consigliato per te

  • in

    Atalanta. Gasperini: “Per la Champions spero di recuperare qualcuno”

    CROTONE – “Come affronterò il Liverpool? Intanto vediamo se recuperiamo qualcuno, ci sono tre giorni e speriamo…”. Gian Piero Gasperini fa i conti con gli infortuni, a pochi giorni dalla sfida decisiva in Champions. Hateboer e Romero sono stati sostituiti a Crotone per infortuni muscolari, Toloi ha riportato una contusione. Si aggiunge Gosens, già fermo e non recuperabile. “Se conta di più il Liverpool o l’Inter nel prossimo turno? Sono partite diverse – dice Gasperini a Sky, dopo la vittoria sul Crotone – ma se devo scegliere dico Liverpool. Perché è più vicina, e perché in Champions hai meno margini per recuperare il terreno perduto”.

    Gara in nostro controllo
    “Abbiamo fatto una partita costantemente in attacco e senza subire particolari situazioni. La gara è stata sempre in nostro controllo. C’è un pizzico di rammarico per non averla chiusa. Muriel molto bene nel primo tempo. Ha fatto due gol e ha avuto una serie di occasioni importanti. Ilicic? Oggi era in difficoltà, non è stato il calciatore che pensavo potesse essermi utile”. LEGGI TUTTO

  • in

    Atalanta, c'è anche Gollini tra i convocati per l'Ajax

    BERGAMO – Dopo più di due mesi e mezzo Pierluigi Gollini ritorna fra i convocati dell’Atalanta. Il portiere venticinquenne di Poggio Renatico si era infortunato gravemente al ginocchio sinistro dopo nemmeno un minuto dell’ultima giornata del campionato scorso in casa con l’Inter, cadendo a terra dopo uno scontro fortuito col compagno Robin Gosens in occasione del vantaggio ospite di Danilo D’Ambrosio. Era il primo agosto: una settimana più tardi la diagnosi, lesione subtotale del crociato posteriore e quarto di Champions League a Lisbona il 12 giocato da Marco Sportiello. Dopo la rifinitura di oggi pomeriggio a Zingonia, la decisione dell’allenatore Gian Piero Gasperini di includerlo nella lista dei 23 contro l’Ajax per la seconda giornata del gruppo D di Champions League. Questa la lista completa: Portieri: Gollini, Rossi, Sportiello. Difensori: Toloi, Palomino, Gosens, Mojica, Romero, Djimsiti, Depaoli, Hateboer, Ruggeri. Centrocampisti: Freuler, Malinovskyi, Pessina, Miranchuk, Pasalic. Attaccanti: Lammers, Muriel, Gomez, Ilicic, Diallo, Zapata. LEGGI TUTTO

  • in

    Atalanta, Gasperini: “Sapevo avremmo reagito dopo Napoli”

    HERNING (DANIMARCA) – “Con il Napoli non l’avevamo preparata bene, ma a parte quella gara abbiamo fatto bene tante altre partite. Avevamo bisogno di reagire con una vittoria e non era facile: quella che abbiamo battuto oggi è una squadra che corre e aggredisce, per le altre non sarà facile giocare qui”. Così Gian Piero Gasperini, a Sky Sport, dopo la vittoria con poker in casa del Midtjylland all’esordio stagionale in Champions League. “I tanti gol fatti? Alcune reti sono state anche belle, ma queste sono squadre preparate sotto tutti gli aspetti. Ora ci aspettano due gare impegnative in casa e in una settimana ci giochiamo molto per il passaggio del turno. Una vittoria all’esordio serviva”.
    Atalanta, che show in Danimarca: 4-0 al Midtjylland
    Le buone notizie arrivano anche dal neo acquisto Miranchuk, subito in rete: “È stato un gol molto bello il suo, vuol dire che non abbiamo perso la capacità di realizzare e oggi abbiamo fatto anche un’ottima partita dietro. Non c’è stato nessun problema psicologico, il Napoli è una squadra forte e con loro sarà dura per tutti. Noi ci eravamo ritrovati con dieci giocatori il giovedì e al San Paolo non siamo riusciti a contrapporci bene. Non c’è tutta questa differenza come si è vista sabato, un episodio può accadere quando giochi ogni tre giorni. E io non avevo dubbi sulla reazione dei miei”. 

    Su Ilicic: “Lui è recuperato, poi c’è Miranchuk che è stato fuori un mese e non si è mai allenato a pieno ritmo. Speriamo di recuperare presto anche Malinovskyi, poi saremo tutti: e guardando in prospettiva siamo molto coperti in attacco. Gomez più arretrato? Dipenderà un po’ dalle partite, non accadrà sempre. Giochiamo tanto e lo faremo in continuazione e con 12 giocatori con le rispettive nazionali, dove ognuno ha giocato due o tre gare, c’è l’esigenza di dover ruotare. Anche se poi non potrò sempre spiegare chi gioca e perchè” ha chiosato Gasperini. LEGGI TUTTO

  • in

    Atalanta, esordio Champions per dimenticare il Napoli

    BERGAMO – In situazioni come queste, dopo la giornata storta vissuta a Napoli, avere la possibilità di giocare subito è una fortuna. Poterlo fare in Champions League, il torneo più importante d’Europa (e forse del mondo) per squadre di club rappresenta qualcosa di veramente grandioso. Per l’Atalanta di Gasperini non c’è tempo di star troppo a rimuginare sul sonoro 4-1 del San Paolo. Domani sera (ore 21) la squadra orobica farà il suo esordio stagionale in Champions sul campo del Midtjylland e per tutto il popolo bergamasco sarà una grande emozione. Prima dell’avvento di Gasperini, la Dea poteva solo sognare di calcare determinati palcoscenici fuori dai confini nazionali. Il mix vincente è quello che si è scatenato tra il tecnico di Grugliasco e la società guidata dal presidente Percassi, tanto che nelle ultime due stagioni sono arrivati altrettanti piazzamenti in campionato al terzo posto e dal sogno Europa League si è passati alla musichetta della Champions.

    L’occasione
    Per il gruppo la conferma della Dea nella massima competizione europea significa potersi misurare ancora con i calciatori più forti in circolazione. In un anno così travagliato a causa del Covid-19 e con gli Europei spostati all’estate 2021, giocare nell’Atalanta che si batte ai vertici della Serie A e nei gironi di Champions League significa essere molto considerati anche dalle rispettive Nazionali. Che si tratti di squadre che si giocheranno il titolo continentale la prossima estate o di selezioni impegnate nella corsa al Mondiale di Qatar 2022 (vale per i sudamericani) fa poca differenza: le motivazioni per mettersi in mostra con i compagni e sotto la guida di Gasperini sono di altissimo livello. Da qualsiasi lato la si guardi, l’avventura dell’Atalanta in Champions League che inizierà domani sera con il Midtjylland è zeppa di motivazioni: la voglia di iniziare con il piede giusto è tantissima e vincere, nell’economia del girone, sarebbe fondamentale.
    Leggi l’articolo completo nell’edizione odierna di Tuttosport LEGGI TUTTO

  • in

    Atalanta al lavoro verso il Midtjylland. Malinovskyi, differenziato

    BERGAMO – L’Atalanta, in vista dell’esordio stagionale in Champions League, prosegue la propria preparazione. Mercoledì 21 ottobre è infatti in programma il match contro il Midtjylland alla MCH Arena di Herning. Oggi era in programma un allenamento pomeridiano al Centro Bortolotti. A parte Malinovskyi che ha svolto un lavoro differenziato. Per la giornata di domani è in programma l’ultima seduta a Zingonia prima della partenza per la Danimarca. LEGGI TUTTO

  • in

    Atalanta, Midtjylland nel mirino. A parte Malinovskyi

    BERGAMO – L’Atalanta prosegue la propria preparazione in vista dell’esordio stagionale in Champions League. Mercoledì 21 ottobre è infatti in programma il match contro il Midtjylland alla MCH Arena di Herning. Oggi era in programma un allenamento pomeridiano al Centro Bortolotti. A parte Malinovskyi che ha svolto un lavoro differenziato. Per la giornata di domani è in programma l’ultima seduta a Zingonia prima della partenza per la Danimarca.
    Osimhen, gol e maglia dedicata alla Nigeria: poker Napoli all’Atalanta LEGGI TUTTO