consigliato per te

  • in

    Gioca la Schedina Champions: vinci 500€ in buoni Amazon

    Se sei un appassionato di pronostici ma non vuoi giocare soldi veri, tuttosport.fun è il tuo punto di arrivo: la più grande community di giocatori for fun che giocano gratis e vincono premi veri: 40.000€ di Buoni Amazon in palio (regolamento).
    Bastano 3 passi: iscriversi, ricevere 1.000 TTS, la moneta del portale, scegliere le Schedine proposte dalla redazione e partecipare in modo totalmente gratuito giocando contro gli avversari.
    Con la Schedina a Torneo vinci se indovini 8 eventi oltre al Jolly ma anche con l’8 (scudetto), il 7 (coppa), il 6 (medaglia) e l’evento Jolly (J) grazie ai quali ottieni i Crediti di Gioco che puoi convertire in Buoni Amazon (scopri come).
    Infine, partecipi anche alle Classifiche di rendimento mensili e settimanali.
    In questo modo anche i nuovi iscritti posson da subito vincere i premi.
    Gioca Subito.
    Sul portale trovi anche il Gioco Palinsesto dove puoi scegliere liberamente i tuoi pronostici per scalare le classifiche accumulando crediti e  per migliorara il tuo status sociale nel gioco.
    Stai attento però perché i concorrenti potrebbero “sfidare” il tuo pronostico e nel caso fosse sbagliato, appropriarsi dei crediti della tua giocata: e se fossi proprio te a lanciare il tuo avversario verso il premio?
     Ovviamente puoi fare lo stesso: andare sul gioco “sfida tra utenti” e sfidare i pronostici dei concorrenti: se risulteranno sbagliati, sfilerai i crediti della giocata all’avversario se invece risulteranno vincenti, sarai te a pagargli la vincita.
     Tuttosport.fun è un gioco di network: tutte le azioni di gioco sono condivise e puoi seguire i giocatori più bravi, sfidare VIP e TIPSTER e diventare il nuovo fenomeno con migliaia di followers.
    Gioca for Fun, Vinci for Real. LEGGI TUTTO

  • in

    Milan, Pioli: “Ibrahimovic importantissimo, Castillejo è un esempio”

    MILANO – Stefano Pioli sorride per il suo Milan, capace di battere in rimonta un Verona insidioso e acciuffare il primo posto per una notte, in attesa della gara del Napoli, domani contro il Torino: “Il Verona è stato più bravo di noi nel primo tempo – dice a Sky il tecnico rossonero – sul primo gol siamo stati un po’ sfortunati, poi nella ripresa abbiamo reagito. Ho visto la faccia giusta dei giocatori a fine primo tempo, dovevamo cambiare passo e lo abbiamo fatto. E’ una grande prova di maturità. Nel primo tempo il Verona è stato più intenso di noi, hanno vinto più duelli. Nella ripresa abbiamo aumentato il nostro dinamismo e abbiamo fatto molto meglio”. 
    Pioli su Ibra, Castillejo e Calabria
    Il Milan ha ritrovato Ibrahimovic nel finale di gara: “La presenza di Zlatan è importantissima e lo ha fatto vedere nei pochi minuti giocati. È un giocatore di un’intelligenza e di una qualità superiore. Spero possa giocare molte partite”. Pioli elogia Castillejo, protagonista nel secondo tempo dopo tante gare viste dalla panchina e in lacrime per l’emozione a fine gara: “Samu dev’essere preso ad esempio. Le scelte lo hanno penalizzato nell’ultimo periodo, sono particolarmente felice per lui perché i giocatori devono sempre farsi trovare pronti”. L’allenatore poi analizza la posizione in campo di Calabria: “E’ un giocatore molto intelligente. Lui è nato come centrocampista e si vede. Cambiare posizione e smarcarsi è importante, lui è bravo a farlo. Anche Theo Hernandez è bravo a fare certi movimenti. Nel primo tempo siamo stati poco dinamici, nel secondo tempo ci siamo mossi di più”.
    Guarda la galleryEffetto Ibrahimovic: entra e il Milan chiude la rimonta sul Verona
    Pioli: “Riavere i tifosi ci ha dato energia”
    Pioli non parla più di tanto delle tante assenze: “Il club ha costruito una grande squadra. Anche con le assenza, posso mettere in campo sempre una squadra forte. Il merito è dell’area tecnica che mi ha messo a disposizione una grande rosa” Sulla vittoria che vale il primo posto, dice: “Questa è una vittoria che vale 3 punti, importantissima. Riavere i nostri tifosi ci ha dato tantissima energia, tantissimo calore. È un percorso di crescita, il campionato è lungo e le avversarie sono fortissime. Vogliamo lottare fino alla fine, ma noi dobbiamo pensare in piccolo” LEGGI TUTTO

  • in

    Milan, Pioli: “Prova di maturità, Ibrahimovic è importantissimo”

    MILANO – Stefano Pioli si gode una notte al primo posto in classifica con il suo sorprendente Milan, che batte 3-2 il Verona, in rimonta, dopo un primo tempo da dimenticare: “Il Verona è stato più bravo di noi nel primo tempo – le parole dell’allenatore rossonero a Sky – sul primo gol siamo stati un po’ sfortunati, poi nella ripresa abbiamo reagito. Ho visto la faccia giusta dei giocatori a fine primo tempo, dovevamo cambiare passo e lo abbiamo fatto. E’ una grande prova di maturità. Nel primo tempo il Verona è stato più intenso di noi, hanno vinto più duelli. Nella ripresa abbiamo aumentato il nostro dinamismo e abbiamo fatto molto meglio”. Pioli elogia Castillejo, protagonista nel secondo tempo dopo tante gare viste dalla panchina e in lacrime per l’emozione a fine gara: “Samu dev’essere preso ad esempio. Le scelte lo hanno penalizzato nell’ultimo periodo, sono particolarmente felice per lui perché i giocatori devono sempre farsi trovare pronti”.Guarda la galleryMilan, super rimonta con Ibrahimovic in campo: Verona ko
    Pioli: “La presenza di Ibra è importantissima”
    L’allenatore rossonero non recrimina per le assenze: “Il club ha costruito una grande squadra. Anche con le assenza, posso mettere in campo sempre una squadra forte. Il merito è dell’area tecnica che mi ha messo a disposizione una grande rosa”. Il Milan ha ritrovato Ibrahimovic negli ultimi 13 minuti: “La presenza di Zlatan è importantissima e lo ha fatto vedere nei pochi minuti giocati. È un giocatore di un’intelligenza e di una qualità superiore. Spero possa giocare molte partite”. Sulla vittoria che vale il primo posto, dice: “Questa è una vittoria che vale 3 punti, importantissima. Riavere i nostri tifosi ci ha dato tantissima energia, tantissimo calore. È un percorso di crescita, il campionato è lungo e le avversarie sono fortissime. Vogliamo lottare fino alla fine, ma noi dobbiamo pensare in piccolo”. Alla vetta della classifica per ora non pensa: “Penserò al Porto – dice Pioli a Dazn, riferendosi all’impegno in trasferta di martedì in Champions League – ora vado a casa e guarderò loro che hanno giocato ieri. Godiamoci la partita, ma prepariamo il Porto. Abbiamo recuperato qualche giocatore e qualcuno lo abbiamo perso. Più rotazioni ci sono e più possiamo fare bene”. LEGGI TUTTO

  • in

    Milan-Verona 3-2, Pioli al primo posto in classifica

    MILANO – Un Milan a due facce batte 3-2 in rimonta il Verona e si gode almeno per un giorno il primo posto in classifica in campionato. A San Siro i rossoneri di Stefano Pioli sono messi alle corde, nel primo tempo, dagli scaligeri di Igor Tudor, che si ritrovano meritatamente in vantaggio di due reti, prima del clamoroso recupero milanista nella ripresa. Decide la gara una goffa autorete del difensore tedesco Günter.
    Milan-Verona 3-2, tabellino e statistiche
    Milan-Verona, la cronaca
    Stefano Pioli rilancia Giroud titolare a più di un mese e mezzo dall’ultima partita, contro il Cagliari il 29 agosto. Il Milan, senza l’infortunato portiere Maignan, Theo Hernandez e Brahim Diaz positivi al Covid, si affida a Ballo Touré sulla fascia destra e a Maldini trequartista, alle spalle di Giroud e al fianco di Saelemaekers e Rebic. In porta c’è Tatarusanu, alla prima stagionale, mentre in panchina si rivedono Ibrahimovic e Krunic. Il Verona, reduce da quattro risultati positivi, cerca l’ennesima conferma anche contro una big: Tudor recupera Veloso e punta sull’ex milanista Kalinic centravanti, supportato da Barak e Caprari. Indisponibile l’ex juventino Frabotta. Nel primo tempo l’Hellas non sbaglia nulla, sorprendendo un Milan volenteroso, ma troppo confusionario e prevedibile. l ragazzi di Tudor passano in vantaggio al 7′ con Caprari, che finalizza con un destro al volo una verticalizzazione di Veloso: nell’occasione la difesa rossonera appare impreparata. Al 21′ l’arbitro Prontera di Bologna assegna un rigore al Verona per fallo di Romagnoli ai danni di Kalinic, su cross basso di Lazovic: i rossoneri reclamano perché l’attaccante croato, che è alle spalle del difensore, sembra allungare astutamente la gamba tra il pallone e il piede avversario. Il Var Di Paolo però conferma la decisione del direttore di gara: il contatto effettivamente è netto. Sul dischetto va Barak che trasforma dagli undici metri: Tatarusanu sfiora soltanto il pallone. Dopo 24′ minuti il Verona è già sul 2-0 confermando un dato impressionante: è la quinta gara di fila (ovvero da quando c’è Tudor), che gli scaligeri segnano almeno due reti a partita. Prima dell’intervallo piove sul bagnato nel Milan, che perde Rebic, sostituito da Leao, per un problema a una caviglia.
    La clamorosa rimonta del Milan
    Al rientro dall’intervallo Pioli prova a cambiare spartito, inserendo Krunic e Castillejo al posto di Maldini e Saelemaekers. Nel Verona c’è invece il croato Sutalo al posto di Ceccherini. In apertura di secondo tempo i padroni di casa chiedono il rigore per un tocco di mano di Casale: il pallone però, un istante prima, è rimpallato su un suo compagno di squadra e l’arbitro lascia correrre. Al 59′ il Milan rientra in partita: grande spunto di Leao sulla fascia sinistra e cross pennellato al centro per il colpo di testa vincente di Giroud, al terzo gol in Serie A. La rete scuote i ragazzi di Pioli che ritrovano l’energia smarrita: Giroud, ancora di testa, e Leao, con un elegante destro a giro, mancano il bersaglio non di molto. Poi l’arbitro concede un rigore ai rossoneri per fallo di Faraoni su Castillejo: Kessié spiazza Montipò, firmando il 2-2 al 76′. Pioli vuole vincere e butta dentro Ibrahimovic, che ispira l’azione del terzo gol: il 40enne svedese serve Castillejo il cui cross è goffamente deviato nella propria porta da Günter. San Siro esplode di gioia: il Milan vince 3-2 ed è primo in classifica per una notte, in attesa della gara del Napoli, domani alle 18 contro il Torino. LEGGI TUTTO

  • in

    Juventus-Roma si preannuncia equilibrata

    Allo Stadium di Torino va in scena la sfida tra la Juventus e la Roma. Per le quote Locatelli e compagni partono favoriti ma non si possono escludere sorprese.
    Serie A e tanto altro, fai i tuoi pronostici!
    Mai “X” con la Roma in campo
    La “Vecchia Signora”, reduce da tre vittorie consecutive con solamente un gol di scarto, al momento sta pagando un avvio di stagione decisamente al di sotto delle aspettative. Chiesa e compagni nelle prime 4 giornate di campionato hanno perso con Napoli (2-1) ed Empoli (1-0) e pareggiato con Milan (1-1) e Udinese (2-2). Il computo dei gol segnati e subiti dai bianconeri recita 11 reti all’attivo e 10 al passivo. La Roma dal canto suo ha realizzato 5 gol in più della Juventus ma da cinque gare a questa parte in Serie A alterna la vittoria alla sconfitta. Il big match, osservando i recenti risultati delle due squadre, si preannuncia molto equilibrato e potrebbe terminare con la “X” al novantesimo. Da sottolineare poi come i giallorossi in questo campionato non abbiano ancora mai pareggiato. Prima o poi… LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A, la Juventus ospita la Roma

    Nella sfida in programma allo Stadium di Torino non si possono escludere sorprese. Per le quote la Juventus parte favorita ma la classifica al momento vede la Roma avanti di 5 punti rispetto ai bianconeri.
    Serie A e tanto altro, fai i tuoi pronostici!
    Mai “X” con la Roma in campo
    La “Vecchia Signora”, reduce da tre vittorie consecutive con solamente un gol di scarto, al momento sta pagando un avvio di stagione decisamente al di sotto delle aspettative. Chiesa e compagni nelle prime 4 giornate di campionato hanno perso con Napoli (2-1) ed Empoli (1-0) e pareggiato con Milan (1-1) e Udinese (2-2). Il computo dei gol segnati e subiti dai bianconeri recita 11 reti all’attivo e 10 al passivo. La Roma dal canto suo ha realizzato 5 gol in più della Juventus ma da cinque gare a questa parte in Serie A alterna la vittoria alla sconfitta. Il big match, osservando i recenti risultati delle due squadre, si preannuncia molto equilibrato e potrebbe terminare con la “X” al novantesimo. Da sottolineare poi come i giallorossi in questo campionato non abbiano ancora mai pareggiato. Prima o poi… LEGGI TUTTO

  • in

    In Milan-Verona ok la “combo” 1X più Multigol 2-4

    Questo fine settimana il Milan è chiamato a superare un esame molto importante. I rossoneri, decimati dalle assenze, dovranno fermare l’avanzata di un Verona reduce da 4 risultati utili consecutivi.
    Fai ora il tuo pronostico!
    La sfida si preannuncia equilibrata
    Il ruolino di marcia interno dei rossoneri recita 3 vittorie su 3 (contro Cagliari, Lazio e Venezia) con 8 gol fatti e 1 solo subito. Per Tonali e compagni però la sfida contro il Verona non sarà delle più semplici. Gli “scaligeri” con l’avvento di Tudor in panchina non hanno mai perso. Caprari e compagni nelle ultime 4 partite hanno fatto registrare 2 successi nei lidi amici (contro Roma e Spezia) e due pareggi sui campi di Salernitana (2-2) e Genoa (3-3). Tra le varie assenze nel Milan spiccano i nomi di Maignan, Theo Hernandez e Brahim Diaz. Al Meazza la sfida si preannuncia equilibrata e potrebbe concludersi con un numero di gol compreso tra 2 e 4. Ok la “combo” 1X più Multigol 2-4 al novantesimo. LEGGI TUTTO

  • in

    Al Meazza il Milan può far punti contro il Verona

    L’8ª giornata di campionato mette di fronte Milan e Verona. I rossoneri, secondi in classifica, nonostante le numerose assenze dovranno trovare un modo per fermare l’avanzata di Kalinic e compagni reduci da 4 risultati utili consecutivi.
    Fai ora il tuo pronostico!
    La sfida si preannuncia equilibrata
    Il ruolino di marcia interno dei rossoneri recita 3 vittorie su 3 (contro Cagliari, Lazio e Venezia) con 8 gol fatti e 1 solo subito. Per Tonali e compagni però la sfida contro il Verona non sarà delle più semplici. Gli “scaligeri” con l’avvento di Tudor in panchina non hanno mai perso. Caprari e compagni nelle ultime 4 partite hanno fatto registrare 2 successi nei lidi amici (contro Roma e Spezia) e due pareggi sui campi di Salernitana (2-2) e Genoa (3-3). Tra le varie assenze nel Milan spiccano i nomi di Maignan, Theo Hernandez e Brahim Diaz. Al Meazza la sfida si preannuncia equilibrata e potrebbe concludersi con un numero di gol compreso tra 2 e 4. Ok la “combo” 1X più Multigol 2-4 al novantesimo. LEGGI TUTTO