consigliato per te

  • in

    Serie B, Cremonese-Empoli 2-2. A Dionisi non basta Mancuso

    CREMONA – L’Empoli va due volte avanti nel punteggio, ma la Cremonese trova in entrambe le occasioni il pari: allo Zini termina 2-2. I toscani vanno a segno con la doppietta di Mancuso: Terranova su rigore e poi Ciofani riprendono la capolista. Con il pari di oggi, l’Empoli si porta a quota 63, +5 dalla seconda Lecce e +6 dalla terza Salernitana. La Cremonese è undicesima: diventano 43 i punti dei grigiorossi.
    Vantaggio di Mancuso, pari di Terranova
    L’Empoli va a bersaglio al primo vero affondo: è l’8′ quando Stulac lancia per Ryder Matos il quale spizza per Mancuso, destro ad incrociare di quest’ultimo e palla in rete dopo aver impattato sul palo interno, 0-1. La Cremonese cerca subito la reazione: al 10′ Buonaiuto, dopo essere rientrato sul destro, prova una conclusione a giro sulla quale Brignoliè bravo a respingere. La Cremonese trova il pareggio al 35′. Baez, dopo aver vinto un rimpallo al limite, entra in area dove va a terra a contatto con Stulac: calcio di rigore della cui trasformazione si incarica, con successo, Terranova, 1-1. Allo scadere (45′) rete annullata all’Empoli: Stulac mette in mezzo da punizione, Strizzolo impegna Carnesecchi e Romagnoli insacca sulla ribattuta, ma Abbattista annulla per carica. 
    Di nuovo Mancuso, poi Ciofani
    Nella ripresa, l’Empoli cerca di riportarsi in vantaggio. Al 16′ Carnesecchi deve uscire su Mancuso, la palla termina a Bajrami che tenta il pallonetto dai 25 metri, sulla linea Bianchetti salva tutti. Sugli sviluppi della stessa azione, ci prova Ryder Matos dal limite: out di poco. La rete ospèite arriva al 20′: Bajrami se ne va sulla fascia e mette in mezzo per l’accorrente Mancuso, destro, palla in rete e doppietta. I grigiorossi però non si danno per vinti: nuovo pareggio al 34′ quando Baez mette dentro per Ciofani che salta più in alto di tutti e devia alle spalle di Brignoli, 2-2. Nel finale, secondo giallo per Castagnetti, Empoli in 10 per gli ultimi secondi di recupero. LEGGI TUTTO

  • in

    Diretta Cremonese-Empoli, probabili formazioni e dove vederla in tv

    CREMONA – Messo alle spalle il Covid, e tornato subito alla vittoria in casa della Reggiana, l’Empoli è chiamato al recupero della gara della 31ª giornata di Serie B in casa dell’ostica Cremonese, nel guado tra playoff, distanti 5 punti, e playout (8). Dionisi, che si affida sempre a bomber Mancuso, allungherebbe sul Lecce secondo verso la Serie A, mentre Pecchia con Strizzolo punta centrale, può ancora sognare gli spareggi promozione
    PROBABILI FORMAZIONI
    CREMONESE (4-3-3): Carnesecchi; Fiordaliso, Bianchetti, Terranova, Zortea; Bartolomei, Castagnetti, Gustafson; Gaetano, Strizzolo, Buonaiuto. All.: Pecchia.
    EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Sabelli, Nikolau, Romagnoli, Terzic; Haas, Stulac, Ricci; Bajrami; Matos, Mancuso. All.: Dionisi.
    TV: Dazn
    Segui live Cremonese-Empoli LEGGI TUTTO

  • in

    Serie B, Chievo: Garritano e De Luca stendono il Pisa 2-0

    VERONA – Il Chievo, giunto a quota 48, rivince dopo un digiuno di vittorie iniziato il 2 marzo con il 2-0 al Pordenone e si rilancia verso gli spareggi per la Serie A al netto di un Pisa che resta a 40 lunghezze ma la classifica si stringe e questo 2-0 li avvicina ai playout.
    La partita
    Affondo vincente dei clivensi già al 3′: Canotto riceve in area da Mogos e calcia ma Gori riesce a parare e a la respinta finisce verso Garritano, tutto solo sul secondo palo, che deve solo insaccare di testa lo 0-1 sfiorando, poi il raddoppio con lo stesso Canotto al 19′ ma Gori riesce a salvare di piede intanto che la sfida vede i toscani tenere il pallino del gioco a fronte di una compagine clivense schierata sotto la linea del pallone; l’ultima occasione degna di nota della frazione la vediamo al 27′: Obi tira a incrociare dalla sinistra, Gori para e la palla rimane in area piccola con Djordevic che calcia a colpo sicuro ma ancora Gori fa il miracolo facendo scaturire un corner su cui la sfera rimpalla addosso ad un giocatore veronese stampandosi sulla traversa.
    Il secondo tempo
    Nella ripresa si vedono solo sostituzioni, ammoniti e contrasti nella zona nevralgica ma con un Chievo mai domo che riparte sempre malgrado il Pisa tenga saldamente in mano la sfida: siamo al 71′ quando arriva il 2-0 firmato dal neo-entrato De Luca (al 62′ aveva rilevato Djordjevic) ricevendo in area sa Cotali e girandosi per poi battere a rete; potrebbe sembrare finita ma il Pisa continua a spingere e al 75′ ha la sua migliore occasione quando Sibilli riceve una palla tagliata sul secondo palo da Gucher e con il piatto colpisce il palo esterno; nel finale si segnalano solo i 4 minuti di recupero e il quasi autogol del neo-entrato De Vitis su cross di Ciciretti ma Gori salva ancora e al triplice fischio è Chievo-Pisa 2-0. LEGGI TUTTO

  • in

    Serie B, un turno di squalifica per dieci giocatori

    ROMA – Il giudice sportivo della Lega Nazionale Calcio di Serie B, Emilio Battaglia, in relazione alle partite valide per la 14/a giornata di ritorno del campionato cadetto, fra i calciatori espulsi, ha squalificato per una giornata Daniele Donnarumma (Cittadella) e Lorenzo Pirola (Monza). Fra i giocatori non espulsi sono stati squalificati per un turno anche Mauro Coppolaro (Entella), Ivan Lakicevic (Reggina), Matteo Legittimo (Cosenza), Luca Mora (Spal), Boban Nikolov (Lecce), Andrea Papetti (Brescia), Leonardo Sernicola (Spal) ed Emanuele Valeri (Cremonese). LEGGI TUTTO

  • in

    Serie B, Chievo-Pisa 2-0. Decidono Garritano e De Luca

    VERONA – Il Chievo, ormai a 48 punti, batte il Pisa 2-0 e torna a vincere per la prima gara di campionato dal 2-0 casalingo del 2 marzo a discapito del Pordenone e tenta il rilancio verso la zona degli spareggi per la promozion. La compagine nerazzurra, dal canto suo, è forte delle proprie 40 lunghezze anche se la classifica è corta e la zona bassa si avvicina.
    La sblocca Garritano nel primo tempo
    Affondo vincente dei clivensi già al 3′: Canotto riceve in area da Mogos e calcia ma Gori riesce a parare e a la respinta finisce verso Garritano, tutto solo sul secondo palo, che deve solo insaccare di testa lo 0-1 sfiorando, poi il raddoppio con lo stesso Canotto al 19′ ma Gori riesce a salvare di piede intanto che la sfida vede i toscani tenere il pallino del gioco a fronte di una compagine clivense schierata sotto la linea del pallone; l’ultima occasione degna di nota della frazione la vediamo al 27′: Obi tira a incrociare dalla sinistra, Gori para e la palla rimane in area piccola con Djordevic che calcia a colpo sicuro ma ancora Gori fa il miracolo facendo scaturire un corner su cui la sfera rimpalla addosso ad un giocatore veronese stampandosi sulla traversa.
    Raddoppio di De Luca nella ripresa
    Nella ripresa si vedono solo sostituzioni, ammoniti e contrasti nella zona nevralgica ma con un Chievo mai domo che riparte sempre malgrado il Pisa tenga saldamente in mano la sfida: siamo al 71′ quando arriva il 2-0 firmato dal neo-entrato De Luca (al 62′ aveva rilevato Djordjevic) ricevendo in area sa Cotali e girandosi per poi battere a rete; potrebbe sembrare finita ma il Pisa continua a spingere e al 75′ ha la sua migliore occasione quando Sibilli riceve una palla tagliata sul secondo palo da Gucher e con il piatto colpisce il palo esterno; nel finale si segnalano solo i 4 minuti di recupero e il quasi autogol del neo-entrato De Vitis su cross di Ciciretti ma Gori salva ancora e al triplice fischio è Chievo-Pisa 2-0. LEGGI TUTTO

  • in

    Serie B, dieci giocatori squalificati per una giornata

    ROMA – Il giudice sportivo della Lega Nazionale Calcio di Serie B, Emilio Battaglia, in relazione alle partite valide per la 14/a giornata di ritorno del campionato cadetto, fra i calciatori espulsi, ha squalificato per una giornata Daniele Donnarumma (Cittadella) e Lorenzo Pirola (Monza). Fra i giocatori non espulsi sono stati squalificati per un turno anche Mauro Coppolaro (Entella), Ivan Lakicevic (Reggina), Matteo Legittimo (Cosenza), Luca Mora (Spal), Boban Nikolov (Lecce), Andrea Papetti (Brescia), Leonardo Sernicola (Spal) ed Emanuele Valeri (Cremonese). LEGGI TUTTO