consigliato per te

  • in

    Ritocchi o vera rivoluzione? Ecco perché la Juve può sacrificare Dybala

    Il Covid condiziona i piani: il bilancio non offre grandi margini d’azione. Ma in caso di maxi offerta Paulo non è incedibile. E il mercato cambierebbe

    Un’estate fa la Juventus poteva permettersi il lusso di bruciare la concorrenza europea e portare a casa De Ligt per 75 milioni (più 10,5 di commissioni). Oggi tante cose sono mutate e, con la pandemia globale e i conti da tenere sotto osservazione, un mercato in grado di cambiare sostanzialmente la Juve potrebbe essere finanziato solo in presenza delle giuste coperture. LEGGI TUTTO

  • in

    Chelsea, Napoli, Roma: la Juve cerca casa a Bernardeschi…

    Costato 40 milioni più bonus, l’ex viola è stato inserito dai bianconeri in tante trattative, dal Chelsea alla Roma, fino al Napoli. Dove intanto si sta cercando di liberare un posto per accogliere Gabriel dal Lille

    Federico Bernardeschi è costato 40 milioni più bonus, che non sono bruscolini, e siamo sinceri quando diciamo che fin qui ha giustificato poco l’investimento fatto. Quella cifra dovrebbe portare a una media di almeno 6-7 gol e altrettanti assist a stagione. Niente di tutto questo. Possiamo aggiungere che Douglas Costa, valutazione 46, si trova più o meno sulla stessa barca. Con la differenza, da non trascurare, che il brasiliano ha parcheggiato molto spesso in infermeria: se vogliamo, un aggravante. LEGGI TUTTO

  • in

    “Cristiano Ronaldo al Tlaxcala”. L'incredibile annuncio del club messicano

    Tlaxcala de Xicohténcatl (Messico) – Acquisto ‘virtuale’ quello annunciato dal Tlaxcala FC. Il club della terza serie messicana sui propri social ha scherzato pubblicando l’ufficialità dell’arrivo di Cristiano Ronaldo dalla Juventus, dopo la prematura eliminazione dalla Champions League dei bianconeri per mano del Lione, con tanto di foto di rito: “Hai visto quanto saresti bello con la nostra maglia? Di’ alla Juventus di rispondere al telefono”. Un invito simpatico per CR7 fatto dal Tlaxcala, ma per l’asso portoghese il futuro sembra esser ancora a Torino, con Pirlo come allenatore.
    [[dugout:eyJrZXkiOiJtd2pvQmxXWiIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]]

    Gioca gratis con Mister Calcio Cup – 11 in campo, il fantasy game di calcio del Corriere dello Sport-Stadio. Fai la tua formazione e vinci i fantastici premi in palio. Iscriviti ora! Gioca! LEGGI TUTTO

  • in

    Donadoni esonerato dallo Shenzhen

    Si chiude dopo poco piu’ di un anno l’esperienza cinese di Roberto Donadoni. Lo Shenzhen ha ufficializzato oggi l’esonero dell’ex ct azzurro, ingaggiato il 30 luglio 2019. Arrivato a stagione in corso, Donadoni non era riuscito a centrare la salvezza ma lo Shenzhen era stato ripescato nel massimo campionato cinese e aveva deciso di confermarlo. Ma nella nuova stagione il trend non e’ cambiato: inserito nel girone A, lo Shenzhen ha vinto la partita d’esordio salvo poi perdere le successive tre, da qui la decisione di risolvere il contratto col 56enne tecnico bergamasco. Secondo i media cinesi, a prenderne il posto potrebbe essere Jordi Cruyff ma per il momento la societa’ si e’ limitata a promuovere Zhang Xiaorui, vice di Donadoni dallo scorso gennaio, col capitano Gao Lin e il portiere Guan Zhen che integreranno lo staff tecnico fermo restando il loro impegno in campo. (Italpress)
    Friedkin riparte da Fonseca: così nasce la sua Roma
    Tutte le notizie di calciomercato

    Gioca gratis con Mister Calcio Cup – 11 in campo, il fantasy game di calcio del Corriere dello Sport-Stadio. Fai la tua formazione e vinci i fantastici premi in palio. Iscriviti ora! Gioca! LEGGI TUTTO

  • in

    Donadoni, avventura in Cina finita: lo Shenzhen lo esonera

    Roberto Donadoni non è più il tecnico dello Shenzhen. Il club cinese con una nota ne ha annunciato l’esonero dell’allenatore che aveva fin qui collezionato una vittoria e tre sconfitte nelle prime quattro giornate di campionato. L’ex tecnico tra le altre di Napoli, Bologna e della Nazionale italiana, era stato ingaggiato un anno fa e nella passata stagione aveva chiuso il campionato al penultimo posto.
    Juve, torna Bertelli: Pirlo ha scelto il preparatore
    Tutte le notizie di mercato LEGGI TUTTO

  • in

    Samp, Torregrossa con Quagliarella e Gabbiadini

    GENOVA – Passano gli anni, cambiano le stagioni. Ma l’unica vera certezza, nell’attacco della Sampdoria, resta un certo Fabio Quagliarella. Un tormentone che non sfugge nemmeno a questo strano mercato, più che mai compresso tra un campionato appena concluso e una stagione che scatterà tra poco più di due settimane, il 26 agosto, coi primi test a Bogliasco. Inutile girarci troppo attorno: il capitano blucerchiato ha 37 anni, non è più un ragazzino ma anche quest’anno si è guadagnato sul campo il rinnovo del contratto per altri dodici mesi e non sembra certo aver voglia di mollare. Quagliarella è il leader e il giocatore più rappresentativo di questa Sampdoria. Nell’ultimo torneo il capitano doriano ha realizzato 11 gol e si è rivelato comunque fondamentale per la salvezza della Samp, alla fine segnando le stesse reti dell’altro capocannoniere della squadra, ovvero Manolo Gabbiadini.

    Se non ci saranno particolari scossoni di mercato (occhio al Torino sullo stesso Gabbiadini) il tandem d’attacco potrebbe essere confermato anche nella stagione alle porte. Anche se la Samp, anno dopo anno, cerca sempre di capire quale sarà il futuro e chi sarà, nel caso, l’eventuale successore di Quagliarella. Un pensiero che torna anche in quest’estate. Tutte le altre dinamiche sono da valutare per l’attacco blucerchiato: Federico Bonazzoli piace a Inter, Fiorentina e Torino, Gaston Ramirez dovrà probabilmente prolungare il contratto oltre il 2021, La Gumina potrebbe trovare un’altra sistemazione. Qualcosa si è già mosso in entrata con l’acquisto del danese Damsgaard e con l’interessamento per Torregrossa del Brescia […]
    Leggi l’articolo completo sull’edizione digitale di Tuttosport LEGGI TUTTO

  • in

    Monza-Maric, arriva la firma: è ufficiale

    MONZA – Mancava solo l’annuncio ufficiale per Mirko Maric al Monza. E ora è arrivato. Il tandem Berlusconi-Galliani continua la gran campagna acquisti per affrontare il prossimo campionato di Serie B – che nei loro piani deve essere solo di passaggio verso la A – e regala a mister Brocchi l’attaccante classe 1995 capocannoniere dell’ultimo campionato croato, dove con l’Osijek ha messo a segno la bellezza di 20 reti. Maric ha firmato con il Monza un contratto fino al 30 giugno 2025. LEGGI TUTTO