consigliato per te

  • in

    Cagliari, è ufficiale l'arrivo di Godin: ha firmato un triennale

    CAGLIARI – “Il Cagliari Calcio è lieto di annunciare di aver acquisito dall’Inter il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Diego Godín: il forte difensore uruguaiano ha sottoscritto un accordo che lo lega ai colori rossoblù sino al 30 giugno 2023”. È dunque ufficiale il passaggio di Diego Godìn dall’Inter al Cagliari, tramite questa nota apparsa sul sito del club. Il difensore uruguagio ha giocato la scorsa stagione nelle file dei nerazzurri dopo 9 anni all’Atletico Madrid, collezionando 36 presenze e 2 gol.
    Cagliari, sprint su Nainggolan
    “È stata una stagione intensa”
    “Grazie mille a tutta la famiglia nerazzurra per l’affetto e il rispetto ricevuto durante quest’anno. E’ stata una stagione intensa e atipica per la situazione che ci è toccato vivere nel mondo, ma nonostante tutto credo che abbiamo fatto un buon lavoro e abbiamo portato la squadra di nuovo in alto, lottando per traguardi importanti come merita”. Sono le parole con cui Godin saluta su Instagram i tifosi dell’Inter. “Mi porto il ricordo di tutti voi tifosi – prosegue-, che siete veramente quelli che fate grande questa società. Ovviamente con i miei compagni e tutte le persone che lavorano giorno dopo giorno a fianco della squadra e che mi hanno sempre trattato con un sorriso! Un abbraccio e vi auguro il meglio!”.
    [[dugout:eyJrZXkiOiJXWUpyYVhOWiIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]] LEGGI TUTTO

  • in

    Cagliari, ufficiale Godin dall'Inter: ha firmato un triennale

    CAGLIARI – È ufficiale il passaggio di Diego Godìn dall’Inter al Cagliari. L’ufficialità è arrivata tramite una nota sul sito del club: “Il Cagliari Calcio è lieto di annunciare di aver acquisito dall’Inter il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Diego Godín: il forte difensore uruguaiano ha sottoscritto un accordo che lo lega ai colori rossoblù sino al 30 giugno 2023”. Il difensore uruguagio ha giocato la scorsa stagione nelle file dei nerazzurri dopo 9 anni all’Atletico Madrid, collezionando 36 presenze e 2 gol.
    Cagliari, continua la caccia a Nainggolan
    Il saluto di Godin
    “Grazie mille a tutta la famiglia nerazzurra per l’affetto e il rispetto ricevuto durante quest’anno. E’ stata una stagione intensa e atipica per la situazione che ci è toccato vivere nel mondo, ma nonostante tutto credo che abbiamo fatto un buon lavoro e abbiamo portato la squadra di nuovo in alto, lottando per traguardi importanti come merita”. Sono le parole con cui Godin saluta su Instagram i tifosi dell’Inter. “Mi porto il ricordo di tutti voi tifosi – prosegue-, che siete veramente quelli che fate grande questa società. Ovviamente con i miei compagni e tutte le persone che lavorano giorno dopo giorno a fianco della squadra e che mi hanno sempre trattato con un sorriso! Un abbraccio e vi auguro il meglio!”.
    [[dugout:eyJrZXkiOiJXWUpyYVhOWiIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]] LEGGI TUTTO

  • in

    Cagliari, Luvumbo subito in campo

    CAGLIARI – In vista del prossimo impegno contro la Lazio il Cagliari è sceso in campo al Centro sportivo di Assemini con l’iniziale riscaldamento tecnico. Poi mister Di Francesco ha svolto un lavoro tattico per reparti con i difensori impegnati in esercitazioni sulla linea, e i centrocampisti e gli attaccanti nelle combinazioni per andare al tiro in porta. A chiudere la giornata partitella finale a ranghi misti e su campo ridotto. Prima seduta con i compagni per i nuovi acquisti rossoblù Zito Luvumbo e Matteo Tramoni. A riposo Klavan per un affaticamento ai flessori, mentre Bradaric ha svolto personalizzato. Ancora out Pereiro. LEGGI TUTTO

  • in

    Cagliari, riposo per Klavan. Personalizzato per Bradaric

    CAGLIARI – Il Cagliari prosegue la propria marcia di avvicinamento alla gara con la Lazio, in programma sabato 26 settembre alla Sardegna Arena (ore 18). Doppia seduta di allenamento: in mattinata due i gruppi di lavoro: i calciatori maggiormente impiegati nel match contro il Sassuolo hanno svolto un lavoro metabolico in campo; per gli altri esercitazioni di forza in palestra. La seduta del pomeriggio è iniziata con un’attivazione tecnica per proseguire con una serie di partitelle a tema. Ultima parte dell’allenamento interamente dedicata a una partita a ranghi contrapposti. Non si è allenato Ragnar Klavan, ancora a riposo per via di un affaticamento al flessore. Lavoro personalizzato per Filip Bradaric; out Gaston Pereiro. Per domani in programma una seduta pomeridiana.  LEGGI TUTTO

  • in

    Cagliari, Di Francesco: “Godin? Mi hanno detto che è vicino…”

    REGGIO EMILIA – “La squadra mi apprezza? Credo che dipenda dal modo di porsi ai ragazzi. Ma presidposizione e disponibilità sono di un gruppo splendido che cerchiamo di migliorare tecnicamente e caratterialmente”. Il tecnico del Cagliari, Eusebio Di Francesco, ha parlato così dopo la gara con il Sassuolo, ai microfoni di Sky: ” Abbiamo avuto l’occasione di raddoppiare: potevamo gestire meglio. Alla lunga è giusto il risultato, anche se a Simeone è stata annullata una rete e abbiamo avuto l’opportunità del raddoppio. Il Sassuolo ha trame ottime di gioco. A volte abbiamo concesso qualche libertà. Poi siamo cresciuti e li abbiamo messi in difficoltà. Mercato? La società mi ha detto che ci saranno nuovi arrivi. Mi hanno detto che Godin è vicino. E poi proviamo a mettere dentro anche Nainggolan, anche per far crescere la squadra come esperienza e personalità”.  LEGGI TUTTO

  • in

    Cagliari, Di Francesco: “Godin? Vicino. E poi aspetto Nainggolan”

    REGGIO EMILIA – “Abbiamo avuto l’occasione di raddoppiare: potevamo gestire meglio. Alla lunga è giusto il risultato, anche se a Simeone è stata annullata una rete e abbiamo avuto l’opportunità del raddoppio”. Lo ha dichiarato il tecnico del Cagliari, Eusebio Di Francesco, dopo la gara con il Sassuolo, ai microfoni di Sky: “La squadra mi apprezza? Credo che dipenda dal modo di porsi ai ragazzi. Ma presidposizione e disponibilità sono di un gruppo splendido che cerchiamo di migliorare tecnicamente e caratterialmente. Il Sassuolo ha trame ottime di gioco. A volte abbiamo concesso qualche libertà. Poi siamo cresciuti e li abbiamo messi in difficoltà. Mercato? La società mi ha detto che ci saranno nuovi arrivi. Mi hanno detto che Godin è vicino. E poi proviamo a mettere dentro anche Nainggolan, anche per far crescere la squadra come esperienza e personalità”. 
    Simeone illude Di Francesco, il Sassuolo pareggia con Bourabia LEGGI TUTTO

  • in

    Cagliari, ecco Zappa e Sottil: “Pronti a dare il massimo”

    CAGLIARI – Due frecce per il 4-3-3 di Di Francesco. Tanti elementi in comune tra i nuovi acquisti del Cagliari Gabriele Zappa e Riccardo Sottil. Entrambi classe 1999, tutti e due cresciuti in grandi club (Inter e Fiorentina). C’è anche un passato al Pescara, freschissimo per Zappa, e di qualche anno fa per Sottil. Per loro il futuro si chiama fascia destra. “Ho esordito – ha spiegato Zappa nella presentazione ufficiale questo pomeriggio alla Sardegna Arena – alto sulla corsia esterna, ma per motivi contingenti. In realtà mi considero più un terzino. I gol dell’anno scorso? In A mi accontenterei di qualche assist”. Sottil dovrebbe giocare qualche metro più avanti: “Sono stato impiegato – ha detto l’ex viola – sia sulla destra sia sulla sinistra. Il mio impatto con la squadra nell’amichevole con la Roma? Dribbling e accelerazione rientrano tra le mie caratteristiche di gioco”. Per tutti e due una stagione chiave per la carriera: “Un momento importante- ha sottolineato Zappa- a livello caratteriale, tecnico e tattico. Voglio cercare di migliorarmi sempre di più e naturalmente dare il mio contributo al Cagliari”. Anno cruciale anche per Sottil: “Voglio dare il 100% con Di Francesco, un allenatore che ha sempre valorizzato i giovani, sono sicuro che non si potrà che crescere”. Per entrambi il ds Pierluigi Carta ha parlato di “scelte funzionali alla filosofia del Cagliari”. Per Zappa sarà l’esordio in A: “Rimpianti per il mancato esordio con l’Inter?- ha raccontato- mi avrebbe fatto piacere, ma evidentemente ero ancora troppo giovane. Il salto in A non mi fa paura. Certo, cambiano molte cose. A cominciare dalla velocità di pensiero e di esecuzione della giocata”. Nella sala stampa del Cagliari anche Andrea Sottil, l’ex difensore e ora allenatore, padre di Riccardo: “Un punto di riferimento importante – ha detto Sottil jr – mai ingombrante. Tanti consigli: cerca di indicarmi la strada giusta visto che lui c’è già passato”.
    Under e Mkhitaryan salvano la Roma. Dzeko non incide LEGGI TUTTO

  • in

    Cagliari-Olbia 1-0: Rog decide il test

    ARITZO – È di Rog il primo gol della stagione per il nuovo Cagliari di Di Francesco. Il centrocampista croato ex Napoli ha sbloccato e deciso al 31′ della ripresa la gara amichevole con l’Olbia (Lega Pro) disputata questo pomeriggio ad Aritzo, sede del mini ritiro rossoblù che si conclude proprio oggi. La partita è terminata con il risultato di 1-0 per il Cagliari. L’unico volto nuovo della squadra rossoblu è quello di Marin: il centrale romeno è entrato nella ripresa. Sempre nel secondo tempo ha giocato anche Pavoletti, alla prima vera presenza in campo dopo il lungo infortunio (per lui solo due minuti contro il Milan all’ultima di campionato). Di Francesco ha provato e riprovato soprattutto il fraseggio a centrocampo e la fase di avvio dell’azione. Ancora da rifinire gli schemi d’attacco anche a causa delle assenze: accanto alla coppia Simeone-Joao Pedro inizialmente ha giocato il 2003 Del Pupo. Nella ripresa molte sostituzioni: in campo anche Bruno Conti, figlio di Daniele nonché nipote del campione mondiale di cui porta lo stesso nome. Bene l’Olbia, pieno di ex Cagliari, e ora allenato dall’ex allenatore della Primavera Max Canzi.  LEGGI TUTTO