consigliato per te

  • in

    “Real Madrid, Jovic negativo al terzo test del Coronavirus”

    MADRID (Spagna) – Luka Jovic torna a disposizione di Zinedine Zidane, in vista del match di giovedì contro il Villarreal, al termine del quale il Real Madrid può festeggiare il titolo. Secondo quanto reso noto da As, l’attaccante dei Blancos è risultato negativo al terzo test e può considerare concluso l’isolamento iniziato la scorsa settimana, dopo l’incontro con un amico proveniente da Belgrado risultato positivo al Coronavirus. Seguendo le norme del protocollo anti-Covid-19, il giocatore serbo era stato posto in isolamento e sottoposto a tre esami risultati sempre negativi. LEGGI TUTTO

  • in

    Il Real Madrid vede la Liga: +4 sul Barcellona a due giornate dalla fine

    Il Real Madrid si avvicina a passi da gigante al titolo. Nel trentaseiesimo turno di Liga, gli uomini di Zidane ritornano a +4 sul Barcellona a due giornate dal termine grazie al successo per 2-1 sul campo del Granada: l’aritmetica ancora non premia i blancos, che già dal prossimo incontro con il Villarreal avranno un match point a disposizione. Nel primo tempo vanno a segno Mendy e Benzema, mentre nella ripresa l’ex Udinese Machis accorcia solamente le distanze.
    Il tabellino di Granada-Real Madrid
    Il tabellino di Villarreal-Real Sociedad
    Il tabellino di Alavés-Getafe
    La classifica della Liga
    Siviglia in Champions League!
    La Real Sociedad vince 2-1 in casa del Villarreal e resta in corsa per un posto in Europa League agganciando in sesta posizione a quota 54 punti il Getafe, che non va oltre lo 0-0 contro l’Alaves. Succede tutto nella ripresa: i baschi vanno a segno con Willian Jose al 16′ e Llorente al 30′. Inutile per il ‘Sottomarino giallo’ la rete di Santi Cazorla al 40′. Il Villarreal, quinto, resta così fermo a 57 punti ed è costretto a dire addio alle residue speranze di Champions League: il Siviglia ringrazia, fa festa con due turni di anticipo e si gode “per intero” Suso. L’addio al Milan è ormai certo: con la qualificazione europea il riscatto dello spagnolo è diventato obbligatorio. LEGGI TUTTO

  • in

    Real Madrid, Liga in tasca: +4 sul Barcellona a due giornate dal termine

    Un sinistro devastante di Mendy e il solito timbro di Benzema: il Real Madrid chiude la trasferta contro il Granada già nel primo tempo, la rete dell’ex Udinese Machis è soltanto un incidente di percorso che fissa il risultato sul 2-1 finale e consegna – salvo imprevisti – la Liga a Zinedine Zidane. Qualche brivido nel finale con la doppia occasione per i padroni di casa: Courtois salva sull’acrobazia di Antonin, Sergio Ramos blocca sulla linea la conclusione di Puertas. I blancos si ritrovano a +4 sul Barcellona a due giornate dal termine del campionato. Osasuna e Alaves i prossimi impegni di Setien, Villarreal e Leganes quelli del francese. 
    Il tabellino di Granada-Real Madrid
    Il tabellino di Villarreal-Real Sociedad
    Il tabellino di Alavés-Getafe
    La classifica della Liga
    Villarreal ko: Siviglia in Champions!
    La Real Sociedad vince 2-1 in casa del Villarreal e resta in corsa per un posto in Europa League agganciando in sesta posizione a quota 54 punti il Getafe, che non va oltre lo 0-0 contro l’Alaves. Succede tutto nella ripresa: i baschi vanno a segno con Willian Jose al 16′ e Llorente al 30′. Inutile per il ‘Sottomarino giallo’ la rete di Santi Cazorla al 40′. Il Villarreal, quinto, resta così fermo a 57 punti ed è costretto a dire addio alle residue speranze di Champions League: il Siviglia ringrazia, fa festa con due turni di anticipo e si gode “per intero” Suso. L’addio al Milan è ormai certo: con la qualificazione europea il riscatto dello spagnolo è diventato obbligatorio. LEGGI TUTTO

  • in

    Ocampos fa volare il Siviglia di Monchi. Florenzi entra nella ripresa, ma il Valencia crolla

    SIVIGLIA (Spagna) – Il Siviglia vince e mette in cassaforte la conquista di un posto per la prossima Champions League, superando per 2-0 il Maiorca che continua a sperare per non retrocedere, anche se la sfida ora è durissima. Al Sanchez Pizjuan la formazione dell’ex ds giallorosso Monchi porta a casa i tre punti trovando una rete per tempo che valgono il quarto posto a quota 66 punti, 9 in più dal Villarreal che sarà impegnato domani. Al 41′ ad aprire le danze ci pensa l’ex Milan Ocampos che dal dischetto non perdona Reina, mentre la firma finale è di En Nesyri che all’84’ trova il tocco sotto vincente mettendo fine all’incontro. Il Leganes sconfigge il Valencia per 1-0 e fa suoi tre punti fondamentali per sperare ancora nella salvezza. Il trentaseiesimo turno di Liga premia gli uomini di Aguirre che in casa passano grazie al rigore siglato da Ruben Perez nel primo tempo. I padroni di casa restano in dieci uomini al 54′ per l’espulsione di Silva, ma vengono graziati dal penalty fallito da Parejo a mezz’ora dal termine. Trenta minuti nei quali c’è spazio anche per Florenzi che però non riesce ad incidere e ora per i pipstrelli si complica la lotta per un posto in Europa League, rimanendo a quota 50 punti.
    Siviglia-Maiorca, tabellino e statistiche
    Leganes-Valencia, tabellino e statistiche
    Vincono Athletic ed Eibar
    Importante passo verso la salvezza per l’Eibar che batte per 2-0 il già aritmeticamente retrocesso Espanyol. La doppietta di Edu Exposito nel primo tempo consegna tre punti vitali alla squadra di Mendilibar, distante 7 punti dal Maiorca terzultimo. L’Athletic Bilbao alimenta le speranze di qualificazione all’Europa League grazie al successo per 2-1 sul campo del Levante. Una doppietta di Raul Garci­a indirizza la partita in favore dei baschi, i padroni di casa riaprono la partita al 71′ con Bardhi ma non riescono a completare la rimonta.
    Liga, la classifica LEGGI TUTTO

  • in

    Ocampos segna e il Siviglia vince ancora. Il Valencia cade con il Leganes

    SIVIGLIA (Spagna) – Il Siviglia non sa più perdere e inanella la quarta vittoria consecutiva. Al Sanchez Pizjuan, i padroni di casa hanno la meglio sul Maiorca per 2-0 grazie al sigillo dell’ex Milan Ocampos su rigore e alla rete di En-Nesyri nel finale. Andalusi che non hanno mai perso da quando ha ripreso la Liga: con la qualificazione alla prossima Champions League praticamente certa, l’obiettivo è il terzo posto, attualmente conteso a quota 66 punti con l’Atletico Madrid. Sprofona il Maiorca, ripreso anche dal Leganes e a -3 dal quartultimo posto. Colpaccio dei Pepineros che sconfiggono il Valencia per 1-0 conquistando tre punti fondamentali per sperare ancora nella salvezza. Gli uomini di Aguirre passano grazie al rigore siglato da Ruben Perez nel primo tempo e pur rimanendo in dieci uomini al 54′, per l’espulsione di Silva, trovano il successo cenendo graziati dal penalty fallito da Parejo a mezz’ora dal termine. Nella ripresa spazio anche per Florenzi, in campo al posto di Wass, ma non c’è gloria per l’ex giallorosso che ora vede complicarsi la lotta per un posto in Europa League.
    Siviglia-Maiorca, tabellino e statistiche
    Leganes-Siviglia, tabellino e statistiche
    Successi per Athletic ed Eibar
    Una doppietta di Raul Garcia nel primo tempo consente all’Athletic Bilbao di espugnare per 2-1 il campo del Levante. L’attaccante basco va a segno al 4′ e al 46′ e non basta ai padroni di casa il gol di Bardhi al 71′. In classifica, il Bilbao sorpassa proprio il Valencia e guadagna il settimo posto valido per l’accesso in Europa League. Importante passo verso la salvezza per l’Eibar che batte per 2-0 il già aritmeticamente retrocesso Espanyol. La doppietta di Edu Exposito nel primo tempo consegna tre punti vitali alla squadra di Mendilibar, distante 7 punti dal Maiorca terzultimo. Proprio il Maiorca non può più sbagliare nelle ultime tre uscite, mentre l’Eibar può dire di essersi messo quasi del tutto al sicuro.
    Liga, la classifica LEGGI TUTTO

  • in

    Arthur aspetta il Napoli

    BARCELLONA (Spagna) – La relazione tra il Barcellona e Arthur ha tutte le caratteristiche della storia d’amore finita male. Dopo averlo convinto e illuso di poter essere il nuovo Xavi Hernández, il club blaugrana l’ha scaricato. E poco importa se l’ha fatto anche e soprattutto per motivi di bilancio. Un addio arrivato, tra l’altro, proprio quando il centrocampista brasiliano era sicuro di poter diventare una pedina importante del Barça del futuro. Un rospo difficile da inghiottire, men che meno quando il sipario è destinato a calare in differita costringendoti, nel frattempo, a continuare a vestire la camiseta del club che ha ferito profondamente il tuo orgoglio. Ed è per questa ragione che, a differenza di quanto sta succedendo a Torino con Miralem Pjanic, gli ultimi due mesi di stagione di Arthur si stanno rivelando molto complicati. Prova ne sia che, da quando il club blaugrana ha comunicato in maniera ufficiale lo scambio con la Juventus, Arthur ha giocato esclusivamente 4 minuti, mentre Maurizio Sarri, al netto della partita di ieri contro l’Atalanta, ha continuato a scommettere sul centrocampista bosniaco, facendogli disputare 282 minuti (su 360). Insomma, due modi completamente opposti di dire addio.

    Obiettivo Champions
    La stagione, tuttavia, non è ancora finita e Arthur – assente, ieri, a Valladolid a causa di una tonsillite – potrebbe ancora risultare utile a Quique Setién. Se non in campionato, quantomeno in Champions League. Cominciando proprio dalla sfida contro il Napoli che il prossimo 8 agosto visiterà il Camp Nou per disputare la gara di ritorno degli ottavi di finale. E sarà proprio in quel giorno che capiremo se il tecnico del Barcellona ha intenzione di contare su di lui o non ne vuole proprio sapere. E già, perché contro gli uomini di Rino Gattuso, l’allenatore cantabro dovrà fare a meno degli squalificati Sergio Busquets e Arturo Vidal. Dopo l’1-1 ottenuto al San Paolo lo scorso 25 febbraio, i blaugrana potrebbero avere bisogno delle sue caratteristiche di palleggiatore per ridurre i giri di una partita che gli azzurri vorranno mantenere alti, almeno fino a quando saranno obbligati a segnare un gol per ribaltare l’eliminatoria. Non a caso, negli ultimi giorni, la stampa catalana ha provato a far riflettere Setién sull’opportunità di dargli una chance: “L’ostracismo non conviene a nessuna delle due parti”, assicura Mundo Deportivo. LEGGI TUTTO

  • in

    Griezmann va ko: sfida col Napoli in Champions a rischio

    BARCELLONA (SPAGNA) – Lesione muscolare al quadricipite della gamba destra. Questo – si legge sul comunicato diramato dal club catalano – l’esito dei test ai quali si è sottoposto Antoine Griezmann dopo l’infortunio rimediato nella gara contro il Valladolid. Il francese, costretto a uscire alla fine del primo tempo, salterà le ultime due sfide di Liga che vedranno i catalani impegnati nel testa a testa con il Real Madrid per la vittoria finale. Una lotta “all’ultimo sangue” che verrà decisa nel giro di sette giorni. Poi sarà tempo di pensare alla Champions League.
    Caso Griezmann al Barcellona. Setien: “Non gli chiederò scusa”
    Classifica Liga
    Tegola Barcellona, Griezmann si ferma
    L’8 agosto, infatti, i blaugrana saranno chiamati a sfidare il Napoli negli ottavi di finale di ritorno dopo l’1-1 dell’andata al San Paolo, quando proprio il francese fissò il punteggio finale sul pari dopo il momentaneo vantaggio dei padroni di casa firmato Mertens (un gol speciale per il belga che raggiunse Hamsik a quota 121 in cima alla lista dei marcatori all time del Napoli – poi superato -). La presenza dell’ex Atletico Madrid per la gara europea contro gli azzurri rimane a rischio. Una nuova tegola per Setien, chiamato a un mese di fuoco.
    [[dugout:eyJrZXkiOiJjRWo5SFBDbyIsInAiOiJ0dXR0b3Nwb3J0IiwicGwiOiIifQ==]] LEGGI TUTTO

  • in

    Griezmann ko, a rischio la sfida col Napoli in Champions

    BARCELLONA (SPAGNA) – Finisce qui il campionato di Antoine Griezmann. L’attaccante francese, infatti, nella sfida contro il Valladolid è stato costretto ad alzare bandiera bianca alla fine del primo tempo per un infortunio. Gli esami ai quali il campione del mondo si è sottoposto hanno evidenziato – si legge nella nota diramata dal club spagnolo – una lesione muscolare del quadricipite della gamba destra. Il Barcellona ha conquistato i tre punti grazie a una rete di Arturo Vidal, tenendo ancora aperto il discorso in Liga. I blaugrana, a due partite dalla fine del campionato, sono momentaneamente saliti a -1 dal Real che, però, deve ancora giocare contro il Granada. Tutto verrà deciso in 7 giorni, quando si giocheranno le ultime due giornate. Griezmann, visto l’infortunio, non potrà fornire il proprio apporto alla causa blaugrana.
    Dugarry choc su Messi: “Griezmann dovrebbe avere paura di uno mezzo autistico?”
    “Caos-Griezmann, la sorella vuole un incontro con il Barcellona”
    Barcellona, Griezmann si ferma
    Sarà inoltre importante valutare i tempi di recupero dell’attaccante francese visto che i catalani, al termine della Liga, sfideranno il Napoli l’8 agosto nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League. All’andata al San Paolo finì 1-1, con Mertens che portò in vantaggio gli azzurri prima del definitivo pareggio firmato proprio da Griezmann.
    [[dugout:eyJrZXkiOiJjRWo5SFBDbyIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]] LEGGI TUTTO