consigliato per te

  • in

    Lecce, Liverani: “Dispiace aver steso il tappeto rosso alla Fiorentina”

    LECCE – “Fisicamente abbiamo pagato gli impegni ravvicinati. Diventa difficile giocare in continuazione. Farias era affaticato, così come Babacar. Erano stanchi Barak e Mancosu, siamo in difficoltà e contati”. Così il tecnico del Lecce, Fabio Liverani, dopo la sconfitta con la Fiorentina: “Abbiamo 13-14 giocatori. Dopo due ottime prestazioni con Lazio e Cagliari, gli stessi giocatori non erano molto in partita, fisicamente e mentalmente. E con squadre di qualità come la Fiorentina, gli errori li puoi pagare cari. Conosciamo il nostro percorso: domani vediamo Torino-Genoa, poi ci prepariamo allo scontro diretto col Genoa. Sono partite che si preparano da sole: sarà uno scontro diretto alla pari, una finale da non perdere. La mente farà la differenza, chi sarà più lucido correrà meno rischi. Poi però ci saranno altre quattro partite e altri 12 punti in palio:sono tanti”.
    Chiesa e Cutrone trascinano la Fiorentina: 3-1 al Lecce Ripartire
    “Bisogna ricaricare le pile, cercheremo di fare il massimo e di recuperare chi ha giocato tanto. Dispiace aver steso il tappeto rosso alla Fiorentina: gli errori si pagano tanto. Non abbiamo il tempo di lavorare sugli errori giocando ogni tre giorni. Lapadula? Non è la soluzione ai problemi, viene da un lungo tempo di inattività.Ribery? Non lo scopro io, uno come lui sposta gli equilibri. Futuro? Parliamo solo delle prossime cinque partite, c’è da compiere un nuovo miracolo sportivo. Falco? Domani lo valuteremo ha un problema che si porta dietro da tempo. Questo Lecce può perdere e vincere con tutti, è tutto puù complicato in questo periodo post pandemia: oggi avevo 4/5 giocatori di Primavera. Non è una scusante, sono difficoltà oggettive. Quando si pensa che questa squadra non possa farcela, allora tiriamo fuori forze che stupiscono. E sono convinto che in queste cinque partite stupirà tanti ancora”.
    LECCE-FIORENTINA: LA CRONACA LEGGI TUTTO

  • in

    Liverani: “Il Lecce prima di morire lotterà fino all'ultimo secondo”

    LECCE – “Avevamo bisogno di prestazioni e punti. Da quando siamo in A non abbiamo mai fatto punti senza prestazioni, sono cose collegate: per portare a casa punti dobbiamo fare la partita e in questo periodo l’abbiamo fatta”. Lo ha dichiarato il tecnico del Lecce, Fabio Liverani, parla così in vista del prossimo impegno, contro la Fiorentina: “A Cagliari abbiamo concesso qualcosa, molto meno che con la Lazio, creando palle gol nitide e importanti. C’è stato rammarico per non aver vinta, ma ci prepariamo a un’altra battaglia che avrà mille difficoltà. La scintilla? Va alimentata giorno per giorno, solo così possiamo restare in Serie A. I giocatori lo sanno e ci tengono. Sono sereno. Ogni tre giorni le prestazioni possono esser diverse, per tanti motivi. Lo spirito è quello di chi non vuole mollare e lottare fino alla fine. I giocatori che recuperiamo sono vantaggi. Ma questa squadra ha dimostrato che prima di morire lotterà fino all’ultimo secondo. Siamo sulla buona strada e la continuità delle prossime partite ci dirà se siamo tornati quelli prima del lockdown. Dobbiamo dare continuità, ogni tre giorni c’è un esame: dobbiamo essere pronti a superarlo”.
    Cragno insuperabile, pareggio a reti bianche tra Cagliari e Lecce Le scelte
    “A memoria non ricordo due partite di fila di Babacar titolare: le ha fatte con sacrificio e qualità. Vederlo rincorrere giocatori fino a metà campo è una scintilla per tutti. Lo spirito è quello che ci deve contraddistinguere in queste ultime sei partite e Babacar in questo momento è entrato a pieno in questa guerra finale. Assenze? Calderoni è fuori, Falco lo valutiamo nelle ultime ore. E’ chiaro che giocando ogni tre giorni si prende tutto il tempo possibile per recuperare. Lapadula? Il recupero prosegue bene, da oggi lavora sul campo, Se riesce ad aumentare i carichi e non avere dolori può essere un aiuto per tutti quanti”.
    La Fiorentina
    “Se penso che la Fiorentina deve venire qui a chiudere il discorso salvezza, resti un po’ spiazzato. Non era di certo nei loro pensieri e ci si ritrovano. A livello di organico è un’altra partita quasi impari, ma già all’andata abbiamo mostrato come si possa sopperire con l’organizzazione. Dobbiamo guardare in casa nostra sapendo che dall’altra parte ci sono campioni che possono risolvere la partita individualmente. Vogliamo far sì che quella che sembra a bocce ferme una partita impari diventi pari sul campo. Lotta salvezza ristretta a Lecce e Genoa? Credo che con 18 punti a disposizione, con tanti scontri diretti sia ancora tutto da giocare fino a sei punti. Chi è davanti ha dei vantaggi, ma non tanti. Lo scontro diretto di domenica? Ora è la Fiorentina la partita più importante: non facciamo pensieri su partite lontane. Giocherà chi mi darà più sicurezze. Riapertura degli stadi? Penso che sia un segnale per tutti, non solo per chi gioca in casa, un segnale per il Paese che stiamo ripartendo. Con le dovuto precazioni. Leggendo i dati, oggi, credo che sia stato fatto un ottimo lavoro. E si deve dare modo a tutti di ripartire quasi completamente. Sarebbe un segnale forte per tutto il paese riaprire gli stadi entro fine mese”.  LEGGI TUTTO

  • in

    Lecce, Liverani: “Tra 270 minuti sapremo dove saremo l'anno prossimo”

    CAGLIARI – Lo 0-0 in casa del Cagliari non sarebbe in linea di massima un risultato da buttare, ma data la mole di gioco espressa il Lecce poteva ottenere due punti in più: questa la sintesi del pensiero di Fabio Liverani a Sky Sport.”Abbiamo fatto un’ottima partita – esordisce il tecnico salentino – collezionando diverse chance clamorose per andare sopra. Sono contento perché la squadra è viva, l’importante è vedere che i ragazzi abbiano ritrovato le nostre idee di calcio. Ho fiducia in loro, anche se dispiace non aver vinto questa gara”.

    “Quando abbiamo subito gli attacchi rossoblù siamo riusciti a difendere. Pur avendo concesso anche oggi, abbiamo creato tanto. Partite del genere però andrebbero vinte”. Quello che resta a liverani è una sensazione di speranza: “Le prossime gare diventano fondamentali. Mi sono imposto di aspettare le prossime tre partite: fra 270′ sapremo dove saremo. Se la squadra è questa, credo che chi deve giocare contro di noi non debba essere molto sereno. Bisogna fare quello che è nel nostro dna, poi tireremo le somme”, conclude il tecnico.
    CAGLIARI-LECCE 0-0: NUMERI E STATISTICHE LEGGI TUTTO

  • in

    Lecce, Liverani: “Abbiamo creato chance clamorose, la squadra è viva”

    CAGLIARI – Fabio Liverani, raggiunto da Sky Sport, ha commentato il pareggio a reti inviolate maturato in casa del Cagliari: “Abbiamo fatto un’ottima partita – esordisce il tecnico del Lecce – collezionando diverse chance clamorose per andare sopra. Sono contento perché la squadra è viva, l’importante è vedere che i ragazzi abbiano ritrovato le nostre idee di calcio. Ho fiducia in loro, anche se dispiace non aver vinto questa gara”.
    Cragno insuperabile, pareggio a reti bianche tra Cagliari e Lecce “Quando abbiamo subito gli attacchi rossoblù siamo riusciti a difendere. Pur avendo concesso anche oggi, abbiamo creato tanto. Partite del genere però andrebbero vinte”. Quello che resta a liverani è una sensazione di speranza: “Le prossime gare diventano fondamentali. Mi sono imposto di aspettare le prossime tre partite: fra 270′ sapremo dove saremo. Se la squadra è questa, credo che chi deve giocare contro di noi non debba essere molto sereno. Bisogna fare quello che è nel nostro dna, poi tireremo le somme”, conclude il tecnico.
    CAGLIARI-LECCE 0-0: NUMERI E STATISTICHE LEGGI TUTTO

  • in

    Lecce, lo sfogo di Tachtsidis: “Zitti, mi avete rotto il c…”

    LECCE – Duro sfogo via social di Panagiotis Tachtsidis: il centrocampista del Lecce, attraverso una story di Instagram ha reagito rispondendo in questo modo le critiche di alcuni tifosi, rivolte alle sue recenti prestazioni: “Mi avete rotto il ca… Voi che criticate non sapete che colore ha la palla e parlate pure. L’unica cosa di cui mi frega – prosegue il commento di Tachtsidis – è il gruppo e allora cominciate a stare un po’ zitti”. LEGGI TUTTO

  • in

    Lecce, Liverani: “Ci manca la scintilla del risultato, spero arrivi con la Lazio”

    LECCE – Il Lecce è pronto per la difficilissima sfida casalinga contro la Lazio di domani: i biancocelesti sono costretti a rilanciarsi dopo il ko contro il Milan che ha fatto scemare parecchio i sogni scudetto, i salentini devono fare punti per coltivare la speranza di salvarsi. Per Fabio Liverani, tecnico giallorosso, quella di domani […] LEGGI TUTTO