consigliato per te

  • in

    Milan, Pioli beffato dallo Spezia. Lozano trascina il Napoli: 2-0 al Bologna

    MILANO – Il Milan viene beffato dallo Spezia: al San Siro finisce 2-1 con il gol vittoria di Gyasi al 97′. Pioli fallisce così il sorpasso all’Inter in classifica e vede avvicinarsi anche il Napoli, che batte 2-0 il Bologna. Al Dall’Ara Lozano piega Mihajlovic con una doppietta che permette alla squadra di Spalletti di salire a -2 dal Milan.
    Serie A, la classifica
    Leao non basta al Milan: Pioli beffato da Gyasi allo scadere
    Il Milan sfida lo Spezia con la possibilità di sorpassare, in caso di vittoria, l’Inter e prendersi momentaneamente la testa della classifica. Al San Siro la partita si infiamma subito con un Leao che conferma il suo straordinario momento di forma e trova in soli 25 minuti tre ottime occasioni, sfiorando il vantaggio per i rossoneri. Lo Spezia prova a reagire al 30′, con Reca che si libera di Florenzi ma viene fermato da Maignan. La squadra di Pioli controlla il gioco e chiude gli avversari nella loro area. Al 42′ è ancora il talento portoghese ad essere decisivo per il Milan, conquistando un calcio di rigore per un intervento di Provedel, dopo un retropassaggio sbagliato da parte della difesa dello Spezia. Dal dischetto si presenta Theo Hernandez che però colpisce il palo. I rossoneri però continuano a spingere e al 46′ trovano il vantaggio con il lancio lungo di Krunic ancora per Leao che supera la difesa avversaria e con un pallonetto batte Provedel firmando l’1-0. La ripresa si apre con i rossoneri ancora in controllo della partita e capaci di creare ottime occasioni con Ibrahimovic e Saelemaekers. Al 64′ però la difesa del Milan si addormenta, ne approfitta Verde che scatta sulla corsia di sinistra e trova al centro Agudelo che da pochi passi non sbaglia e realizza un improvviso gol del pareggio. Finale incredibile al San Siro: al 92′ Rebic viene atterrato al limite dell’area, il pallone finisce a Messias che batte Provedel e segna ma l’arbitro sbaglia e non concede il vantaggio ai rossoneri, fischiando dunque durante il tiro del brasiliano; poi al 96′ lo Spezia riparte e con Gyasi trova un gol clamoroso che firma la vittoria per 2-1.
    Milan-Spezia, tabellino e statistiche
    Lozano trascina il Napoli: 2-0 al Bologna
    Dopo la vittoria contro la Sampdoria, il Napoli vuole proseguire il suo momento positivo per continuare ad inseguire Milan e Inter davanti. Al Dall’Ara la squadra di Spalletti sfida il Bologna di Mihajlovic. La partita si apre nel segno di Lozano, bravo a trovare due ottime occasioni al 3′ e al 5′, che sblocca la partita al 20′: Elmas sulla sinistra supera De Silvestri e crossa per l’attaccante messicano che anticipa Theate e batte Skorupski. Il Napoli si limita ora a gestire il pallone con il Bologna che non riesce a reagire allo svantaggio. La squadra di Mihajlovic si risveglia però con Arnautovic, che trova un ottimo tiro al 39′ e un colpo di testa al 44′. Si risveglia anche il Napoli che allo scadere sfiora il raddoppio con Fabian Ruiz che colpisce il palo. Nella ripresa la squadra di Spalletti torna a spingere sin dai primi minuti trovando il secondo gol: al 47′ azione veloce del Napoli con passaggio filtrante di Zielinski per Fabian Ruiz, assist a centro area per Lozano che salta Skorupski e firma il 2-0. Spalletti lascia spazio a Osimhen: per l’attaccante nigeriano, assente dal 21 novembre scorso, 20 minuti in campo al posto di Mertens. Il Bologna inizia a spingere nel finale, a caccia del gol che potrebbe riaprire la partita. Nel finale si mette in risalto Osimhen che salta un avversario, entra in area e tira di poco a lato. Allo scadere arriva il palo di Svanberg che però non cambia il risultato: il Napoli batte il Bologna 2-0.
    Bologna-Napoli, tabellino e statistiche LEGGI TUTTO

  • in

    Calciomercato Napoli, occhi puntati su Julian Alvarez

    Julian Alvarez è un gioiello, ha 21 anni, una clausola da 20 milioni e la fila alla porta del River Plate. C’è anche il Napoli che prende appunti, è una tentazione forte per il futuro, quando non ci sarà più Insigne, anche se lui è un centravanti che segna tanto (24 gol nell’ultima stagione) e sul quale De Laurentiis potrebbe decidere di puntare.Sullo stesso argomentoCalciomercato”Julián Álvarez, il Napoli sfida Atalanta e Nizza: affare da 50 milioni” LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli, Giuntoli adesso aspetta Tagliafico

    NAPOLI – Tuanzebe ma non solo, volendo, perché le vie del mercato sono infinite e il Napoli, parola di Giuntoli e conferma di Spalletti, resta vigile per eventuali opportunità con uno sguardo al bilancio. Servirebbe, nel caso, un rinforzo a sinistra, anche se numericamente la rosa è al completo. L’ultima idea conduce in Olanda, il Napoli è tornato a chiacchierare con l’entourage di Tagliafico, anni 29, terzino dell’Ajax, senza aver dimenticato che a giugno, in Francia, dal Lilla, si svincolerà Mandava. Nella filosofia di De Laurentiis, il mercato è sempre aperto, per questo si guarda già oltre, al futuro, all’attacco, dove è forte la tentazione Julian Alvarez, classe 2000, attaccante argentino del River Plate per il quale il Napoli si iscriverebbe volentieri alla corsa.

    Napoli, sprint mancino

    Nicolas Tagliafico, anni 29, dieci presenze in campionato, scadenza di contratto nel 2023, vorrebbe vivere un’esperienza italiana e starebbe spingendo per ripartire dalla Serie A. Il suo futuro all’Ajax è quasi concluso, ma la società olandese non intende svenderlo e per questo, al momento, non apre al prestito, unica formula possibile che il Napoli prenderebbe in considerazione. In attesa di eventuali aperture da parte dell’Ajax, il ds Giuntoli parla col suo entourage. Parallela la trattativa per Reinildo Mandava, anni 27, terzino sinistro del Lille che si svincolerà a giugno e che può già accordarsi ora con un altro club per l’estate.

    Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio LEGGI TUTTO

  • in

    Zielinski parte in treno per Bologna: Spalletti lo aspetta per giocare

    INVIATO A BOLOGNA – Come quando si era bambini. Come quando si giocava in famiglia o tra amici. Come quando si cercava di raggiungere i campi di periferia, però con la corriera o con la macchina del papà. Come tanto ma tanto tempo fa. Come una foto in bianco e nero, eppure questa è a colori: racconta il calcio moderno, quello ai tempi del Covid, che per evitarlo o disinnescarlo richiede soluzioni all’avanguardia o un po’ vintage. Piotr Zielinski, alle 8.30 di stamattina, era alla stazione di Napoli Afragola, aspettava la sua Freccia, per andare di corsa a Bologna e pranzare con i suoi compagni di squadra. All’alba, dopo aver ultimato il periodo di isolamento, si è potuto mettere in viaggio: Spalletti lo sta aspettando in albergo per farlo giocare stasera, al «Dall’Ara». E’ un calcio nuovo che sa di antico.Sullo stesso argomento LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli, tweet a sorpresa: il messaggio per Inter e Atalanta

    Nessun gol, ma tanto spettacolo. Questa è stata Atalanta-Inter, una sfida che nonostante le numerose assenze in casa bergamasca non ha tradito le attese. Comprese quelle del Napoli. La società di De Laurentiis ha applaudito virtualmente le rivali twittando nel post-partita: “Il Calcio Napoli si complimenta con Atalanta e Inter per aver giocato una bellissima partita, fatta di calcio onesto e spettacolare”. Adesso la squadra di Spalletti, impegnata lunedì pomeriggio nella trasferta del Dall’Ara contro il Bologna, ha l’opportunità di portarsi a quattro punti da Inzaghi, anche se con una gara in più. LEGGI TUTTO

  • in

    Bologna-Napoli di Serie A, quote e pronostico del match

    Lunedì ricco di partite, la Serie A chiama in causa ben sei squadre che si affronteranno nell’ambito della 22ª giornata di campionato. Alle 18.30 il Dall’Ara sarà la cornice di un confronto che si preannuncia vibrante tra Bologna e Napoli, due squadre chiamate a riscattare i recenti ko subìti rispettivamente in Serie A (1-2 a Cagliari) e in Coppa Italia (azzurri eliminati dalla Fiorentina).
    Mihajlovic sfida Spalletti, fai il tuo pronostico su Bologna-Napoli
    I “Ritardi” di Bologna e Napoli
    A guardare i risultati dell’ultimo periodo sono più ombre che luci per il Bologna, comunque sempre vivo a dispetto delle 4 sconfitte rimediate negli ultimi 5 turni. I rossoblù di Mihajlovic si mettono in luce per un particolare “ritardo”: nessun segno “X” nelle ultime 12 giornate di campionato. Pareggio solo sfiorato in quel di Cagliari, match che fino al 92’ si trovava sull’1-1.
    Sponda Napoli il “Ritardo” da segnalare è relativo all’Over 2,5, esito mai presente nelle ultime cinque partite disputate dai partenopei in campionato.
    Non è detto che questi ritardi siano destinati ad essere azzerati già in questa giornata anche se un possibile “compromesso” lo si può trovare. Il Goal, ad esempio. Un esito che abbraccia anche un eventuale risultato di 1-1, ancora mai centrato dal Bologna formato Dall’Ara. LEGGI TUTTO

  • in

    Bologna-Napoli, parola d’ordine: “Ritardi”

    La 22ª giornata di Serie A si chiude lunedì 17 gennaio con ben tre posticipi. Alle 18.30 al Dall’Ara si gioca Bologna-Napoli, sfida che mette di fronte due squadre che regalano spunti statistici di cui tener conto in ottica pronostico.
    Mihajlovic sfida Spalletti, fai il tuo pronostico su Bologna-Napoli
    Rossoblù senza X da 12 turni
    A guardare i risultati dell’ultimo periodo sono più ombre che luci per il Bologna, comunque sempre vivo a dispetto delle 4 sconfitte rimediate negli ultimi 5 turni. I rossoblù di Mihajlovic si mettono in luce per un particolare “ritardo”: nessun segno “X” nelle ultime 12 giornate di campionato. Pareggio solo sfiorato in quel di Cagliari, match che fino al 92’ si trovava sull’1-1.
    Sponda Napoli il “Ritardo” da segnalare è relativo all’Over 2,5, esito mai presente nelle ultime cinque partite disputate dai partenopei in campionato.
    Non è detto che questi ritardi siano destinati ad essere azzerati già in questa giornata anche se un possibile “compromesso” lo si può trovare. Il Goal, ad esempio. Un esito che abbraccia anche un eventuale risultato di 1-1, ancora mai centrato dal Bologna formato Dall’Ara. LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli, Spalletti: “Non guardo le altre, conosco l'obiettivo”

    NAPOLI – Il Napoli si prepara alla trasferta sul campo del Bologna, in programma lunedì, e Spalletti spera di avere a disposizione anche Zielinski, negativo al Covid: “Si è allenato a casa, domani termina l’isolamento e svolgerà le visite di controllo. Potrebbe aggregarsi alla squadra”, ha detto in conferenza stampa. “Per vincere le partite è fondamentale avere giocatori a disposizione e in condizione. Prevedo un futuro migliore rispetto al difficile periodo attraversato nell’ultimo mese. Non dobbiamo preoccuparci delle squadre che ambiscono alla zona Champions League. Noi vogliamo arrivare tra le prime quattro e abbiamo le carte in regola per raggiungere questo obiettivo” ha aggiunto.
    Spalletti: “L’obiettivo del Napoli è chiaro”
    “Noi siamo qualcuno se rendiamo felice qualcuno. Come gruppo possiamo fare felice una città intera. Lo stadio Maradona è la nostra casa, sentiamo l’affetto della città. Sappiamo quali sono i nostri obiettivi, non dobbiamo avere alibi”, aggiunge Spalletti.
    Sul ko in Coppa Italia
    “La gara di giovedì non lascia scorie. E’ stato un match deciso da episodi, ma va detto anche che siamo riusciti a pareggiare all’ultimo minuto in inferiorità numerica, 9 contro 10. Tra l’altro sono stato espulsi due calciatori freschi e appena entrati e questo fa parte della casualità”.
    Guarda la galleryPokerissimo Fiorentina, Napoli eliminato: Vlahovic segna ancora
    Spalletti, ottimismo su Osimhen
    “Osimhen sta lavorando con noi. Abbiamo alcune situazioni che possono essere prese in considerazione in vista di domani”, conclude Spalletti. LEGGI TUTTO