consigliato per te

  • in

    Olsen, rivincita sull'Everton: “Ora sanno quanto valgo”. La Roma sorride

    ROMA – La Roma si augura che l’Europeo possa mettere in luce quei giocatori che non rientrano più nei piani del club, e la prestazione di Robin Olsen contro la Spagna è di certo un bel punto di partenza. Il portiere ieri sera è stato assoluto protagonista del pareggio della sua Svezia contro la Roja, con parate di livello, salvataggi miracolosi e un’ottima leadership. “Tutto ciò che non si è visto a Roma”, hanno twittato molti tifosi ieri, nel corso della partita. 
    Eppure per Olsen la gara di ieri è una vera e propria rivincita. Più che sulla Roma, dove oggettivamente non ha fatto bene perché assorbito dalle negatività di una stagione assai deludente, soprattutto sull’Everton che nell’ultima stagione lo aveva preso in prestito. Solo undici presenze in un anno (sette in Premierl League), poco campo e il sogno infranto di poter essere riscattato e magari diventare il portiere titolare. Alla fine con il passaggio di Ancelotti al Real Madrid il club di Liverpool ha deciso di rispedire Olsen a Trigoria alla ricerca di una nuova squadra: “È sempre bello dimostrare quello che so fare – ha dichiarato ieri nel post gara -.  Mi sarebbe piaciuto giocare di più all’Everton, quindi è naturale che prestazioni del genere mi fanno stare bene perché dimostro il mio valore”. 
    Detto che ci sono poche possibilità di vedere Olsen di nuovo a Trigoria, soprattutto per i 2,5 milioni (lordi) che percepisce, la Roma può esultare per la prestazione dello svedese che sicuramente avrà attirato l’attenzione di diversi club per la prossima stagione. Il valore a bilancio del portiere è di 4,6 milioni: non una cifra proibitiva per le squadra interessate. Tiago Pinto aspetta offerte e spera in un altro match di livello. 
    Guarda la gallerySpagna, 0-0 al debutto con la Svezia: Olsen para tutto! LEGGI TUTTO

  • in

    Tonali: Milan e Brescia senza intesa . E spunta la Juve…

    Il tempo stringe per trovare l’accordo: Elliott non va oltre i 10 milioni. Oggi scadono i termini per il diritto di riscattoAll’ultima curva il Milan e il Brescia non hanno ancora trovato un accordo per Sandro Tonali. Domani scadono i termini per il diritto di riscatto del centrocampista lodigiano, ma la trattativa per riformulare l’intesa raggiunta nello scorso settembre è ancora ingarbugliata. LEGGI TUTTO

  • in

    Xhaka e le confidenze ai compagni sulla Roma: il retroscena

    La Svizzera ha già stabilito un record a Euro 2020: quello delle miglia percorse. Il calendario del girone l’ha obbligata a muoversi avanti e indietro sulla rotta Baku-Roma, che significa 4 ore e 25 di volo per tratta per un totale di circa 10.000 chilometri nel giro di una settimana. Dopo l’1-1 di sabato scorso in Azerbaigian contro il Galles, la Svizzera proverà a frenare domani le bollicine azzurre per poi rimettersi in viaggio verso il Mar Caspio, in attesa della terza partita contro la Turchia. Senza tregua. Dev’essere per questo che il capitano Granit Xhaka, pronto a debuttare all’Olimpico ancora prima di frequentare la Roma, ha passato quasi tutto il pomeriggio in stanza a riposare: ogni minuto di sonno è prezioso per ritemprare testa e muscoli.

    Xhaka, primo allenamento a Roma

    In mattinata aveva partecipato a un allenamento infuocato nel circolo messo a disposizione dalla stessa Roma, il Tre Fontane, in zona Eur. Non è bastato all’ex laziale Petkovic mandare in campo la squadra alle 9.15: faceva un caldo infernale, ben sopra i 30 gradi, con un sole inflessibile. Del resto gli svizzeri al meteo romano sono abituati: chiedere per info alle guardie del Papa, alcune delle quali saranno allo stadio domani sera con le bandiere rossocrociate. [..]

    Guarda la galleryLa Svizzera di Petkovic e Xhaka si allena al Tre Fontane di Roma

    Prima l’Europeo, poi il futuro

    […] Di giornalisti in albergo non se ne vedono, anche se la delegazione al seguito è piuttosto corposa. Evidentemente, lo staff ha dato disposizioni rigide: state alla larga. Neanche a chi scrive è ovviamente consentito curiosare troppo. Ma attraverso le confidenze che abbiamo raccolto, Xhaka ha già detto ai compagni del gruppo che il suo futuro è alla Roma. L’indizio mediatico dell’atalantino Freuler («Mi ha chiesto come fossero le strade italiane») trova riscontro nei colloqui privati con altri giocatori, come Shaqiri e Rodriguez, conoscitori della Serie A.[…]

    Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio LEGGI TUTTO

  • in

    Calha, De Paul, Ziyech: Milan, tre strade per prendersi… un 10

    La certezza, il colpo o il sogno? La casella del trequartista rossonero non ha ancora un proprietario. Ecco pro e contro per i candidati più autorevoli Tre porte per tre numeri dieci, solo una da aprire. A Pioli serve un fantasista, Maldini e Massara riflettono, studiano, perché dietro ogni maniglia c’è una soluzione diversa. C’è la certezza, Hakan Calhanoglu, contratto in scadenza e rinnovo in bilico; c’è l’argentino cercato da tutti, Rodrigo De Paul, per molti “il miglior dieci dell’ultima stagione”. E infine il campione d’Europa, il sogno chiamato Ziyech. Assistman di fama internazionale. Il Milan dovrà sceglierne uno. LEGGI TUTTO