consigliato per te

  • in

    Gilardino sui tempi del Var: “In questi casi delicati…”

    Genoa-Atalanta, le dichiarazioni di Gilardino
    Queste le dichiarazioni dell’allenatore del Genoa: “Il risultato ci lascia l’amaro in bocca per l’atteggiamento che abbiamo avuto e la nostra prestazione. Sicuramente nel finale ho voluto forzare con più attaccanti, volevamo riprenderla e i ragazzi hanno lottato fino alla fine, mostrando coraggio. Gli ultimi due gol erano evitabili, ma abbiamo fatto un’ottima partita contro una grande squadra. Peccato non aver finalizzato. Le sconfitte servono da insegnamento e fanno crescere e dobbiamo trarre anche i lati positivi oltre quelli negativi. Andremo a migliorare alcune cose prima della trasferta di Napoli. Malinovskyi? Pretendo molto da lui e ha interpretato molto bene la gara. Tre attaccanti dell’inizio? Vedremo con lo staff. L’intervento lungo del Var? Devi essere bravo a riattivare subito la testa e le gambe, ma in questI casi delicati è giusto aspettare. Se Retegui andrà bene per l’Italia? La Nazionale è in buone mani perché ha un grande ct”. Poi conclude: “Voglio spendere delle parole per il nostro gruppo, sono stati incredibili”. LEGGI TUTTO

  • in

    Scalvini segna… senza scarpa: ma il VAR annulla

    Scalvini come Elkjaer. Ma il VAR annula
    Sul risultato di 1-2, infatti, Scalvini è rimasto senza la scarpa sinistra mentre seguiva l’azione dei compagni nell’area di rigorie degli avversari. Il difensore, poi, l’ha tenuta in mano fino all momento in cui ha spinto la palla in rete. Un po’ come fece Elkjaer del Verona nel match contro la Juventus nella stagione 1984/85 (in quel caso fu un’azione personale, qui un tap-in). Purtroppo per l’Atalanta però, il VAR ha annullato la rete per un fuorigioco millimetrico. LEGGI TUTTO

  • in

    Atalanta, poker al Genoa: De Ketelaere-Koopmeiners show, Gasperini sorride

    L’Atalanta non si ferma e ottiene la quarta vittoria consecutiva in Serie A. La squadra di Gasperini si è imposta con il risultato di 4-1 in casa del Genoa: decisivi il supergol di De Ketelaere in apertura, la punizione perfetta realizzata da Koopmeiners e le reti nel recupero di Zappacosta e Toure. Inutile la rete del momentaneo pareggio siglata dall’ex Malinovsky. La Dea resta così ben salda al quarto posto in classifica raggiungendo quota 42 punti (con la partita contro l’Inter ancora da recuperare). Non cambia niente per il Grifone di Gilardino, che resta al 12º posto.
    Genoa-Atalanta, la partita
    Ad aprire la sfida ci pensa la perla di Charles De Ketelaere al 22′. Il talento belga tira da fuori area con una conclusione perfetta su cui il portiere avversario viene sorpreso senza poter fare nulla. Il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio di un gol e al 51′ ci pensa l’ex più atteso, Malinovsky, a realizzare la rete del pareggio per il Grifone con un tiro potente di sinistro. Non passano neanche 5′ e Koopmeiners riporta i suoi in vantaggio con un calcio di punizione  perfetto. La Dea realizza anche la rete del 3-1 con Scalvini ma dopo un lunghissimo check al Var il gol viene annullato per fuorigioco. A chiudere la sfida ci pensano Zappacosta al 98′ e Toure al 100′, bravi a sfruttare al meglio le ultime ripartenze del match. LEGGI TUTTO

  • in

    Poker dell’Atalanta al Genoa: De Ketelaere, una magia per Gasperini

    L’Atalanta espugna Marassi e si riporta in zona Champions, dopo il sorpasso momentaneo del Bologna. 4-1 per i bergamaschi contro il Genoa con tre gol meravigliosi: decisivo quello di Koopmeiners direttamente da punizione. Genoa che spreca l’occasione per il sorpasso sul Monza ma, nonostante la sconfitta, si tiene a debita distanza dalla zona retrocessione.
    Atalanta di nuovo in zona Champions: espugnato marassi
    Primo tempo all’insegna del gioco atalantino. Predominio che porta alla prima magia della partita con il gol di De Ketelaere che sblocca la partita. Il belga da fuori area se la alza quanto basta per far partire un tiro meraviglioso imparabile per Martinez. Nel secondo tempo il Genoa entra con un piglio diverso e trova il gol del pareggio al 51esimo con la rete dell’ex della partita Malinovskyi, che non esulta. Altro bel gol da fuori area dell’ucraino. Ma la gioia dura appena quattro minuti. Nel momento migliore dei rossoblù, l’Atalanta si riporta in vantaggio con la perla da punizione di Koopmeiners. Nel finale segna anche Scalvini, con una scarpa in mano. Ma il gol è stato annullato per fuorigioco. I bergamaschi si rifanno in pieno recupero: prima con Zappacosta su ribattuta, e poi Tourè, al primo gol con l’Atalanta. LEGGI TUTTO

  • in

    Percassi conferma l’addio di Muriel all’Atalanta: “Ci siamo”

    Atalanta, Percassi sul futuro di Muriel
    Queste le sue parole ai microfoni di Dazn: “Diciamo che il trasferimento di Luis (Muriel, ndr) si sta concretizzando e andrà in porto nelle prossime ore. Quando succedono cose del genere non c’è l’opportunità di salutare in maniera adeguata un protagonista che ha fatto la storia, ma quello che certamente posso garantire a nome della società è che ci sarà modo di invitarlo a Bergamo prima della fine della stagione, nel caso in cui tutto dovesse concretizzarsi. Questo perché il nostro pubblico possa salutarlo adeguatamente”. LEGGI TUTTO

  • in

    Gasperini e l’assenza di Koopmeiners: “Non ce ne siamo accorti…”

    L’Atalanta, in attesa della gara tra Fiorentina e Inter, si è guadagnata la quarta posizione in classifica con la vittoria contro l’Udinese al Gewiss Stadium. Un primo tempo dominato e portato a favore grazie a due reti dopo la mezz’ora: la prima di Miranchuk e poi in pieno recupero con Scamacca, entrambi serviti da De Ketelaere. Nella ripresa i nerazzurri hanno gestito rischiando in un paio di situazioni, ma alla fine Carnesecchi ha chiuso tenendo la porta inviolata. Al termine della gara ha parlato a Sky Sport l’allenatore Gian Piero Gasperini. 
    Atalanta-Udinese, le parole di Gasperini
    Gasperini ha analizzato la gara contro l’Udinese: “Sono soddisfatto di come la squadra ha affrontato la partita sia sotto il profilo tecnico e sia su quello fisico. Potevamo fare meglio nella ripresa, ma siamo contenti”. Poi ha parlato dei cambiamenti rispetto al girone d’andata: “Siamo più evoluti, anche nei singoli perché in diversi sono cresciuti. Non ci siamo accorti dell’assenza di un giocatore importante come Koopmeiners e questo la dice lunga”. E i gol degli attaccanti: “Le reti di Miranchuk e Scamacca sono dei segnali e per stare in alto servono più giocatori in gradi di segnare tanto. Continuiamo così, poi quando tornerà Lookman sarà importante anche lui”. E su De Ketelaere: “Ho sfruttato il lavoro fatto dal Milan e da Pioli, siamo soddisfatti e credo abbia fatto la sua miglior partita da quando è qui”. A chiudere sul lavoro offensivo: “Dietro la punta i giocatori sono importanti e noi abbiamo centrocampisti offensivi bravi. Vogliamo sfruttare le occasioni e la varietà che c’è”.  LEGGI TUTTO

  • in

    Cioffi tuona dopo Atalanta-Udinese: “Quando interviene il Var? Voglio capire”

    Atalanta-Udinese, le parole di Cioffi
    Gabriele Cioffi ha analizzato la gara contro l’Atalanta: “Non possiamo regalare due gol in questa maniera: il primo da rimessa del fondo e il secondo da rimessa laterale ci ha tagliato le gambe a livello mentale”. Sulla concretezza sotto porta: “Quando certe squadre ti concedono spazi e occasioni si deve essere bravi a sfruttarle. Ora pensiamo alle prossime gare perché è lì dove passerà la nostra salvezza”. Il tecnico ha parlato anche di Perez: “Il problema me lo porrò domani mattina, ora voglio analizzare la gara per capire come migliorare”. A chiudere, però, il tecnico ha parlato della mancata espulsione di Pasalic: “Noi contro il Sassuolo siamo rimasti in dieci per un episodio simile. Vorrei capire quando interviene il Var, perché stiamo parlando di due episodi identici. Ha condizionato la partita. Con tutto il rispetto per il lavoro dell’arbitro ma devo capire certe dinamiche e valutazioni, manca uniformità”.  LEGGI TUTTO

  • in

    Diretta Atalanta-Udinese ore 15: dove vederla in tv, streaming e probabili formazioni

    Dove vedere Atalanta-Udinese: diretta tv e streaming
    La partita tra Atalanta e Udinese è in programma alle ore 15 al Gewiss Stadium di Bergamo e sarà visibile su Dazn.
    Atalanta-Udinese, le probabili formazioni
    ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi, Kolasinac, Djimsiti, Scalvini; Ruggeri, Ederson, De Roon, Holm; Pasalic; Miranchuk, De Ketelaere. Allenatore: Gasperini. A disposizione: Musso, Rossi, Toloi, Palomino, Hateboer, Bakker, Zappacosta, Adopo, Muriel, Scamaca, Touré. Indisponibili: Lookman, Koopmeiners, Hien. Squalificati: -. Diffidati: Zappacosta. 
    UDINESE (3-5-1-1): Okoye, Ferreira, Perez, Kristensen; Ebosele, Lovric, Walace, Samardzic, Kamara; Thauvin; Lucca. Allenatore: Cioffi. A disposizione: Silvestri, Padelli, Tlkvic, Masina, Kabasele, Giannetti, Ehizibue, Zemura, Camara, Payero, Zarraga, Pereyra, Success, Brenner. Indisponibili: Bijol, Ebosse, Davis, Deulofeu. Squalificati: -. Diffidati: pereyra, Perez, Thauvin.
    ARBITRO: PiccininiASSISTENTI: Perrotti-TrinchieriQUARTO UOMO: PezzuttoVAR: Di Paolo.AVAR: Marini.
    Atalanta-Udinese: scopri tutte le quote LEGGI TUTTO