consigliato per te

  • in

    È un Frosinone da record: ha la squadra più giovane

    FROSINONE – La politica intrapresa dal Frosinone da gennaio 2021 e coincisa con l’arrivo in società del responsabile dell’area tecnica Guido Angelozzi, ossia di ringiovanire la squadra e mettere al primo posto la sostenibilità del club, prosegue nel migliore dei modi e con risultati sempre più lusinghieri. Dall’estate 2021 ad oggi, infatti, la società di Viale Olimpia è riuscita ad abbassare in maniera inequivocabile l’eta media della sua rosa, tanto che in questo momento occupa il primo posto in questa particolare e importante classifica. Dall’alto del loro 24,4 di età media appunto, i canarini precedono Venezia e Brescia (25,1), Cosenza (25,3) e via, via tutte le altre squadre di Serie B fino ad arrivare al Bari (28,1). Un lavoro certosino da parte del direttore, quindi, ma che allo stesso tempo non ha abbassato la qualità e il valore della squadra.
    Basta pensare che nella passata stagione il Frosinone non ha centrato i play off solo perché sconfitto in casa all’ultima giornata e nel nuovo campionato, dopo le prime sei giornate, occupa con pieno merito il terzo posto. Dei 26 calciatori che compongono l’attuale rosa, poco meno della metà sono nati nel nuovo millennio (dodici), oltre a due classe ’99 e altrettanti del ’98: per fare tre nomi Boloca, Caso e Frabotta sono 23enni, almeno due su tre punti fermi o quasi del tecnico. Non ultimo va anche sottolineato il fatto che i tantissimi giovani non stanno facendo certo solo da contorno, ma fin qui diversi di loro sono stati impiegati da Grosso in maniera costante e con ottimi risultati. Va anche sottolineato il fatto che ben ventitré dei ventisei calciatori sui quali può contare l’allenatore dei ciociari, sono già scesi in campo (all’appello mancano soltanto il secondo e il terzo portiere, vale a dire Loria e Marcianò, oltre al difensore centrale Kalaj).
    Minutaggi
    Dicevamo quindi, dell’impiego costante di tanti nati nel nuovo millennio. Primo tra tutti l’estremo difensore Stefano Turati, classe 2001, che tra la gara di Coppa Italia e le sei di campionato ha fatto il “pieno” (630’). Alle sue spalle il centrocampista Ben Kone (2000), che è stato in campo per 454’ (ha però saltato la trasferta di Cittadella per infortunio). In difesa il giovane più impiegato risulta essere Anthony Oyono (2001) con 441’. Anche per il nazionale del Gabon un minutaggio che “va stretto” visto che da due partite è ai box a causa di una microfrattura allo scafoide del piede destro. In attacco Grosso non ha mai rinunciato ad almeno uno tra Luca Moro (2001), in campo per 380’, e Samuele Mulattieri (2000), impiegato per 231’. Per completare il quadro ci sono la punta esterna Riccardo Ciervo (2002) che ha giocato 174’, il centrocampista Andrea Oliveri (2003) 87’, l’attaccante di fascia Milos Bocic (2000) 83’, il difensore Ilario Monterisi (2001) 18’ e la punta centrale Gennaro Borrelli (2000) 10’.

    Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP LEGGI TUTTO

  • in

    Atletico e City su Scalvini, Premier in coda per Frattesi: le big d'Europa puntano i gioielli italiani

    Tantissimi scout delle superpotenze europee stanno visionando la nostra Serie A. Beto, Valeri e Bastoni fra gli obiettivi sensibiliL’estate ormai alle spalle ci ha dimostrato che la Serie A è (di fatto) terra di conquista. Sono partiti in tanti e molti anche in verde età: da Scamacca a Viti, ma anche i top player De Ligt e Koulibaly, sino allo stesso Udogie (il Tottenham lo ha lasciato in prestito all’Udinese). LEGGI TUTTO

  • in

    Benevento, in arrivo Cannavaro per la panchina

    BENEVENTO – Manca solo l’ufficialità ma Fabio Cannavaro si appresta ad essere la nuova guida tecnica del Benevento. Il campione del mondo 2006 avrebbe raggiunto l’accordo per un contratto biennale con il club del presidente Vigorito: per l’ex difensore sarebbe la prima esperienza su una panchina italiana dopo quelle all’estero (l’ultima dal 2019 al 2021 in Cina alla guida del Guangzhou). Il Benevento, sotto la guida di Fabio Caserta (destinato all’esonero), è reduce da 2 sconfitte consecutive e dopo 6 giornate occupa il 13° posto in Serie B a quota 7 punti. LEGGI TUTTO

  • in

    Roma, 'sfuma' Zagadou: il francese firma con lo Stoccarda

    L’annuncio del club
    Il 23enne francese cresciuto nel Paris Saint-Germain, che si è liberato dopo cinque stagioni dal Borussia Dortmund, ha infatti trovato un accordo con lo Stoccarda. Lo stesso club tedesco ne ha annunciato ufficialmente l’ingaggio sul proprio sito ufficiale spiegando che “ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2026”. Queste le prime parole di Zagadou da calciatore dello Stoccarda: “Sono molto felice di essere qui e ora voglio ripagare la fiducia che la società ha riposto in me. Non vedo l’ora di poter scendere in campo con i miei nuovi compagni”. LEGGI TUTTO

  • in

    Un progetto serio e carta bianca: ecco perché De Zerbi riparte dal Brighton

    L’ex allenatore del Sassuolo e Shakhtar ha firmato un contratto di 4 anni e potrà incidere anche sul mercato Roberto De Zerbi riparte dalla Premier League, il Brighton era la svolta che aveva immaginato. Non soltanto per lo spessore del campionato che frequenterà, ma anche e soprattutto perché lo ritiene un risarcimento rispetto alla parentesi Shakhtar finita troppo presto per i noti motivi. De Zerbi ritroverà la Serie A quando ci saranno tempi migliori e quando potrà avere la carta bianca che chiede – senza sconti – per poter sviluppare il suo lavoro. LEGGI TUTTO