consigliato per te

  • in

    Tifosi Inter, è già sfida all’Atletico: dal megafono parte l’inno del Real

    Inter-Atletico, sfida a suon di cori
    Due gruppi sostanziosi di sostenitori, uno pro Inter e l’altro pro Atletico, si sono “sfidati” davanti al Duomo a suon di cori. Un momento vissuto in maniera assolutamente pacifica, con i supporter delle due squadre che a distanza di una manciata di metri sostenevano i propri beniamini. In un clima cordiale c’è stato un momento anche di ilarità: i tifosi spagnoli erano intenti a cantare il proprio inno (“Atleti, Atleti, Atletico de Madrid. Jugando, ganando, peleas como el mejor”, per intenderci). Ma i sostenitori rojiblancos stati interrotti da un tifoso dell’Inter che, munito di megafono, ha fatto partire l’inno… del Real Madrid. E così il fischio d’inizio di Inter-Atletico si avvicina, tra un coro per i nerazzurri, uno per i Colchoneros, e un “Hala Madrid …y nada mas” per il Real. LEGGI TUTTO

  • in

    Diretta Psv-Borussia Dortmund ore 21: dove vederla in tv, in streaming e probabili formazioni

    EINDHOVEN (Olanda) – Seconda settimana dell’andata degli ottavi di finale di Champions League con il Borussia Dortmund chiamato a dare un segnale a casa del Psv Eindhoven. Il 2024 dei gialloneri è iniziato tra alti e bassi, sia in termini di prestazioni che di risultati: 4 vittorie, 14 punti in 6 partite ma anche due pareggi che hanno lasciato l’amaro in bocca contro Wolfsburg e Heidenheim e un senso generale di insoddisfazione. A regalare un sorriso alla squadra di Terzic ci sta pensando però Ian Maatsen, uno dei due acquisti di gennaio, insieme a Jadon Sancho: dal suo arrivo ha saltato solo un paio di minuti nel finale di match contro il Friburgo, vinto 3-0. Dal canto suo il Psv sta marciando verso il titolo in Eredivisie al ritmo di 20 vittorie e 2 pareggi. In stagione hanno perso soltanto con il Feyenoord in coppa e con l’Arsenal nel girone, chiuso al secondo posto.
    Diretta Psv-Borussia Dortmund: quote e consigli sulle puntate
    Segui la diretta di Psv-Borussia Dortmund su Tuttosport.com
    Dove vedere Psv-Borussia Dortmund streaming e diretta tv
    Psv-Borussia Dortmund, gara valida per l’andata degli ottavi di finale di Champions League e in programma alle ore 21 al Philips Stadion di Eindoven sarà visibile in diretta su Sky Sport (253), su Now e sull’app Infinity+ . In alternativa, sarà possibile seguire la cronaca testuale della sfida live sul nostro sito
    Le probabili formazioni di Psv-Borussia Dortmund
    PSV (4-3-3): Benitez; Teze, Ramalho, Boscagli, Dest; Veermanm Schouten, Saibari; Bakayoko, De Jong, Lozano. Allenatore: Bosz.A disposizione: Drommel, Waterman, Sambo, Obispo, Mauro Junior, Van Aanholt, Babadi, Tillman, Pepi. Indisponibili: Lang, Bella-Kotchap, Til. Squalificati: nessuno. Diffidati: Boscagli, Ramalho.
    BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Meyer, Lotka, Wolf, Süle, Bensebaini, Can, Wätjen, Brandt, Duranville, Bynoe-Gittens, Moukoko, Haller. Allenatore: Terzic.A disposizione: Gallon, Lembet, Wooh, Belocian, Seidu, Cissé, Nagida, Blas, Gouiri, Salah, Lambourde, Yildirim. Indisponibili: Adeyemi, Nmecha. Squalificati: nessuno. Diffidati: Hummles, Schlotterbeck.
    Arbitro: Jovanovic (SRB)Assistenti: Stojkovic e Mihajlovic (SRB)IV uomo: Simovic (SRB).Var: Kajtazovic (SLO).Avar: Bebek (CRO). LEGGI TUTTO

  • in

    Copenaghen-City, intervento killer su Bernardo Silva: si strappa il calzettone!

    Paura per Bernardo Silva nel secondo tempo di Copenhagen-Manchester City, valida per l’andata degli ottavi di Champions League. Dopo aver realizzato il gol del momentaneo 2-1 per i Citizens, il trequartista portoghese ha rischiato grosso sul finire del match per un’entrataccia di Diks.
    Diks, fallaccio su Bernardo Silva: ammonito
    Al 74′ il difensore olandese del Copenhagen si è reso protagonista di un fallaccio sul talento lusitano con un’entrata che gli è costata il cartellino giallo. L’arbitro spagnolo José Maria Sanchez Martinez avrebbe potuto anche espellerlo per la ruvidezza dell’intervento. Diks, infatti, è entrato dritto sulla caviglia di Bernardo Silva, che è rimasto a terra dolorante prima di rialzarsi zoppicante. Non prima, però, di aver osservato, incredulo, il suo calzettone squarciato. Il Manchester City ha poi ipotecato la qualificazione vincendo 3-1: gol di De Bruyne, Matts, Bernardo Silva e Foden. LEGGI TUTTO

  • in

    Lazio, Immobile sfida il Bayern: “Servirà qualcosa di straordinario”

    ROMA – Servirà l’impresa sportiva alla Lazio domani sera (mercoledì) all’Olimpico per battere il Bayern Monaco nell’andata degli ottavi di Champions League (ritorno fissato per il 5 marzo). Lo sa Sarri, lo sanno i tifosi, che però non mancheranno e saranno in tanti allo stadio, lo sa soprattutto il capitano Ciro Immobile, che a Sky ha sottolineato: “Sarà difficile ma anche bello e stimolante. Per la gente che ci sarà domani e per onorare la maglia daremo tutto perché il Bayern merita il 110%”.
    Immobile: “Servirà qualcosa di straordinario”
    Immobile ha aggiunto: “Abbiamo vissuto la Champions come un premio, domani però servirà qualcosa di straordinario perché ci sarà una delle squadre più forti al mondo. Dovremo gestire bene la palla e avere ordine difensivo perché loro sono forti negli uno contro uno, dobbiamo agire di squadra. Come sto? Arrivo bene, il periodo negativo l’ho mandato via, faccio della continuità nel lavoro il pane quotidiano, devo stare bene per aiutare la squadra”.  LEGGI TUTTO

  • in

    Inter-Atletico, quanti intrecci: Lautaro, Simeone, Inzaghi e il 5 maggio…

    Sorteggi per gli ottavi di finale andati, l’Inter ha conosciuto l’avversaria per il prossimo turno di Champions League. Simone Inzaghi sentiva che avrebbe pescato il Manchester City, ma dall’urna è stato estratto l’Atletico Madrid di Diego Simeone. Una partita dai più risvolti e con tanti incroci di storie, nonostante tra nerazzurri e rojiblancos vi sia soltanto un precedente in gare ufficiali. 
    Simeone contro il suo passato
    Una edizione della Champions League, quella in corso, che ha messo Diego Simeone nella posizione di dover affrontare il suo passato. Dopo aver sfidato la Lazio nei gironi, nella fase eliminatoria troverà l’Inter. Il Cholo, da calciatore, ha indossato la maglia nerazzurra per due anni, al 1997 al 1999, vincendo anche la Coppa Uefa del 1998 contro… la Lazio. L’addio all’Inter arrivò dopo soltanto due anni, nell’ambito della trattativa che portò Christian Vieri dai biancocelesti ai nerazzurri. Eppure Simeone incrocerà ben presto la sua ex squadra… LEGGI TUTTO

  • in

    Inter, Napoli e Lazio: Champions e Serie A, chi ha il miglior calendario?

    Dopo il sorteggio a Nyon, ora la Uefa ha ufficializzato anche le date degli ottavi di finale della Champions League. La prima italiana a scendere in campo sarà la Lazio il 14 febbraio contro il Bayern Monaco allo Stadio Olimpico. La settimana successiva sarà la volta dell’Inter, che sfiderà l’Atletico Madrid a San Siro il 20 febbraio, mentre il Napoli se la vedrà contro il Barcellona al Maradona il 21. Ecco tutta la programmazione, comprese le sfide di ritorno. LEGGI TUTTO

  • in

    Champions, Luis Enrique spavaldo sul Psg: “Chiedete chi vuole affrontarci”

    Fiducioso a dir poco. Luis Enrique ha gonfiato il petto dopo la qualificazione agli ottavi di finale del PSG, che ha chiuso al secondo posto nel girone F di Champions League alle spalle del Borussia Dortmund e davanti a Milan e Newcastle. Nella conferenza stampa successiva all’1-1 in Germania contro il Borussia Dortmund, l’allenatore spagnolo ha dichiarato: “Sono eternamente positivo. A nessuna delle prime farebbe piacere affrontare il PSG negli ottavi di finale. Se non mi credete domandateglielo e se mi sbaglio fa niente, staremo a vedere. Di certo, a febbraio saremo ancora più forti”.
    Luis Enrique: “Il mio PSG ha un’idea di calcio diversa da quella francese”
    Luis Enrique ha indicato la strada al Paris Saint Germain non lesinando parole d’elogio: “Da dodici anni alleno club di primo livello. Tutte le mie squadre migliorano con il tempo e con il numero di partite giocate. La nostra idea di calcio è totalmente differente da quella francese. Siamo diversi per la qualità dei giocatori, le ambizioni della società, nella professionalità di tutta la gente che lavora per la società. Se mi sbaglio non fa nulla, ci rialzeremo e ci riproveremo”. LEGGI TUTTO

  • in

    Infortunio Leao, lesione guarita: rientro e quando potrà giocare col Milan

    Il Milan riabbraccia Leao. Il portoghese, fermo ai box dallo scorso 11 novembre per una lesione al bicipite femorale della coscia destra, è ufficialmente guarito. Positivo il responso a margine degli ultimi esami strumentali sostenuti. Leao può iniziare il suo percorso finalizzato al rientro a pieno regime in squadra.
    Leao non gioca da Lecce-Milan 2-2
    Leao tornerà oggi in campo per un allenamento personalizzato, improntato sulla riatletizzazione, che precederà il rientro in gruppo. Difficile che possa essere a disposizione già sabato con l’Atalanta, ma non è da escludere che Pioli lo convochi per e lo faccia accomodare in panchina. Nel corso del Gran Galà del calcio, Leao, che non gioca da Lecce-Milan 2-2, aveva annunciato di non voler correre rischi. Probabile che venga gestito per essere a disposizione in occasione di Newcastle-Milan di Champions League in cui i rossoneri si giocheranno le ultime chance di qualificazione agli ottavi di finale e, nella peggiore delle ipotesi, un posto in Europa League. LEGGI TUTTO