consigliato per te

  • in

    Venezia, risoluzione consensuale per il direttore sportivo Lupo

    VENEZIA – Addio in casa del Venezia: Fabio Lupo lascia il suo ruolo da ds degli arancioneroverdi. Ecco l’annuncio ufficiale della separazione: “Venezia FC comunica di aver risolto consensualmente il rapporto lavorativo con il Direttore Sportivo Fabio Lupo e il coordinatore dell’area tecnica Armando Ortoli. ‘Nutro grande rispetto nei confronti di Fabio ed Armando e li ringrazio per il lavoro svolto in questa stagione. – ha dichiarato il presidente del club arancioneroverde Duncan Niederauer – Le nostre strade oggi si dividono ma la stima reciproca non verrà mai meno’. La società augura a Lupo ed Ortoli i migliori successi personali e professionali”. Dopo pochi minuti di attesa, il Venezia ha svelato i nomi di coloro che prenderanno il posto di Lupo e Ortoli: “Venezia FC comunica che Mattia Collauto sarà il nuovo Direttore Sportivo del club arancioneroverde mentre Paolo Poggi ricoprirà il ruolo di Responsabile dell’Area Tecnica. Prosegue quindi il loro percorso in seno alla società che li ha visti grandi protagonisti prima in campo e successivamente fuori dal rettangolo verde ricoprendo ruoli dirigenziali. Collauto e Poggi saranno presentati alla stampa venerdì 7 agosto alle ore 14.30 presso la sede della società Venezia FC (Viale Ancona, 43 – Mestre). Il club augura loro i migliori successi sportivi per questa nuova avventura”. LEGGI TUTTO

  • in

    Venezia, risolto consensualmente il contratto col ds Lupo

    VENEZIA – In casa del Venezia si registra un addio nella dirigenza: Fabio Lupo lascia il suo ruolo da ds. Ecco l’annuncio ufficiale della separazione: “Venezia FC comunica di aver risolto consensualmente il rapporto lavorativo con il Direttore Sportivo Fabio Lupo e il coordinatore dell’area tecnica Armando Ortoli. ‘Nutro grande rispetto nei confronti di Fabio ed Armando e li ringrazio per il lavoro svolto in questa stagione. – ha dichiarato il presidente del club arancioneroverde Duncan Niederauer – Le nostre strade oggi si dividono ma la stima reciproca non verrà mai meno’. La società augura a Lupo ed Ortoli i migliori successi personali e professionali”. Dopo pochi minuti di attesa, il Venezia ha svelato i nomi di coloro che prenderanno il posto di Lupo e Ortoli: “Venezia FC comunica che Mattia Collauto sarà il nuovo Direttore Sportivo del club arancioneroverde mentre Paolo Poggi ricoprirà il ruolo di Responsabile dell’Area Tecnica. Prosegue quindi il loro percorso in seno alla società che li ha visti grandi protagonisti prima in campo e successivamente fuori dal rettangolo verde ricoprendo ruoli dirigenziali. Collauto e Poggi saranno presentati alla stampa venerdì 7 agosto alle ore 14.30 presso la sede della società Venezia FC (Viale Ancona, 43 – Mestre). Il club augura loro i migliori successi sportivi per questa nuova avventura”. LEGGI TUTTO

  • in

    Reggiana, Radrezza prolunga fino al 2023

    REGGIO EMILIA – La Reggiana, appena tornata in Serie B dopo il trionfo sul Bari nella finale playoff, puntella la rosa con un importantissimo rinnovo. Igor Radrezza vestirà ancora la maglia emiliana per altri tre anni: a confermare la permanenza del trequartista classe 1993 è arrivato l’annuncio ufficiale della società. Per lui un contratto fino al 30 giugno 2023. LEGGI TUTTO

  • in

    Ciano condanna il Cittadella all'ultimo respiro: Frosinone in semifinale

    CITTADELLA – Beffa finale per il Cittadella che cede il passo al Frosinone in casa, battuto da una rete di Ciano arrivata nel recupero del secondo tempo supplementare. Una doccia gelata per la squadra di Venturato, che era addirittura stata capace di portarsi sul doppio vantaggio con la doppietta di Diaw. Salvi e Dionisi avevano allungato la contesa ai supplementari: la perdurante parità avrebbe comunque premiato i granata, ma il sogno del Cittadella si è spezzato ad un passo dal traguardo, con la rete di Ciano. Sarà quindi il Frosinone ad affrontare in semifinale il Pordenone, mercoledì 12. 
    La partita
    Al pronti via, subito Cittadella in vantaggio, su calcio di rigore: la massima punizione nasce da un’incursione in area avversaria di Rosafio il quale viene sgambettato da Brighenti e va a terra. Il direttore di gara Sozza assegna la massima punizione indicando il dischetto: di lì a poco proprio lì terminerà la ricorsa di Diaw che conclude a rete spiazzando con il destro il portiere del Frosinone Bardi, 1-0. I ritmi restano alti in questo avvio di gara, ma mancano le occasioni pulite: è dopo il cooling break (al 29′) che il Frosinone si fa vivo con pericolosità quando Novakovic, dopo essersi presentato in area, cerca l’assist per Rohden che non riesce ad arrivare puntuale all’appuntamento con il pallone. Passa poco e anche il Cittadella si rende pericoloso: corre il 33′ quando D’Urso si libera benissimo tra le maglie della difesa avversaria e scocca un pallone che Bardi riesce a deviare in calcio d’angolo. Frosinone a caccia del pareggio: al 41′ Haas tocca per Salvi il quale dal vertice dell’area tenta la conclusione, ma la sfera trova pronti i pugni di Paleari. Minuti di recupero infuocati: il Cittadella trova la via del raddoppio al 1′ di extra time, con una ripartenza micidiale orchestrata da Rosafio che scodella per Diaw, destro al volo e Bardi battuto. Ma al 4′ di recupero, il Frosinone trova il bersaglio grosso e resta a galla con Salvi che si inserisce alla perfezione sull’assist di Hass, supera un avversario e batte Paleari: 2-1. 
    La ripresa
    Il Frosinone completa la rimonta ad inizio ripresa. Salvi tocca per Dionisi, tiene a bada Ghiringhelli e scocca un tiro di destro a girare che va ad insaccarsi: è il 6′ e il tabellone segna 2-2. Il Frosinone, sulle ali dell’entusiamo, cerca anche il colpo del sorpasso: al 15′ Paganini mette in mezzo, Dionisi ci prova di prima intenzione, ma Ghiringhelli salva tutto deviando in calcio d’angolo. Ma c’è anche il Cittadella: al 23′ botta mancina di Branca da fuori area, palla che scheggia il palo ed esce. Ancora Cittadella pericoloso al 35′: Benedetti ci prova direttamente da calcio di punizione e la sfera termina la propria corsa a un soffio dal palo della porta avversaria. Ultimo squillo dei tempi regolamentari sempre di marca Cittadella: è il 94′ e Bardi è reattivo sull’incursione di Branca: si va ai tempi supplementari. 
    Supplementari
    L’extra time inizia così come erano finiti i tempi regolamentarI: con il Cittadella alla ricerca della terza rete. Al 4′ del primo supplementare Benedetti si incarica di un calcio d’angolo, palla in mezzo per Iori, deviazione di Ariaudo e palla che termina a lato di poco. Al 14′ è il Frosinone a rendersi pericoloso: Novakovich suggerisce per Rohden che opta per il tiro-cross, Paleari alza sopra la traversa. Nel secondo supplementare, squadre lunghe e poche occasioni, ma quella giusta arriva al 121′ sui piedi di Ciano che, appostato al limite si avventa su una respinta difensiva e con un sinistro di potenza trafigge Paleari, 2-3 e semifinale.  LEGGI TUTTO

  • in

    Juve Stabia, Filippo Ghinassi è il nuovo Direttore sportivo

    CASTELLAMMARE DI STABIA – Dopo aver sollevato dall’incarico il direttore sportivo Ciro Polito (insieme a mister Fabio Caserta) la Juve Stabia ha già scelto il sostituto. Sarà Filippo Ghinassi il nuovo Direttore sportivo del club gialloblù: arriva in Campania dopo l’esperienza lunga cinque anni all’Imolese e verrà presentato domani mattina, alle ore 10, presso lo stadio “Menti” di Castellammare di Stabia, alla presenza dell’amministratore unico Gianni Improta. LEGGI TUTTO