consigliato per te

  • in

    Napoli, con questa mentalità si fa strada. E la suggestione di Mou spinge la Roma

    Le due squadre convincono: in Europa League gli azzurri rimontano due gol in trasferta al Leicester, in Conference League i giallorossi dominano all’Olimpico il Cska Sofia È finita, la serata europea delle italiane, con una vittoria, un pareggio e una sconfitta. E se la Roma ha largheggiato contro un avversario sicuramente inferiore – ribadendo comunque la voglia di seguire Mourinho – la vera “impresa” (anche se il termine può sembrare giustamente eccessivo) è arrivata dal Napoli. LEGGI TUTTO

  • in

    La grande occasione del Cholo e il caso Griezmann: Atletico al bivio

    Il cavallo di ritorno (dal Barça) è stato contestato all’ingresso in campo. Simeone l’ha fortemente voluto, il francese ha un solo modo per far dimenticare il “tradimento” di due anni faDal nostro corrispondente Filippo Maria Ricci
    @ filippomricci
    16 settembre
    – MadridQuesta è una storia d’amore. Di quelle complicate però. Con tradimenti, riconciliazioni, rancori, sguardi sospetti, brutti ricordi che riemergono e inquinano il presente. Antoine Griezmann è tornato all’Atletico. Che aveva sedotto e abbandonato. È tornato perché l’ha voluto il ‘Cholo’, cosa questa che nella declinazione ‘colchonera’ della vita è un lasciapassare potentissimo, ma Simeone riaccogliendo al Metropolitano come un figliol prodigo il francese rischia moltissimo. LEGGI TUTTO

  • in

    Per le italiane è ora di vincere nell'altra Europa (che conta)

    Stasera parte l’Europa League, mai vinta da una delle nostre squadre, e torna la Conference. Lazio, Napoli e Roma hanno tutto per arrivare in fondoNell’immaginario collettivo restano sempre due coppe minori, schiacciate dalla Champions che però le tiene in vita concedendo i suoi ricavi. Ma considerare Europa e Conference League una scocciatura tra due turni di campionato, come accadeva in passato, sarebbe oggi un errore imperdonabile. Lione, Monaco, Psv, Leicester, Real Sociedad, Marsiglia, Eintracht, Betis, West Ham sono una griglia di partenza di tutto rispetto in Europa League, rivali temibili, e sono qui per vincere. A febbraio si aggiungeranno alcune retrocesse dalla Champions e la strada, già complicata, si farà durissima. Chi vince potrebbe portarsi a casa oltre quaranta milioni di premi, forse di più, e un posto di diritto nella prossima Champions. Ai tempi del Covid, un tesoro nascosto da non sottovalutare. LEGGI TUTTO

  • in

    Theo, Kessie, Leao: ecco gli uomini chiave nei duelli del Milan ad Anfield

    Tre incroci che possono indirizzare il match, tra centrocampo e fasce. E il Liverpool dovrà stare attento Dal nostro inviato Sebastiano Vernazza15 settembre
    – LIVERPOOL “Keep calm and walk on”. Stai calmo e continua a camminare, vecchio Milan. Siamo a Liverpool, dove il Milan torna in Champions dopo 7 anni, e l’invito è scontato: “walk on”, andare avanti fino alla fine della tempesta, come nell’inno dei rossi inglesi della contea del Merseyside, “You’ll never walk alone”. LEGGI TUTTO

  • in

    Inter, senti Milito: “Al Real si può fare male. E credo nel bis scudetto”

    Il Principe in Gazzetta prima della supersfida Champions: “Lautaro è cresciuto tanto ma ha ancora margini di miglioramento, la sua forza è nella testa. Lukaku? Non si promette ciò che non si può mantenere…”La sacra erba di San Siro sotto ai piedi, la musica della Champions, i tifosi in festa attorno: per Diego Milito un salto triplo nei ricordi. Stasera Il Principe torna a casa, ma con un vestito nuovo: bordocampista Amazon per un Inter-Real che sa tanto di storia. Intanto, è venuto in Gazzetta a parlare della supersfida che mette il pupillo Lautaro in vetrina. LEGGI TUTTO