in

Ceferin: “Se l'Uefa affronta i milionari che vogliono comprare tutto, il calcio vince”

Il presidente dell’Uefa al termine del congresso svolto a Vienna: “Quando siamo uniti, nessuno può batterci. Quando la Uefa affronta i milionari che pensano di comprare tutto, vince il calcio”. Sui problemi da risolvere: “Non è vero che non esiste il razzismo. Lavoriamo anche per la salute mentale dei calciatori” 

“Nel 2020 il congresso di Amsterdam è stato caratterizzato dalla pandemia. Quello del 2021 a Montreaux ha visto il tentativo da parte di alcuni oligarchi di capovolgere il mondo del calcio. Quello di oggi si svolge nel mezzo di un tremendo conflitto. Le avversità mettono alla prova e sono orgoglioso di aver lavorato come abbiamo fatto. Quando siamo uniti, nessuno può batterci”. Ha esordito così Aleksander Ceferin, presidente dell’Uefa, nella conferenza stampa dopo il 46^ congresso avvenuto a Vienna. Ieri l’Esecutivo aveva invece approvato la riforma della Champions League e delle altre competizioni europee, portandola a 36 squadre nel nuovo format. In seguito, Ceferin ha attaccato ancora il progetto della Superlega: “Quando la Uefa abbandona i suoi interessi, vince il calcio. Quando riesce a organizzare un Europeo vince il calcio – spiega il presidente – Quando la Uefa lancia una competizione come la Conference League, vince. Abbiamo aiutato federazioni e club, abbiamo speso il 97% per il calcio. Quando la Uefa concorda con l’Eca sul formato delle competizioni, il calcio vince. Quando la Uefa affronta i milionari che pensano di comprare tutto, il calcio vince”. Ceferin ha poi proseguito: “La Superlega è stato un tentativo sfacciato di pochi oligarchi e aristocratici di lanciare un progetto contro  tutti i valori del calcio e della società europea”. Infine, il presidente Uefa ha concluso: “Dobbiamo continuare a incoraggiare i pesci più piccoli a lottare per battere i giganti. La legge e la moralità sono dalla nostra parte”.

“Bisogna affrontare i problemi con onestà”

leggi anche

L’Eca approva il nuovo format: il comunicato

Il presidente Uefa ha poi sottolineato che, oltre ai successi già elencati, ci sono altre problematiche da risolvere: “Abbiamo ancora molti problemi da risolvere per rendere il nostro sport un modello e una fonte di ispirazione quanto più rispetto a oggi – ha spiegato Ceferin – Se una famiglia va a vedere una partita, vuole solo divertirsi. La gente deve sentirsi al sicuro dentro e fuori dallo stadio, mai in pericolo”, parlando del problema della violenza negli stadi. In seguito, il numero uno Uefa ha spiegato anche che “Dire che nel calcio non c’è razzismo o discriminazione non corrisponde alla verità. Questi problemi esistono, nel calcio come nel resto della società: sta a noi affrontarli a testa alta”. Infine anche un pensiero sulla salute mentale dei calciatori: “Dobbiamo anche prenderci cura della salute fisica e mentale dei giocatori. Dobbiamo adottare misure per evitare che vengano maltrattati sui social media, offrire supporto psicologico per aiutarli ad affrontare la pressione a cui sono sottoposti”.

46^ Congresso Uefa: i principali punti affrontati

leggi anche

Come cambia la nuova Champions League dal 2024

Si è svolto a Vienna il 46^ Congresso Uefa, l’equivalente calcistico di una riunione del Parlamento europeo. Nel congresso vengono infatti riuniti i presidenti e i segretari generali delle 55 federazioni affiliate all’Uefa, in modo da prendere delle decisioni che contribuiranno all’evoluzione del calcio europeo. Al ‘Messe Wien Exhibition Congress Center’ è stata prima esposta una relazione del Presidente Uefa e del Comitato Esecutivo per il 2020/21, oltre a una seconda relazione dell’amministrazione Uefa. In seguito si è parlato delle questioni finanziarie e dell’approvazione del budget per l’anno finanziario 2022/23, per poi dare anche un aggiornamento sulle commissioni Uefa. Infine, anche una ratifica dei nuovi membri degli Organi Uefa per l’Amministrazione della Giustizia e la conferma delle sedi delle finali di tutte le competizioni europee nel 2022/23. Al termine del congresso, si è svolta appunto la conferenza stampa di Aleksander Ceferin.


Fonte: http://sport.sky.it/rss/sport_calcio_champions-league.xml

Serie B, arbitri play-off: Ascoli-Benevento a Manganiello. Forneau per il Perugia

Empoli, iniziativa di solidarietà: amichevole con la nazionale ucraina