consigliato per te

  • in

    Europa League, Eintracht-Rangers 6-5: Ramsey sbaglia il rigore decisivo!

    SIVIGLIA – L’Eintracht Francoforte vince l’edizione 2021/2022 dell’Europa League. La formazione tedesca di Oliver Glasner batte i Rangers per 6-5 al termine dei calci di rigore. I tempi regolamentari si chiudono sull’1-1 (sblocca Aribo per i Rangers e risponde Borré) e il risultato resta fisso nei tempi supplementari nonostante le tante occasioni create. Dagli undici metri l’Eintracht non sbaglia neanche una volta mentre per i Rangers è decisivo l’errore dell’ex Juve Aaron Ramsey, entrato al 118′: il centrocampista gallese calcia centrale e si fa parare da Trapp. 
    Eintracht Francofortre-Rangers, tabellino e statistiche
    Le formazioni di Glasner e Van Bronckhorst
    Va in scena allo stadio Ramon Sanchez Pizjuan di Sivigilia la finale di Europa League tra Eintracht Francoforte e Rangers. La squadra tedesca punta a vincere il suo secondo trofeo europeo, dopo la Coppa Uefa del 1980, in un’edizione dove è riuscita a superare Betis Siviglia e Barcellona rispettivamente agli ottavi e ai quarti. Sono passati, invece, dieci anni dal fallimento della squadra scozzese, con la ripartenza dalla Third Division fino alla vittoria dello scudetto nella scorsa stagione e ora con la possibilità di festeggiare il secondo trofeo europeo dopo la Coppa delle Coppe di 50 anni fa. Il tecnico dell’Eintracht, Oliver Glasner, punta su Borrè come unica punta, con Lindstrom e Kamada alle sue spalle. Rimangono in panchina invece l’ex Milan Hauge e l’ex Atalanta Lammers. Il tecnico dei Rangers, Giovanni van Bronckhorst, si affida a Wright come unica punta con una difesa a 5 e un centrocampo a 4. Parte dalla panchina l’ex Juventus Ramsey. 
    Il primo tempo finisce senza gol
    Subito in avanti l’Eintracht, a caccia del gol del vantaggio già nei primi minuti. Il ritmo del gioco però viene spezzato al 6′ quando dopo uno scontro di gioco Rode resta a terra sanguinante in testa. Il centrocampista e capitano dell’Eintracht si rialza dopo l’intervento dei medici e ritorna in campo. Si riparte con Sow che al 12′ crea la prima ottima occasione per la formazione tedesca ma la sua conclusione viene bloccata da McGregor. Al 21′ ancora Eintracht in avanti con Knauff che calcia sul primo palo ma trova la respinta di McGregor. Ci prova anche N’Dicka di testa ma sfiora la traversa. La reazione dei Rangers arriva al 26′ con il tiro a giro dal limite dell’area di Aribo che termina di poco a lato. Al 37′ ancora Eintracht, con Kostic che percorre metà campo in contropiede ma poi sbaglia al momento del tiro calciando fuori. Poco dopo ci prova Lundstram di testa ma Trapp alza il pallone sopra la traversa. Si chiude senza reti il primo tempo. 
    Guarda la galleryEintracht-Rangers, spavento per Rode: sangue per un taglio in testa
    Aribo sblocca, Borré risponde
    Ancora Eintracht aggressivo nella ripresa, con i Rangers che provano ripartire in contropiede. La formazione tedesca si rende pericolosa sono gli scozzesi a creare le migliori occasioni, soprattutto con Kent che sbaglia clamorosamente davanti la porta dopo un eccellente spunto di Tavernier. Poco dopo però, al 57′, un pasticcio difensivo dell’Eintracht favorisce il gol dei Rangers: retropassaggio di testa di Sow che viene agganciato da Aribo, Tuta prova a marcare l’attaccante ma cade goffamente a terra (sarà poi sostituito per infortunio) lasciando spazio ad Aribo per il tiro con cui batte Trapp e porta i suoi in vantaggio. Immediata la reazione della formazione tedesca che sfiora il pareggio con Lindstorm e Kamada. Poi al 70′ cross di Kostic, Borré colpisce di prima e porta il risultato sull’1-1. Al 72′ spazio in campo per l’ex Milan Hauge, che sostituisce Lindstrom. Dopo i due gol le due squadre non riescono a prevalere l’una sull’altra, complice anche la stanchezza dei giocatori. C’è comunque spazio per ottime occasioni, soprattutto per l’Eintracht che al 90′ sfiora il gol con il tiro-cross di Kostic. Non bastano i minuti regolamentari per la finale di Europa League: si va ai tempi supplementari. 
    Guarda la galleryBorré show, Ramsey flop: Rangers ko, Europa League all’Eintracht
    Decisivo l’errore di Ramsey sul dischetto
    Anche nel primo tempo supplementare è l’Eintracht a lanciarsi in avanti rendendosi pericoloso. Al 96′ infatti la formazione tedesca sfiora il vantaggio con l’autore del primo gol Borré che ruba palla Bassey ed entra da solo in area, prima del tiro però interviene lo stesso difensore dei Rangers che rimedia al suo errore bloccando il tiro. Ritmi molto lenti in questa fase, con le squadre stanche e il forte caldo in campo. Si chiudono così il primo quarto d’ora. Secondo tempo supplementare infuocato, con tante occasioni per entrambe le occasioni. Inizia Barisic che sfiora il gol per i Rangers e Hrustic che gli risponde dopo pochi secondi con un buon tiro rasoterra. Finale clamoroso con prima Jakic dell’Eintracht che al 116′ sfiora la traversa dalla distanza, poi al 119′ reazione dei Rangers con Kent che riceve a pochi passi dalla porta ma Trapp si supera e salva il risultato, poi sulla ribattuta Davis calcia fuori. Intanto al 118′ esce Sakala per gli scozzesi che lascia spazio all’ex Juve Ramsey. Finisce 1-1 dopo 120′ e si va dunque ai calci di rigore. Partono i Rangers con Tavernier che non sbaglia. Risponde l’Eintracht con Lenz che pareggia i conti. Segnano poi Davies, Hrustic, Arfield e Kamada. Il primo errore della serie è dei Rangers ed è proprio di Ramsey che si fa parare il tiro centrale da Trapp. Si porta in vantaggio l’Eintracht con Kostic. Per gli scozzesi va Roofe che segna ma è tutto inutile: Borré segna l’ultimo rigore per l’Eintracht che vince l’edizione 2021/2022 dell’Europa League. Decisivo dunque l’errore dell’ex Juve dal dischetto che condanna i Rangers.  LEGGI TUTTO

  • in

    Eintracht Francoforte-Rangers, orari e dove vedere la finale di Europa League in tv

    La finale di Europa League tra Eintracht Francoforte e Rangers si giocherà al ‘Ramon Sanchez Pizjuan’ di Siviglia. Gli scozzesi, reduci dal fallimento nel 2012 e dalla ripartenza dalla quarta serie, giocheranno la loro seconda finale dopo la sconfitta del 2008 contro lo Zenit, quando ancora si chiamava Coppa Uefa. I tedeschi invece giocheranno sì la loro seconda finale come i Rangers, ma la prima fu una vittoria nel 1980 contro il Borussia Moenchengladbach. I Rangers hanno eliminato il Lipsia in semifinale, mentre l’Eintracht hanno vinto andata e ritorno contro il West Ham dopo aver eliminato il Barcellona ai quarti di finale. Chi vince, succede al Villarreal.

    Dove vedere Eintracht-Rangers in tv

    leggi anche

    Rangers e Eintracht in finale di Europa League

    La gara tra Eintracht Francoforte e Rangers, valida per la finale di Europa League, si giocherà mercoledì 18 maggio alle ore 21.00 al Ramon Sanchez Pizjuan di Siviglia . La partita sarà visibile in diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport Football, Sky Sport 4K, in streaming su NOW e in chiaro su TV8. Telecronaca del match affidata ad Andrea Marinozzi, commento Giancarlo Marocchi; a bordocampo Niccolò Omini e Filippo Benincampi. LEGGI TUTTO

  • in

    Eintracht Francoforte-Rangers, le probabili formazioni della finale di Europa League

    Alle 21 sarà finale di Europa League tra Eintracht Francoforte e Glasgow Rangers. I tedeschi perdono Hinteregger in difesa ma a centrocampo recupera Lindström, miglior giovane della stagione in Bundesliga. Scozzesi senza Morelos. Roofe recupera per la panchina, attacco sulle spalle di Wright. Occhi su Tavernier, terzino-capocannoniere della competizione con 7 reti
    EUROPA LEAGUE, L’ALBO D’ORO DELLA COMPETIZIONE

    Tempo di definire un vincitore per l’Europa League 2021/22: questa sera allo stadio Sánchez-Pizjuán di Siviglia si sfidano nella finalissima Eintracht Francoforte e Glasgow Rangers. Nello stadio ci saranno 43.800 spettatori (10mila tagliandi a testa sono stati concessi dall’Uefa alle due società) ma la città spagnola sarà invasa da tifosi tedeschi e scozzesi. L’Eintracht, a metà classifica in Bundesliga, arriva alla finale da imbattuto e forte dell’eliminazione, tra le altre del Barcellona sconfitto al Camp Nou nei quarti di finale. I Rangers hanno cominciato la loro stagione europea dai preliminari di Champions e nella fase ad eliminazione diretta dell’Europa League hanno eliminato due squadre tedesche, il Borussia Dortmund e il Lipsia. Fischio d’inizio alle 21.

    La probabile formazione dell’Eintracht Francoforte

    leggi anche

    Glasner: “Per noi sarà il match della vita”

    Ambizione ma con prudenza nelle parole di Oliver Glasner, allenatore dell’Eintracht, alla vigilia: “Questa competizione è diventata sempre più importante. Siamo molto felici di poter giocare questa finale contro un avversario forte come i Glasgow Rangers ma ovviamente vogliamo tornare a Francoforte con la coppa. Sarà senza dubbio la partita più importante delle nostre carriere”. L’unico assente per i tedeschi è il difensore Hinteregger mentre Lindström, eletto miglior giovane della stagione in Bundesliga, è a disposizione ma il suo impiego dal primo minuto è da valutare: si gioca un posto con l’ex Milan Hauge. In difesa  giocherà Touré, con Tuta che slitta al centro della difesa, completata da Ndicka. In fascia ci saranno Knauff a destra e Kostic (miglior uomo assist con 5 passaggi decisivi. In attacco ci sarà il colombiano Borrè a guidare il 3-4-2-1. Posto assicurato per il giapponese Kamada, autore di 5 gol sin qui in Europa League.

    EINTRACHT FRANCOFORTE (3-4-2-1) la probabile formazione: Trapp; Touré, Tuta, Ndicka; Knauff, Rode, Sow, Kostic; Lindström, Kamada; Borrè. All.: Glasner

    La probabile formazione dei Glasgow Rangers

    approfondimento

    I bomber dell’Europa League, il primo è un terzino

    I Rangers di Giovanni Van Bronckhorst vogliono un trofeo europeo che manca in bacheca da 50 anni: fu vittoria della Coppa delle Coppe nel 1972. “Abbiamo compiuto una cavalcata incredibile e sarà una partita fantastica – il commento dell’allenatore olandese alla vigilia – ma le finali sono davvero belle solo quando le vinci. Dobbiamo concentrarci sul nostro gioco, sapendo che potremo contare sulla spinta dei tifosi. Viaggiano con noi ovunque andiamo, saranno un fattore come lo sono a Ibrox”. Emergenza in attacco per gli scozzesi: out Morelos, Roofe recupera ma parte dalla panchina. Ci sarà Wright come riferimento avanzato nel 5-4-1. Verso la panchina l’ex Juve Ramsey, con il finlandese Kamara, reduce da uno stop per infortunio, favorito per una maglia a centrocampo. Occhi sul capitano James Tavernier, terzino destro con il vizio del gol che guida la classifica cannonieri della competizione con 7 reti in 14 partite.

    GLASGOW RANGERS (5-4-1) la probabile formazione: McGregor; Tavernier, Lundstram, Goldson, Bassey, Barisic; Aribo, Jack, Kamara, Kent; Wright. All.: Van Bronckhorst

    TAG: LEGGI TUTTO