consigliato per te

  • in

    Tifosi, che incitamento alla Juve. E striscione per Gianni Agnelli

    TORINO – Tifosi scatenati all’arrivo del pullman della Juventus. Almeno in trecento hanno bloccato tutto attorno allo Stadium per incitare a gran voce la squadra di Max Allegri. Grande trasporto e anche striscioni: uno in ricordo di Gianni Agnelli. La partita contro il Monza segna il ritorno di Paul Pogba e il recupero di Dusan Vlahovic. Juve senza via di scampo per tentare la rimonta dopo il -15: serve un successo. LEGGI TUTTO

  • in

    Juventus-Monza, i convocati di Allegri: tornano Pogba e Vlahovic

    TORINO – Con l’inizio del girone di ritorno, Allegri ritrova finalmente Vlahovic e Pogba. Sono entrambi nella lista dei convocati per la sfida all’Allianz Stadium con il Monza, terzo confronto ufficiale in stagione contro la squadra brianzola, il secondo a distanza di dieci giorni dopo il successo dei bianconeri negli ottavi di finale di Coppa Italia.Guarda la galleryJuventus-Monza, la formazione ufficiale di Allegri
    Juventus-Monza, i convocati di Allegri
    Per l’occasione l’allenatore della Juventus ha diramato la lista dei giocatori convocati:

    1 Szczesny
    2 De Sciglio
    3 Bremer
    5 Locatelli
    6 Danilo
    9 Vlahovic
    10 Pogba
    12 Alex Sandro
    14 Milik
    15 Gatti
    17 Kostic
    18 Kean
    20 Miretti
    22 Di Maria
    23 Pinsoglio
    24 Rugani
    25 Rabiot
    30 Soulé
    32 Paredes
    36 Perin
    43 Iling-Junior
    44 Fagioli LEGGI TUTTO

  • in

    Nuova Juve contro il Monza, tra punti fermi e qualche incognita. La sicurezza di Allegri

    TORINO – Alla Continassa sta germogliando una nuova Juventus. Lo racconterà, innanzitutto, la lista dei convocati per la sfida interna al Monza, intanto lo ha confermato tra le righe anche Massimiliano Allegri. Che, nella consueta conta di presenti e acciaccati, ha aperto a un cambiamento di assetto tattico in virtù dei preziosi rientri. Non nell’immediato, ma nelle prossime settimane. Il tecnico è infatti pronto a riabbracciare Pogba e Vlahovic, che già contro i brianzoli potrebbero essere impiegati a gara in corso per 20 o 30 minuti. Ma, al contempo, dovrà rinunciare a Chiesa e Cuadrado, alle prese con i fisiologici acciacchi di chi è ritornato in campo dopo tanto tempo: l’obiettivo è averli a disposizione per la Lazio, dato che le Coppe rappresentano un focus importante.Guarda la galleryJuventus-Monza, Allegri l’ha pensata così: probabile formazione

    Serve compattezza

    Il vero problema, nell’immediato, è la corsia di sinistra, dove si candida giocoforza Soulé. Senza Chiesa, senza Cuadrado e anche senza McKennie, in partenza per una nuova avventura al Leeds. Spazio all’argentino, dunque, con il rientrante De Sciglio a disposizione dalla panchina per una partita dall’importanza capitale, a maggior ragione in virtù del delicato contesto che circonda la squadra. «Campionato falsato? La mia opinione non conta: dobbiamo pensare a difenderci in campo, anzi, ad attaccare lì perché dobbiamo recuperare punti», il pensiero di Max. Che, intanto, chiama tutti a raccolta. Parlando di un «blocco granitico», quello che deve raggruppare spogliatoio, dirigenza e anche tifosi in queste settimane difficili. Contro l’Atalanta se n’era avuto un primo assaggio. Per il match con il Monza lo Stadium è chiamato al bis. LEGGI TUTTO

  • in

    Vlahovic, auguri Juve per i 23 anni: i gol bianconeri venuti da Belgrado

    TORINO – Dusan Vlahovic compie oggi 23 anni e spera di pote festeggiare al meglio il suo compleanno con la Juventus. Il serbo infatti è pronto al rientro dopo il lungo stop dovuto alla pubalgia e sarà nei convocati di Massimiliano Allegri in vista del match di domenica (ore 15) allo Stadium contro il Monza. L’ex Fiorentina non gioca in bianconero dal 25 ottobre quando la Juve perse a casa del Benfica in Champions League, da quel momento ha saltato 10 partite ufficiali tra campionato e coppe fatta eccezione per i Mondiali dove giocò un totale di 124′ in 3 partite con la Serbia. In settimana Vlahovic ha scaldato i motori in settimana nella partitella tra i bianconeri e la loro Next Gen andando a segno e convincendo Allegri, in questa stagione ha giocato 15 partite con 7 gol realizzati. LEGGI TUTTO

  • in

    Juve: Vlahovic compie 23 anni, ecco cosa chiede per regalo

    Dusan Vlahovic, l’attaccante della Juventus, compie oggi 23 anni e i compagni e il mister Massimiliano Allegri sono pronti a festeggiarlo proprio alla vigilia del match di campionato contro il Monza (qui le probabili formazioni). Per Vlahovic, che ha attraversato un brutto periodo a causa di un infortunio e che è tornato ad allenarsi in gruppo dieci giorni fa, il regalo più bello sarebbe il ritorno in campo: lui stesso chiede di tornare a fare il calciatore. 
    Cuadrado, affaticato dopo l’amichevole con la Next Gen, è in forte dubbio
    Mister Allegri è fiducioso e quasi sicuramente sia Vlahovic che Pogba saranno convocati contro il Monza. Il tecnico bianconero li farà accomodare in panchina, ma pronto a farli rientrare sul terreno di gioco, per tornare a mettere i primi minuti nelle gambe. Rientra anche De Sciglio, mentre Cuadrado, affaticato dopo l’amichevole di giovedì con la Next Gen, è in forte dubbio per il Monza. LEGGI TUTTO

  • in

    Juve al lavoro, Pogba e Vlahovic pronti: test con la Next Gen in vista Monza

    Il tecnico bianconero spera di avere finalmente a disposizione Paul Pogba (ancora zero minuti in stagione) e Dusan Vlahovic (out da fine ottobre), pedine fondamentali per la risalita in classifica della Vecchia Signora. Il francese e il serbo verranno impiegati in un test con la Next Gen giovedì 26 gennaio per valutarne le condizioni e per capire se entrambi potranno essere convocati per la sfida contro la squadra di Palladino, che nel girone d’andata si impose per 1-0 contro i bianconeri. LEGGI TUTTO

  • in

    Vlahovic-Pogba, il test per riabbracciare la Juventus e i tifosi

    TORINO – Scatta l’ora ics anche per Dusan Vlahovic e Paul Pogba: giovedì la partitella interna contro i ragazzi delle giovanili dirà se l’attaccante serbo e il centrocampista francese sono pronti per finire sulla lista dei convocati per la sfida di domenica contro il Monza. I due bianconeri, che già avevano preso parte all’amichevole contro il Fossano la scorsa settimana, stanno bruciando le tappe per essere nuovamente a disposizione anche in un match ufficiale. Che sarebbe il primo della stagione per il Polpo. L’hanno annunciato un po’ tutti, dal tecnico Massimiliano Allegri dopo il pari contro l’Atalanta alla nuova dirigenza: entro fine mese l’infermeria bianconera, da mesi intasata, si sarebbe svuotata. L’ipotesi adesso si sta concretizzando perché almeno dalla Continassa stanno arrivando buone notizie: dopo il rientro di Juan Cuadrado, mandato in campo negli ultimi dieci minuti di Juventus-Atalanta, Vlahovic e Pogba vedono la linea del traguardo. Del serbo si sono perse le tracce dal 25 ottobre: il big match di Champions in casa del Benfica segna la sua ultima apparizione con la maglia della Juventus. E bisogna risalire a dieci giorni prima per vedere il suo nome nell’elenco dei marcatori: ha segnato il gol vincente nel derby contro il Toro, prima gara del filotto di otto trionfi consecutivi. E’ vero, Vlahovic ha partecipato a novembre anche al Mondiale in Qatar, ma il suo apporto alla nazionale serba è stato marginale, soltanto 71 minuti in campo perché sempre alle prese con la pubalgia, che ne ha condizionato la stagione, con appena 15 presenze, 7 gol e 2 assist. Avrà modo e tempo per riscattarsi e dare il suo contributo: con la penalizzazione la rincorsa a un posto in Europa è diventata in salita, i suoi gol saranno fondamentali sempre che Dusan sia nel frattempo maturato mettendo da parte la frenesia e la voglia di strafare per acquisire maggiore tranquillità nella gestione del gioco.Guarda la galleryJuventus, per Pogba e Vlahovic intero allenamento con la squadra: le FOTO della seduta

    Pogba, l’amichevole per il via libera

    Bisogna invece andare addirittura alla scorsa stagione per trovare l’ultima partita di Pogba: era il 19 aprile quando il Polpo lasciò dopo appena 10 minuti il campo nella sfida contro il Liverpool. Un’infortunio al polpaccio pose fine anzitempo alla sua ultima stagione al Manchester United. Quest’estate, con la Juventus, ha preso parte soltanto alla prima amichevole in terra americana, contro il Chivas, poi l’infortunio con la rottura del menisco, il 27 luglio, la scelta di non operarsi ma di provare con la terapia conservativa che si è rivelata fallimentare, il successivo intervento chirurgico, il 5 settembre, e il lungo calvario della riabilitazione, con una ricaduta che ha allungato i tempi di guarigione. Adesso il Polpo sgomita per concretizzare la sua scelta di cuore, la volontà di tornare a Torino, riabbracciando il popolo dello Stadium, che anche se lo ha criticato nei mesi scorsi non vede l’ora di applaudirlo in campo: c’è ancora una partitella che li separa, un’amichevole per ottenere il via libera. 

    Sullo stesso argomentoVlahovic alza la voce: “Non ci fate paura, noi siamo la Juve”Juventus LEGGI TUTTO

  • in

    Juve: Pogba e Vlahovic, rientro sempre più vicino

    Prosegue il recupero dagli infortuni sia di Paul Pogba che di Dusan Vlahovic. I due assi bianconeri sono tornati a lavorare in gruppo già dalla scorsa settimana, una buonissima notizia per mister Massimiliano Allegri. Oggi il tecnico bianconero ha concesso un giorno di riposo ai suoi ragazzi, ma Pogba è stato lo stesso alla Continassa per allenarsi.
    Si svuota a poco a poco l’infermeria
    Anche per Vlahovic si avvicina la data del rientro in campo. Entrambi potrebbero essere convocati per la gara di domenica contro il Monza e intanto giovedì saranno impiegati in un test match. L’allenamento, a porte aperte, è fissato alle 11,30. Si svuota quindi a poco a poco l’infermeria della Juve, dopo il ritorno in campo di Cuadrado. LEGGI TUTTO