consigliato per te

  • in

    Calciomercato in diretta: aggiornamenti su tutti gli affari e le trattative LIVE

    10:58
    Napoli, contatti con l’agente di Dovbyk
    Ventiquattro gol, capocannoniere e rivelazione dell’ultima Liga, Artem Dovbyk è l’oggetto del desiderio di molti club in cerca di gol per la prossima stagione. Ci pensa anche il Napoli. C’è già stato un sondaggio esplorativo col suo agente, lo ha confermato lo stesso attaccante ucraino che, pochi giorni fa, ha svelato di dialoghi in corso con alcuni club italiani. Tra questi c’è anche quello di De Laurentiis, al lavoro per la scelta dell’erede di Osimhen. Dovbyk, anni 26, è un’opportunità di mercato, ha una clausola da 40 milioni e su di lui c’è forte da tempo l’Atletico Madrid che tratta col Girona. Il club spagnolo, però, al momento, non sembra disposto a fare sconti.

    10:44
    Roma, le prime mosse per il mercato
    La Roma è già al lavoro per il mercato. Tra le priorità, quella di rinforzare le corsie laterali. Tutti i nomi in ballo. (LEGGI LA NOTIZIA)

    10:27
    Thiago Motta alla Juve, ci siamo
    Thiago Motta alla Juve, ci siamo. Ore decisive. Accordo totale. (TUTTI I DETTAGLI)

    10:14
    Conceicao sempre più vicino al Marsiglia
    Sergio Conceicao si avvicina alla panchina del Marsiglia. Dalla Francia parlano di intesa vicina. Secondo L’Equipe, infatti, l’accordo può essere raggiunto in tempi rapidi.

    10:12
    Lipsia, ufficiale il rinnovo di Sesko
    Obiettivo di mercato per molti club, cercato anche dal Milan, Benjamin Sesko ha appena rinnovato col Lipsia fino al 2029. Accordo raggiunto e intesa ufficializzata dallo stesso club tedesco.

    10:10
    Milan-Zirkzee, le ultime
    Tra Zirkzee e il Milan c’è il nodo commissioni. La richiesta è scesa, ma non abbastanza secondo i rossoneri: si continua a trattare. (LE ULTIME)

    9:58
    Roma, le ultime sul futuro di Zalewski
    Roma, sale il prezzo per Zalewski. L’eurogol con la Polonia lo ha portato nuovamente alla ribalta. Piace in Inghilterra e in Germania. (LE ULTIME SUL FUTURO)

    9:45
    Napol, stop alla Juve per Di Lorenzo
    Di Lorenzo, per Conte, è incedibile. L’allenatore del Napoli e il ds Manna ieri hanno incontrato l’agente del capitano che resta al centro del progetto del club. (LEGGI LA NOTIZIA)

    9:33
    Roma, c’è una novità sul futuro di Dybala
    La Roma può dire no alla cessione di Dybala in Italia con la clausola. (LEGGI LA NOTIZIA)

    9:20
    Lazio, un nome forte per il dopo Luis Alberto
    Una volta annunciato l’arrivo di Marco Baroni, la Lazio lavora per sostituire Luis Alberto: pronto l’assalto ad un giocatore olandese. (LEGGI QUI)

    9:10
    Thiago Motta-Juve, è il giorno dell’annuncio
    Dopo aver siglato il contratto che lo legherà ai bianconeri fino al 30 giugno 2027, Thiago Motta diventerà a tutti gli effetti il nuovo allenatore della Juve: oggi l’annuncio. (Leggi di più)

    9:00
    Calciomercato, tanti movimenti in Italia e all’estero
    Giornata importante per le grandi della nostra Serie A e per alcune big del calcio europeo, alle prese con la scelta del nuovo allenatore. In Italia, è il giorno di Thiago Motta alla Juve, mentre a Napoli prende forma la rosa di Antonio Conte. Nella capitale, Roma e Lazio pensano a come sostituire rispettivamente Lukaku e Luis Alberto.

    Roma LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli, mercato per Conte: il Buongiorno si vede da… Lukaku

    NAPOLI – Sta per cominciare l’era Conte, ma le manovre del mercato sono già partite da tempo. Il Napoli ha chiari gli obiettivi. Tra le priorità del ds Manna l’arrivo di un paio di difensori centrali. Il primo della lista, da settimane, è Alessandro Buongiorno, 24 anni, capitano del Torino. La trattativa sta entrando nel vivo, De Laurentiis vuole affondare il colpo, il centrale granata è il preferito di Conte e per questo il Napoli, che già ci aveva provato in passato, sta intensificando i dialoghi con l’entourage del giocatore, ora impegnato con l’Italia di Spalletti in vista degli Europei.
    Buongiorno il pallino di Conte per la difesa
    Conte vuole Buongiorno e De Laurentiis lavora per accontentarlo. Ci vorrà uno sforzo economico: la prima proposta è stata di 35 milioni più di 5 bonus. Il Toro nicchia, ma il Napoli è intenzionato a procedere. Buongiorno in cima, poi tutti gli altri. Arthur Theate, anni 24, è di proprietà del Rennes ma conosce molto bene il campionato italiano. Ha giocato nel Bologna e il Napoli aveva pensato a lui già a gennaio, proprio come a Nehuen Perez, 23 anni, argentino dell’Udinese. Restano nel mirino al pari di un’altra vecchia conoscenza, l’ex Juve e Atalanta, Merih Demiral, anni 26, oggi all’Al-Ahli. Sugli esterni, sempre dal Torino, piace Raul Bellanova.
    Kvaratskhelia blindato dal Napoli
    Acquistare e blindare: il Napoli lavora su questi due binari seguendo le indicazioni del nuovo allenatore. Conte vuole ripartire da Kvaratskhelia, su cui da tempo è in pressing il Psg, in cerca dell’erede di Mbappé. Non si arrende, il club francese, ma nonostante l’ultima offerta, 110 milioni, Kvara è blindato e ha già detto sì al Napoli, con cui tratta da mesi il rinnovo. Se ne stanno occupando il ds Manna e il suo agente Jugeli. Prolungamento e adeguamento dopo due anni da leader indiscusso del reparto offensivo con Osimhen. A proposito di Osi, De Laurentiis aspetta sempre l’arrivo del club in grado di coprire la clausola da 130 milioni. Victor sogna la Premier, l’Arsenal riflette (dove giocano Tomiyasu, difensore, obiettivo dello scorso gennaio, e il centrocampista Smith Rowe), su di lui anche il Psg e, come un anno fa, l’Al-Hilal.
    Caccia al nove: Lukaku è il pupillo di Conte
    L’attesa di Adl è accompagnata dalla ricerca del nuovo bomber. Se Lucca dell’Udinese piace come possibile erede di Simeone, su cui c’è il Torino, per il dopo Osimhen il Napoli pensa a Viktor Gyökeres, svedese dello Sporting Lisbona, 43 gol nell’ultima annata ma anche un costo proibitivo: 100 milioni di euro. Ovvero il valore della clausola. Il contratto scade nel 2028. Il pupillo di Conte è Romelu Lukaku, la cui clausola al Chelsea è di 37,5 milioni di sterline (circa 44 milioni di euro). Alternative? Artem Dovbyk del Girona, capocannoniere dell’ultima Liga con 24 gol, clausola da 40 milioni, e Serhou Guirassy (anni 28) dello Stoccarda. In lista anche Strand Larsen del Celta Vigo mentre sugli esterni non sfuma l’interesse per Gudmundsson del Genoa.
    Le idee del Napoli per il centrocampo
    Il Napoli si rinforzerà ovunque, anche a centrocampo: oltre a Pierre-Emile Hojbjerg, 28 anni del Tottenham, che Conte conosce molto bene e che Manna aveva già cercato per la Juve a gennaio, il Napoli non smette di pensare a Marco Brescianini del Frosinone. Il 24enne, scuola Milan, è un obiettivo concreto. Un jolly della mediana, uno col fiuto del gol: quattro nell’ultimo campionato. Un’occasione di mercato dopo la retrocessione della sua squadra in B. E ancora: Ugarte del Psg e Manu Koné del Mönchengladbach. Sudakov? Lo Shakhtar spara altissimo e c’è tanta concorrenza. LEGGI TUTTO

  • in

    Yoro, il Real sfida l’Inter: il piano di Perez e la richiesta fuori mercato del Lille

    In Francia sta facendo parlare di sé il difensore Leny Yoro. Centrale franco-ivoriano del Lille che in stagione sta raccogliendo continuità e una crescita esponenziale. Un’esperienza maturata sul campo dopo l’esordio della scorsa annata e le partite in Conference (con un gol) in quella attuale. Su lui di lui si sarebbero mossi già alcuni dei top club tra cui Psg, Real Madrid ma anche l’Inter l’ha seguito più volte in questi mesi. Dalla Spagna, però, sono sicuri che i blancos hanno una corsia prefernziale per il classe 2005 vista la sua volontà di vestire la camiseta blanca, ma portarlo a Valdebebas dovranno superare le richieste del Lille.
    Yoro, asta in Europa? Il piano del Real Madrid 
    Nella corsa per ingaggiare il granitico difensore del Lille c’è soprattutto il Real Madrid. Il club spagnolo vuole strapparlo alla concorrenza e può giocare con un paio di carte a favore. La prima è la volontà del ragazzo mentre la seconda è quella di poter contare sulla scadenza del contratto, fissata a giugno 2025, del ragazzo. La dirigenza francese, come riportato da Marca, per allontanare le voci di mercato ha chiesto almeno 100 milioni di euro per Yoro. Una cifra ritenuta eccessiva da FlorentinoPerez viste le condizioni sopracitate. Potrebbe essere un’operazione a lungo termine con una strategia precisa da portare avanti purché il prezzo sia in linea con la realtà sportiva ed economica, ovvero 30 milioni di euro. In caso contrario, anche se questa sarebbe l’ultima spiaggia, è quella di aspettare il 30 giugno 2025 per prenderlo a parametro zero.  LEGGI TUTTO

  • in

    Juve, occhio al Barcellona: un tuo obiettivo di mercato è sulla lista blaugrana

    Mancano ancora diversi mesi al mercato estivo ma diverse si starebbero guardando attorno in vista del futuro per rinforzarsi. “Cogliere le occasioni” hanno ripetuto a più riprese i dirigenti della Juve in questi mesi e una di queste potrebbe essere quella di Mario Hermoso. Il difensore mancino dell’Atletico Madrid ha il contratto in scadenza a giugno e ancora non ha trovato l’accordo con i Colchoneros per il rinnovo. Motivo che ha spinto i bianconeri a puntare i fari in Spagna perché il classe 1995 rappresenterebbe un rinforzo importante per esperienza e duttilità, oltre a essere un giocatore in grado di aiutare nella crescita dei giovani. Tutte situazioni che piacciono a Giuntoli per il futuro, ma c’è da fare attenzione alla concorrenza di altre squadre.
    Hermoso, non solo Juve
    Il contratto in scadenza di Hermoso ha acceso l’interesse di diversi club. Non soltanto la Juve l’avrebbe segnato nel proprio taccuino per la prossima stagione perché dalla Spagna, il Mundo Deportivo, hanno accennato anche di un Barcellona attento alla sua situazione. Visti i noti problemi finanziari e la difficoltà di poter arrivare a spendere cifre importanti la società ha valutato la possibilità di apportare qualche cambiamento in difesa per la prossima stagione. Sergi Roberto e Marcos Alonso sono gli unici due giocatori della rosa che sono liberi il 30 giugno e il club non ha intenzione di rinnovare i loro contratti.
    Ecco che sull’out mancino potrebbe aprirsi un buco da coprire e Hermoso sarebbe l’ideale per gli stessi motivi citati per la Juve. Lo spagnolo ha doti importanti: bravo nell’uno contro uno e anche in fase di impostazione. Ha un mancino molto delicato e può giocare sia nei tre come centrale di sinistra oppure come esterno. Dunque un giocatore molto utile. I bianconeri lo stanno osservando così come il Barcellona in attesa di capire se il suo futuro sarà ancora all’Atletico Madrid o se sarà altrove.  LEGGI TUTTO

  • in

    “Non solo Mbappé: Real Madrid, altro colpo top in arrivo dal Bayern!”

    “Davies, accordo verbale col Real”

    A riportarlo è il The Athletic, che specifica come il terzino canadese si sarebbe accordato verbalmente con il Real Madrid. Secondo la testata, due le possibilità di vedere Davies con la camiseta blanca: o ad un anno dalla scadenza (come quando i madrileni acquisirono dai bavaresi Toni Kroos) e dunque nel 2024, oppure l’anno seguente, nel 2025, da parametro zero (come accaduto in tempi più recenti con David Alaba).

    Il The Athletic sottolinea come il club spagnolo sarebbe in contatto da tempo con l’entourage di Davies, al quale avrebbe chiesto fin dall’inizio di non rinnovare il suo contratto con il Bayern, che scade nel 2025, per potersi unire a loro. Nelle ultime settimane ci sarebber stati diversi incontri, tra cui uno di persona a Madrid a metà febbraio, che avrebbero accelerato ulteriormente il processo. Nonostante l’interesse del Barcellona e di alcuni club inglesi, la preferenza di Davies in questa fase sarebbe quella di trasferirsi a Madrid. LEGGI TUTTO

  • in

    Samardzic e la trattativa con l’Inter: “Nessuno mi ha detto che sono una m…”

    Lazar Samardzic ha parlato ai canali ufficiali dell’Udinese. Il centrocampista è tornato ad affrontare l’argomento del mancato trasferimento all’Inter nella scorsa sessione di calciomercato estiva, con le visite mediche già effetuate per il club nerazzurro, raccontando l’accaduto: “È vero che sono stato vicino all’Inter, poi non è andata a buon fine… Vabbè, lasciamo stare. Posso ancora migliorare e qui mi trovo bene, tutti sono felici che sono rimasto. Quando mi fermano mi fanno tutti i complimenti e anche la squadra era felice che fossi rimasto. Nessuno mi ha detto che sono una m***a, questo mi ha aiutato”.

    Samardzic: “Mercato? Voglio crescere all’Udinese”

    Samardizic si è poi espresso sulle tante voci di mercato per il suo futuro: “Ho sempre cercato di non fare caso alle voci di mercato, ma all’inizio è stato complicato. Ho parlato con tanti amici e l’allenatore che mi hanno rassicurato. Mi trovo molto bene a Udine, l’ho sempre detto. Ho l’Udinese nel cuore e voglio crescere ancora qui. Non è stato facile sentire le persone che parlavano male di me”. LEGGI TUTTO

  • in

    “Benzema, nessun ritorno in Europa: lascia l’Al-Ittihad ma…”

    Nelle ultime settimane si è parlato tantissimo del possibile futuro di Karim Benzema. Tra fine dicembre e inizio gennaio il francese è stato in rotta con l’Al Ittihad perché non si è presentato al raduno ed è stato quindi messo fuori squadra da Gallardo. Nervi tesi insomma tra l’ex Real Madrid e il club saudita e alla base di queste divergenze ci sarebbe anche la delusione del mancato arrivo di altri giocatori di qualità, Kanté a parte, a differenza di altri club come l’Al Nassr o l’Al Hilal. Per questo la voce di un possibile addio al club si è fatta sempre più insistente.
    Benzema, niente Europa: ecco il futuro del francese
    Dopo le voci della sua esclusione al raduno con l’Al Ittihad diverse squadre si sarebbero fatte avanti, tra cui il Chelsea (come riportato dal The Telegraph), ma il futuro di Benzema non sarà in Europa. L’attaccante francese è disposto a lasciare l’Al Ittihad ma non lascerà l’Arabia Saudita. Come riportato dal quotidiano francese, L’Equipe, su Karim si è fatto avanti un altro club di Ryhad ma il nome non è ancora uscito. Insomma, la trama sul futuro di Benzema si è fatta sempre più fitta e in questi giorni potrebbero arrivare novità in questo senso.  LEGGI TUTTO

  • in

    Ufficiale, Tiago Djalò è della Juventus: contratto e cifre

    TORINO – “Tiago Djaló è un nuovo giocatore della Juventus. Il difensore portoghese, classe 2000, arriva in bianconero a titolo definitivo dal LOSC Lille e firma un contratto che lo lega ai nostri colori fino al 2026”. In una nota diramata sul proprio sito ufficiale, il club bianconero annuncia l’arrivo del 24enne lusitano, che in Italia ha vestito la maglia del Milan.

    Djalò, le caratteristiche

    Nella nota, la Juventus offre una disamina delle caratteristiche tecniche del calciatore che, dopo aver superato le visite mediche, andrà a sostituire numericamente nella rosa a disposizione di Massimiliano Allegri Dean Huijsen, recentemente ceduto in prestito alla Roma: “Alto un metro e novanta, Tiago è un difensore centrale che ama i duelli ed è forte fisicamente, ma allo stesso tempo è abile a impostare l’azione visti i suoi trascorsi nelle Giovanili da centrocampista difensivo”. LEGGI TUTTO