consigliato per te

  • in

    Eriksen trascina lo United, De Zerbi sconfitto da Emery

    LONDRA (INGHILTERRA) – Vittoria all’ultimo tuffo e chiusura di 2022 con il sorriso per il Manchester United, che passa al 93′ sul campo del Fulham (1-2). Con Cristiano Ronaldo ancora assente a vestire i panni del mattatore è stato l’ex interista Christian Eriksen: il danese ha siglato il vantaggio dei ‘Red Devils’ al 14′ e nel finale, dopo il pari dei londinesi firmato da James (61′), ha sfoderato nel recupero l’assist vincente per Garnacho. Con questo successo la squadra di Ten Hag resta a ridosso della zona Champions.
    Aston Villa corsaro a Brighton: De Zerbi ko
    Sconfitta interna per il Brighton di Roberto De Zerbi: l’Aston Villa sbanca in rimonta l’Amex Stadium (1-2). Padroni di casa in vantaggio con Mac Allister dopo appena un giro di lancetta ma il pareggio non tarda ad arrivare e lo firma Ings al 10′. Nella ripresa, è ancora l’ex attaccante del Liverpool a segnare al 54′ il gol del sorpasso e la sua personale doppietta. Un successo di importanza capitale per i ‘Villans’ di Unai Emery che salgono a quota 18 punti, a +5 sulla zona retrocessione. Passo indietro per i ‘Seagulls’ di De Zerbi: il Brighton resta infatti inchiodato al settimo posto a quota 21 punti e a braccetto con il Chelsea dell’ex tecnico Potter.
    Brighton-Aston Villa 1-2: statistiche e tabellino LEGGI TUTTO

  • in

    Premier, due compagni di squadra fanno coming out: “Siamo gay e stiamo insieme”

    A maggio scorso Jake Daniels del Blackpool, squadra di seconda divisione inglese, ha fatto coming out diventando il primo calciatore professionista in attività nel Regno Unito a dichiarare pubblicamente di essere gay. Adesso, a distanza di mesi, altri due giocatori, questa volta di Premier League, annunciano la loro omosessualità: “Siamo gay e stiamo insieme”. È quanto si legge su The Sun, dove non vengono riportati i nomi dei calciatori e neppure la squadra, ma le dichiarazioni di una fonte interna: “Non hanno voluto nascondersi dai loro compagni di squadra. Nessuno era minimamente infastidito e avevano il sostegno dell’allenatore e della dirigenza del club”, si legge.
    No al coming out pubblico, per ora…
    “Hanno deciso però di non fare coming out pubblicamente, anche se nessuno dei due si vergogna e l’annuncio potrebbe accadere in futuro”, si legge su The Sun. “Durante la stagione hanno voluto concentrarsi sul calcio giocato. Anche se fare una dichiarazione sarebbe positivo, potrebbe distogliere la loro attenzione dalle loro prestazioni in campo. Anche ai loro compagni di squadra è stato detto di non dire nulla pubblicamente per proteggere la loro privacy”, conclude il tabloid inglese.

    Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP LEGGI TUTTO

  • in

    Premier League, tonfo Manchester City: l'Arsenal chiude l'anno in vetta

    WOLVERHAMPTON (INGHILTERRA) – L’Arsenal di Arteta conferma la sua forte candidatura al titolo di Campione d’Inghilterra passando 2-0 sul campo del fanalino di coda Wolves e volando a +5 sul Manchester City alla sosta della Premier League. Natale e Capodanno da capolista per i Gunners, che si impongono 2-0 grazie alla doppietta di Odegaard nella ripresa.
    Wolves-Arsenal 0-2, tabellino e statistiche
    Tonfo City, colpo Newcastle, rimonta Tottenham
    Nell’ultimo appuntamento del 2022 clamoroso scivolone del Manchester City, che si fa sorprendere all’Etihad dal Brentford, corsaro 2-1. Man of the match per gli ospiti è Toney, autore di una doppietta decisiva a cavallo del momentaneo pari di Foden e che segna il gol decisivo all’ottavo minuto di recupero del secondo tempo, punendo forse oltremodo la squadra di Guardiola. Alle spalle dei citizens resta saldamente il Newcastle, che piega 1-0 il Chelsea grazie a Willock e che “sterilizza” l’ennesima rimonta al cardiopalma del Tottenham di Conte, eurorivale del Milan agli ottavi di Champions League, che ribalta la situazione contro il Leeds, tre volte in vantaggio, imponendosi 4-3 con la doppietta del “bomber delle rimonte”, lo juventino Bentancur, ancora una volta decisivo.
    Manchester City-Brentford 1-2, tabellino e statistiche
    Newcastle-Chelsea 1-0, tabellino e statistiche
    Tottenham-Leeds 4-3, tabellino e statistiche
    Tris Liverpool. Ossigeno per Bournemouth, Leicester e Nottingham
    Continua la lenta ma inesorabile rimonta del Liverpool, che si piazza alle spalle del Manchester United dopo il 3-1 al Southampton. Come sempre in questa stagione, successo non agevole per i Reds di Klopp, che si portano subito avanti con Firmino, prima di incassare l’immediato pari dei Saints firmato da Adams. Ci pensa Nunez, con una doppietta, a rasserenare Anfield. In coda, intanto succede di tutto, con tre vittorie scaccia crisi per il Bournemouth, che travolge 3-0 l’Everton, per il Leicester, che passa 2-0 in casa del West Ham, e per il Nottingham, che piega 1-0 il Crystal Palace.
    Premier League, tutti i risultati
    Premier League, la classifica
    Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP LEGGI TUTTO

  • in

    Premier: Emery parte battendo Ronaldo, l'Arsenal stende il Chelsea ed è primo

    LONDRA (Inghilterra) – Nella domenica della 15ª giornata di Premier League l’Arsenal risponde al Manchester City vincendo il derby contro il Chelsea per 1-0. Decisivo il gol al 63′ di Gabriel che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ha fatto partire un preciso tiro all’incrocio dei pali imparabile per Mendy. Per i Gunners 3 punti che li riportano in testa alla classifica a quota 34 punti (+2 sui Citizens), inoltre si tratta della seconda vittoria consecutiva e quinta nelle ultime 6. Per i Blues invece è il 2° ko consecutivo e la classifica adesso vede i ragazzi di Potter al 7° posto (21 punti).
    Chelsea-Arsenal 0-1, tabellino e statistiche
    Entusiasmo Emery: l’Aston Villa batte lo United di Cristiano Ronaldo
    La cura Emery si fa subito sentire in casa Aston Villa che batte il Manchester United (Cristiano Ronaldo titolare e in campo per 90′) per 3-1. Avvio shock per i Red Devils che dopo 11′ sono sotto 2-0 con le reti di Bailey al 7′ e dell’ex Roma Lucas Digne su punizione all’11’. Sul finire del primo tempo (45′) l’autogol di Jacob Ramsey riaccende le speranze dello United ma, lo stesso Ramsey, realizza il gol del 3-1 al 49′ per chiudere la partita. Sconfitta pesante per Ten Hag che interrompe il buon momento (3 vittorie e 2 pareggi), per i Villans invece un importante ritorno al successo che li porta a quota 15 punti (14° posto). Durante la partita anche momento di tensione con CR7 coinvolto in una rissa.
    Aston Villa-Manchester United 3-1, tabellino e statistiche
    Guarda la galleryRonaldo perde la testa: rissa in campo da capitano!
    Newcastle no stop: poker Southampton
    Quarta vittoria consecutiva per il Newcastle che si impone per 4-1 sul campo del Southampton e (in attesa del match del Tottenham) si porta alle spalle di Arsenal e Manchester City a quota 27 punti. Almiron apre le marcature al 35′, al 59′ il raddoppio di Wood, tris al 62′ Willock e poker di Perraud all’88’ per i Magpies. Il Crystal Palace sbanca il London Stadium battendo all’ultimo minuto il West Ham: decisivo l’autogol al 94′ di Cresswell dopo che all’83’ il Var aveva tolto il rigore ai padroni di casa.
    Southampton-Newcastle 1-4, tabellino e statistiche
    West Ham-Crystal Palace 1-2, tabellino e statistiche
    Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi! LEGGI TUTTO

  • in

    West Ham-Bournemouth 2-0: Scamacca a secco, la decidono Zouma e Benrahma

    LONDRA (INGHILTERRA) – Finisce 2-0 il match del London Stadium tra West Ham e Bournemouth, ultima gara della 13ª giornata di Premier League. A decidere la contesa il colpo di testa dell’ex Chelsea Zouma nel finale di primo tempo e il rigore di Benrahma al 92′. Serata agrodolce per l’attaccante italiano Gianluca Scamacca, rimasto a secco e uscito dal campo al 74′. L’ex Sassuolo rimane fermo a due gol in campionato – ha segnato contro Wolverhampton e Fulham -. Gli Hammers si allontanano così dalla zona retrocessione salendo a 14 punti in classifica, uno in più del Bournemouth che incassa la quinta sconfitta stagionale in Premier League, la seconda di seguito dopo il ko di misura contro il Southampton.  
    Classifica Premier League
    Zouma e Benrahma decidono West Ham-Bournemouth
    Dopo una lunga fase di studio, la gara del London Stadium si sblocca proprio sul finire della prima frazione di gioco: l’ex Chelsea Zouma è bravo a svettare più in alto di tutti e mettere dentro il cross di Soucek. I tifosi degli Hammers devono però attendere prima di liberare l’urlo di gioia: l’arbitro David Coote va a rivedere l’azione al Var ma poi conferma la propria decisione e indica il centro del campo. O’Neil tenta di sparigliare le carte e cambia alcuni interpreti. Al 74′ finisce anche la partita dell’attaccante italiano Gianluca Scamacca, richiamato in panchina da Moyes che al suo posto inserisce Michail Antonio. I tentativi finali dei Cherries non si concretizzano, anzi arriva il raddoppio di Benrahma su rigore concesso dopo revisione al Var: al London Stadium può partire la festa. 
    West Ham-Bournemouth 2-0: tabellino e statistiche
    Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi! LEGGI TUTTO

  • in

    Premier League, il Leicester cala il poker e aggancia il Nottingham

    LEICESTER (Regno Unito) – Ossigeno puro al King Power Stadium grazie al primo successo in campionato del Leicester, che travolge il Nottingham Forrest, “agganciandolo” all’ultimo posto a quota 4 punti. Un nuovo inizio per la squadra di Brandan Rodgers, che si impone 4-0 sui ragazzi di Steve Cooper, e riparte in Premier League dopo 8 giornate, riportandosi a -2 da Wolves e Crystal Palace.
    Ultima contro penultima: Monday Night da brividi
    Ad affrontarsi nel Monday Night dell’8ª giornata di Premier, l’ultima contro penultima. Si lotta per risalire dai bassifondi della classifica nella sfida tra Leicester e Nottingham Forest che manda in archivio il turno di Premier League. Percorso horror per le Foxes, che dopo il pareggio all’esordio con il Brentford hanno rimediato solamente sconfitte. Non troppo meglio l’approccio al ritorno nella massima serie dei Reds Garibaldi, anche loro sempre ko dopo il successo sul West Ham e il pari con l’Everton, nonostante la munifica campagna acquisti.
    Match deciso già nel primo tempo
    Match senza storia a Leicester, che i padroni di casa chiudono già nel primo tempo e più precisamente in poco più di 10 minuti. Al 25′ è Maddison a sbloccare il risultato per le Foxes, che raddoppiano 120 secondi più tardi con Barnes. Al 35′ è ancora Maddison a calare il tris, mandando in archivio l’incontro. Nella ripresa arriva il poker di Daka, che aveva preso il posto di Vardy.
    Leicester-Nottingham 4-0, tabellino e statistiche
    Premier League, la classifica
    Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi! LEGGI TUTTO

  • in

    Juve, l’ex agente di Van De Beek: “Pogba arrivò tardi a un allenamento ma fu comunque titolare”

    TORINO – Guido Albers, l’ex agente di Donny van Beek, ha parlato di Paul Pogba e del periodo in cui i due calciatori hanno giocato assieme al Manchester United. Il procuratore del centrocampista olandese – in un’intervista al podcast olandese Done Deal – ha rivelato un aneddoto relativo al suo assistito.

    Le parole dell’ex procuratore

    “Ha dovuto competere contro Paul Pogba – afferma Guido Albers – il francese si è presentato in ritardo a un allenamento, si è scusato, e nella partita successiva gli è stato permesso di scendere in campo al posto di Van de Beek che si era allenato 10 ore al giorno per otto settimane”. Dopo aver avuto difficoltà di inserimento, il centrocampista olandese non è riuscito a convincere Solskjaer, Ralf Rangnick e neppure ten Hag: non potendo cambiare squadra, alla fine ha cambiato agente. LEGGI TUTTO

  • in

    Inter, la Premier League in pressing su Dumfries: “Concentrato solo sullo scudetto”

    AMSTERDAM (OLANDA) – Il profilo di Denzel Dumfries piace e non poco in Premier League: secondo quanto riportato dal quotidiano ‘The Express’, Manchester United e Chelsea sarebbero disposte a mettere sul piatto un’offerta da 45 milioni di sterline (oltre 50 milioni di euro) per convincere l’Inter a privarsi del giocatore olandese. Lo stesso Denzel, intervistato dal quotidiano olandese ‘De Telegraaf’, allontana almeno per il momento i rumors di mercato che lo vedono protagonista dal ritiro della selezione oranje: “L’interesse dei grandi club mi lusinga, ma sono concentrato solo sull’Inter”, ammette l’esterno nerazzurro che fissa gli obiettivi della stagione interista, nonostante un inizio deficitario: “Vogliamo vincere lo scudetto che abbiamo perso la scorsa stagione e ancora oggi brucia forte l’amarezza di aver perso il titolo”, sottolinea Dumfries. LEGGI TUTTO