il pareggio) è un lusso che la Juve non dovrebbe permettersi anche considerando un periodo in cui sul mercato (per esempio) vengono centellinati anche i centesimi.

Guarda la gallery

Champions League, Chelsea-Juve: top e flop

Juve-Champions, tutte le cifre

Non solo, riuscire a difendere il primo posto nel girone è un fattore anche per la seconda fase. È vero che le ultime stagioni hanno visto la Juve uscire contro outsider come Lione e Porto, ma è anche vero che questa volta ci sono ben poche sorprese di classifica dei vari gironi alla mano, il secondo posto rischia di coincidere con un accoppiamento quantomeno complicato. Il che si riflette anche sui conti, gli ottavi sono al sicuro, ma l’accesso ai quarti varrebbe altri 10,6 milioni, alla semifinale 12,5, alla finale 15,5 con altri 4,5 milioni per la vincitrice cui sommarne 3,5 per la Supercoppa. Guardare oltre gli ottavi era già difficile prima, ora lo è anche di più. E i conti non tornano mai.

Guarda la gallery

Chelsea-Juve 4-0, la disfatta bianconera a Stamford Bridge


Fonte: http://www.corrieredellosport.it/rss/calcio/champions-league


Tagcloud:

Quel bambino di Acerra: “Ho visto Maradona e mi ha salvato la vita”

Con gli ottavi c'è ossigeno per la cassa dell'Inter. Rispettato anche il budget