consigliato per te

  • in

    Osimhen, parla l'agente: “Vuole vincere la classifica marcatori col Napoli”

    NAPOLI – “Non so e non voglio parlare di ciò che è accaduto con i vecchi agenti. Osimhen mi ha contattato e dato fiducia per il trasferimento dal Lille, c’erano vari club sul tavolo e ovviamente abbiamo discusso con loro. Abbiamo scelto il Napoli perché pensiamo che dal punto di vista strettamente sportivo sia la soluzione più interessante per lui, anche perché storicamente chi è arrivato qui nel suo ruolo ha fatto tanti gol. Siamo tanto felici della scelta che abbiamo fatto”. William D’Avila, agente di Victor Osimhen, ha parlato così ai microfoni di Radio Marte: “Sono molto contento che Osimhen sia stato acquistato dal Napoli, è una grandissima operazione, molto soddisfacente per lui ma anche per il Napoli. Ha preso un attaccante top che farà tanti tanti gol, nella prossima stagione ci si divertirà non poco a guardare il Napoli giocare. Osimhen colpito da Gattuso? La cosa più importante per il ragazzo era il feeling. Quando fai una stagione come quella dell’anno scorso ogni allenatore può dirti ciò che vuoi sentire ma un’altra cosa è costruire un feeling. Con Gattuso questa cosa è venuta fuori durante la prima chiacchierata. Osimhen è convinto che con lui potrà segnare tanti gol”.

    Più in alto possibile
    “Gli obiettivi di Osimhen con il Napoli? Vuole vincere la classifica marcatori e diventare l’attaccante più forte in Italia. Vuole ovviamente vincere il campionato, oltre ad andare più in alto possibile in Champions League e in Europa League. Napoli? La fidanzata e un mio assistente sono stati in città questa settimana e hanno già trovato casa. Era importante che trovasse tutto pronto. Raggiungerà la squadra quando ritornerà ad allenarsi dopo la fine della Champions League”. LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli, Insigne punta il Barcellona: lavoro personalizzato e terapie

    NAPOLI – Nella gara più importante della stagione contro il Barcellona, il Napoli di Gattuso vuole farsi trovare pronto, e anche stamattina la squadra ha sudato a Castelvolturno. In vista degli ottavi di ritorno di Champions League (si gioca sabato al Camp Nou alle 21), gli azzurri si sono allenati sul campo 3, iniziando la seduta con una serie di torelli, per poi svolgere esercitazioni tecnico-tattiche con l’ultilizzo di porte piccole. Per concludere, partitella a campo ridotto. Capitolo Insigne: il funambolo partenopeo, infortunatosi all’adduttore contro la Lazio, ha fatto un piccolo passo verso il recupero, affiancando alle terapie anche del lavoro personalizzato in palestra e in campo. LEGGI TUTTO

  • in

    L'agente di Elmas: “Contro il Barcellona vuole esserci”

    NAPOLI – “E’ un ragazzo che ha tanta personalità ed un gran futuro davanti. Lui si trovava bene già con Ancelotti, ma adesso si trova bene anche con Gattuso. C’è un rapporto molto diretto tra i due”. George Gardi, agente in Italia di Elif Elmas, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte: “Se mi aspettavo che Elif alla sua prima stagione giocasse così tanto? Sicuramente sì perchè lo conoscevo bene da prima che arrivasse in Italia. In Turchia era diventato l’idolo di una squadra molto prestigiosa, non lo stimavano solo compagni e allenatore ma anche i tifosi. Elmas al posto di Insigne a Barcellona? Lui è sempre a disposizione, ha già ricoperto quel ruolo, se non sbaglio contro l’Inter. E’ a completa disposizione del mister. Certo, nasce mezz’ala, gli piace giocare in verticale, ma può ricoprire diverse posizioni. Io credo che nelle prossime stagioni può arrivare anche in doppia cifra di gol. Elif ha la fiducia del mister, Gattuso lo ha già dimostrato e gli ha sempre dato spazio. Non teme la concorrenza e secondo me può anche aumentare il minutaggio nella prossima stagione”.

    La sfida col Barcellona
    “Se sente la sfida col Barcellona? Tutti i giocatori sognano di giocare questo tipo di partite, anche lui spera di avere la sua chance, se ce l’avrà, si farà trovare pronto. Robin Koch è un profilo che il Napoli tiene in considerazione? Essendo un nazionale tedesco può essere tenuto in considerazione da molti grandi squadre, credo che il Napoli può essere una di queste, staremo a vedere. Se sto parlando con il Napoli di altri giocatori? Di questo preferisco non parlare…” LEGGI TUTTO

  • in

    Mundo Deportivo: “Sétien ha scelto il Barcellona anti-Napoli”

    BARCELLONA (Spagna) – Dopo l’1-1 dell’andata al San Paolo, il Barcellona sabato aspetta il Napoli al Camp Nou per la gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Ai catalani, per superare il turno e sperare di tornare a vincere la Champions League cinque anni dopo l’ultima volta, serve una vittoria o un pareggio per 0-0. Non sarà una partita semplice, Sétien lo sa. E oltretutto dovrà fare a meno di pedine importanti a centrocampo, visto che mancheranno contemporaneamente Sergio Busquets, Arturo Vidal e il “fuggitivo” Arthur, volato in Brasile.

    Sétien, ecco l’undici anti-Napoli
    L’allenatore del Barcellona ha le scelte contate in quel reparto e nelle prove generali degli ultimi giorni ha sempre testato il trio composto da De Jong, Rakitic e Sergi Roberto. Con loro in campo, l’unica alternativa di ruolo a disposizione in panchina sarà Riqui Puig. In attacco invece toccherà a Messi, Suarez e Griezmann, con il francese ormai completamente ristabilito. In difesa nessun dubbio: Semedo, Piqué, Lenglet (anche lui totalmente recuperato) e Jordi Alba dovranno occuparsi di proteggere la porta di Ter Stegen. LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli-Lazio, ecco la frase che ha fatto infuriare Gattuso: il retroscena

    NAPOLI – La partita tra Napoli e Lazio allo stadio San Paolo per l’ultimo turno del campionato di Serie A è stata caratterizzata da grande nervosismo, soprattutto sulle panchine con le scintille tra Gattuso e Simone Inzaghi e con la lite tra il tecnico azzurro e un collaboratore dell’allenatore laziale dopo il fischio finale dell’incontro. Gattuso si è reso protagonista di un battibecco con la panchina della Lazio e, dai microfoni piazzati a bordo campo, si è sentita chiaramente la voce del tecnico del Napoli dire: “Terrone? Terrone? Vieni, vieni, me lo devi dire in faccia terrone”. 
    Gattuso ringhia contro Inzaghi, quanto nervosismo dopo Napoli-Lazio LEGGI TUTTO