consigliato per te

  • in

    Arsenal, Goal Brasil: “Gunners interessati a Diego Costa”

    La telenovela tra Diego Costa e l’Atlético Mineiro è finita. Il giocatore 33enne ha rescisso il contratto con la squadra brasiliana. La cosa era nell’aria da giorni. Ora l’ex Atletico Madrid è senza una squadra. Lo spagnolo-brasiliano lascia il club di Belo Horizonte dopo aver giocato 19 partite, segnato cinque gol e fornito due assist. Inoltre,  è riuscito a sollevare il Brasileirão e la Copa do Brasil 2021.. Tuttavia, avrebbe già corteggiatori in Inghilterra e Spagna disposti a ingaggiarlo.Guarda la galleryCol trattore per Belo Horizonte: Diego Costa porta a spasso i figli

    L’Arsenal e il Cadice sarebbero sulle sue tracce

    Da Goal Brasil fanno notare che l’Arsenal sarebbe interessato a ingaggiare Diego Costa in questo mercato invernale anche se non ha ancora inviato un’offerta formale al giocatore. Anche il Cadice ha puntato sull’attaccante per rafforzare il suo fronte offensivo. L’Atletico Mineiro ha pubblicato un post sui social per ringraziare l’attaccante: “Grazie Diego Costa! L’attaccante accetta di rescindere il contratto e saluta il nostro club. Diego ha giocato in totale 19 partite, segnando cinque gol e fornendo due assist. Ha vinto il Brasileirao e la Coppa del Brasile nel 2021! Buona fortuna per il proseguo della tua carriera, Diego!”. 

    Sullo stesso argomento LEGGI TUTTO

  • in

    Mundo Deportivo: “Dembelé, il Barcellona ha in mente un piano ben preciso”

    Ousmane Dembelé non dovrebbe rinnovare il suo contratto con il Barcellona, nonostante i tanti sforzi fatti dai catalani per convincerlo. Visto questo rifiuto, i catalani parrebbero propensi a cercare di venderlo già in questa sessione di mercato. Inoltre, secondo il Mundo Deportivo, la società dovrebbe ritirare l’offerta di rinnovo affinché il giocatore non ritorni sui suoi passi. Ha una clausola rescissoria da 500 milioni, ma il Barcellona dovrebbe accettare offerte più ragionevoli, altrimenti rischia di perderlo a zero.Sullo stesso argomentoDembélé, l’obiettivo Juve sotto accusa: “Fa sempre tardi, va al fast food con la Mercedes da 180mila euro”News Motori

    Potrebbe finire fuori rosa

    Su di lui ci sarebbe l’interesse di molti club tra ci la Juventus. Nel caso in cui Dembélé si rifiutasse di partire ora, i blaugrana non escluderebbero di tenerlo in tribuna per il resto della stagione, e soprattutto dopo aver recuperato giocatori come Ansu Fati, Memphis Depay e Ferran Torres, oltre ad Abde, che ha rinunciato a giocare la Coppa d’Africa con il Marocco per aiutare il Barcellona a risalire in campionato. 

    Guarda la galleryDembélé, nel suo garage ci sono quattro supercar Mercedes LEGGI TUTTO

  • in

    Il Real riparte con Benzema e Vinicius Junior, pari beffa per il Barcellona di Dani Alves

    MADRID (SPAGNA) – Dopo il passo falso sul campo del Getafe nella prima del 2022, il Real Madrid si rialza al ‘Santiago Bernabeu’ e riprende la sua corsa al comando della Liga. Nell’ultimo degli anticipi della 20ª giornata in programma oggi (sabato 8 gennaio) la squadra di Carlo Ancelotti non dà scampo al Valencia, che nel primo tempo viene salvato prima dal portiere Cillessen (super parata su Asensio alla mezz’ora) e poi dalla traversa colpita da Modric (al 40′ dopo una splendida azione personale), ma si arrende prima del riposo a Benzema che al 43′ trasforma il rigore concesso per fallo di Alderete su Casemiro. Nella ripresa poi i ‘blancos’ prendono il largo con una doppietta di Vinicius Junior, a segno al 52′ dopo una magnifica giocata in combinazione con Benzema e poi al 61′ in tap-in su un tiro di Asensio respinto da Cillessen. Dopo una bella parata di Courtois su Wass, Ancelotti concede un po’ di riposo a Modric e Casemiro (dentro Ceballos e Camavinga al 70′) mentre il Valencia prova a rientrare in partita al 76′ con Guedes, freddo sul rigore concesso per un contatto tra Mendy e Marcos André. A chiudere i giochi ci pensa allora Benzema, che all’88’ con un destro a fil di palo trova la doppietta e cala il poker, fissando il risultato sul 4-1 per un Real Madrid che si porta momentaneamente a +8 sul Siviglia, secondo in classifica ma con due gare giocate in meno rispetto alla capolista.
    Real Madrid-Valencia 4-1: statistiche e tabellino
    Puertas rovina i piani del Barcellona
    Nel match precedente invece pari beffa per il Barcellona, raggiunto all’89’ sul campo del Granada. Solo 1-1 per la squadra di Xavi, in piena emergenza nonostante i recuperi di Gavi (subito titolare), Depay, Dest e Abde (sempre ai box gli infortunati Ansu Fati, Araujo, Frenkie de Jong, Sergi Roberto e Braithwaite oltre a Ferran Torres e Pedri, ancora positivi al Covid). Sul prato del ‘Nuevo Los Cármenes’, con l’ex juventino Dani Alves terzino a destra (e alla prima presenza ufficiale dopo il suo ritorno) il tecnico schiera una mediana tutta ‘canterana’ e Luuk de Jong come centravanti del 4-3-3. I ‘blaugrana’ partono forte e già all’8′ trovano la via del gol con Luuk de Jong, la cui esultanza viene però cancellata dal Var che annulla per un fuorigioco millimetrico. L’olandese chiede poi invano un rigore quando al 21′ va giù in area dopo un contatto con Torrente, mentre il Granada si difende con ordine e arriva indenne all’intervallo. A inizio ripresa Xavi perde per infortunio Garcia (dentro Lenglet) ma può gioire al 57′, quando Dani Alves ‘pennella’ un cross sulla testa di Luuk de Jong che la spedisce all’incrocio superando il portiere di casa Maximiano. Sotto di una rete gli andalusi provano a reagire e i tifosi di casa ci credono quando il Barcellona (che nel frattempo ha gettato nella mischia Ezzalsouli e Depay per Jutgla e Luuk de Jong) resta in dieci per la seconda ammonizione presa da Gavi (80′). Per l’assalto finale Robert Moreno si affida all’ex milanista Bacca (dentro con il crossatore Escudero all’84’), ma a far esplodere di gioia il  ‘Nuevo Los Cármenes’ è Puertas che all’89’ fa 1-1. Una beffa incredibile per i catalani, che devono così accontentarsi di agganciare momentaneamente l’Atletico a -1 dal Betis (come i ‘colchoneros’ in campo domani), fuori dalla zona Champions. 
    Granada-Barcellona 1-1: statistiche e tabellino
    Real Sociedad ok, primo acuto del Levante
    Sopra al Barcellona resta anche la Real Sociedad, che nella prima delle gare di oggi vince di misura contro il Celta Vigo: alla ‘Reale Arena’ finisce 1-0′. Risultato importantissimo per Barrenetxea che con 33 punti si gode per ora il quarto posto. Decide la sfida il gol in apertura (13′) di Oyarzabal. Per la Real Sociedad, che rischia tantissimo nel finale subendo l’assalto degli ospiti, anche una rete annullata dal Var a Elustondo per fuorigioco e una traversa colpita dall’ex interista Rafinha. Vince anche il fanalino di coda Levante (è il primo acuto in campionato), che piega per 2-0 il Mallorca (a segno Soldado e Morales) e si porta a -3 dal Cadice penultimo (con la zona zalvezza ora distante cinque lunghezze). LEGGI TUTTO

  • in

    Liga, Oyarzabal trascina la Real Sociedad: 1-0 al Celta Vigo

    SAN SEBASTIAN – La ventesima giornata della Liga si apre con la vittoria della Real Sociedad sul Celta Vigo: alla Reale Arena finisce 1-0. Risultato importantissimo per Barrenetxea che in momentaneamente si porta al quarto posto con 33 punti, gli stessi del Betis terzo e a +1 dall’Atletico Madrid quinto e +2 dal Barcellona sesto. Decide la sfida il gol in apertura (13′) di Oyarzabal. Per la Real Sociedad, che rischia tantissimo nel finale subendo l’assalto degli ospiti, anche una rete annullata dal Var per fuorigioco a Elustondo e una traversa colpita da Rafinha. Vince anche il fanalino di coda Levante, che piega per 2-0 (Soldado e Morales) il Mallorca e si porta a -3 dal Cadiz penultimo e a -5 dal quartultimo posto, fuori dalla zona retrocessione.  LEGGI TUTTO

  • in

    Può starci il Goal in Granada-Barcellona

    La Liga manda in onda la prima giornata del girone di ritorno. Il Barcellona inizia la seconda parte di campionato in casa del Granada, squadra di medio bassa classifica che però in casa ha sempre segnato almeno una rete. I blaugrana, tartassati dal Covid, hanno di recente battuto di misura il Maiorca in Liga (1-0 in trasferta) e poi il Linares in Copa del Rey (2-1 esterno in rimonta).
    Liga show! Fai ora i tuoi pronostici
    Andalusi in ottima forma
    Il Granada vanta una striscia di 6 risultati utili di fila, l’ultimo ko è arrivato il 21 novembre contro il Real Madrid di Ancelotti (1-4). Un mese dopo, però, il 2-1 all’Atletico Madrid che suona come un monito per gli uomini di Xavi: in casa il Granada sa il fatto suo. Curiosando tra i numeri delle due squadre spunta un comune “12” relativo alle uscite dell’esito Goal in 19 giornate di Liga. Il Barça almeno un gol dovrebbe segnarlo, il Barcellona a Palma di Maiorca è stato salvato da un miracolo di ter Stegen che non sempre, però, può fare miracoli… LEGGI TUTTO

  • in

    Granada-Barcellona, entrambe le squadre possono andare a segno

    Liga, in programma la prima giornata di ritorno. Il Barcellona si appresta a sfidare un Granada che in casa ha sempre segnato almeno una rete. I blaugrana, tartassati dal Covid, hanno di recente battuto di misura il Maiorca in Liga (1-0 in trasferta) e poi il Linares in Copa del Rey (2-1 esterno in rimonta).
    Liga show! Fai ora i tuoi pronostici
    Andalusi in ottima forma
    Il Granada vanta una striscia di 6 risultati utili di fila, l’ultimo ko è arrivato il 21 novembre contro il Real Madrid di Ancelotti (1-4). Un mese dopo, però, il 2-1 all’Atletico Madrid che suona come un monito per gli uomini di Xavi: in casa il Granada sa il fatto suo. Curiosando tra i numeri delle due squadre spunta un comune “12” relativo alle uscite dell’esito Goal in 19 giornate di Liga. Il Barça almeno un gol dovrebbe segnarlo, il Barcellona a Palma di Maiorca è stato salvato da un miracolo di ter Stegen che non sempre, però, può fare miracoli… LEGGI TUTTO

  • in

    Atletico Madrid, Covid: Griezmann torna negativo

    TORINO – Buone notizie per l’Atletico Madrid e per Diego Simeone. Antoine Griezmann, risultato positivo al Coronavirus il 30 dicembre scorso, si è negativizzato. Lo annuncia l’attaccante francese sui propri canali social. Oltre a lui, erano stati trovati positivi Joao Felix, Herrera, Koke e proprio Simeone. La squadra dell’ex allenatore del Catania scenderà in campo mercoledì per la sfida di Copa del Rey contro il Rayo Majadahonda. Il ‘Cholo’ potrà di nuovo contare anche sulle qualità del francese in vista di un mese di gennaio che si preannuncia molto importante. Sullo stesso argomentoLigaAtletico Madrid, una doppietta di Correa rilancia Simeone: 2-0 al Rayo LEGGI TUTTO

  • in

    Cadice-Siviglia, in gioco il numero di gol degli andalusi

    Il match Cadice-Siviglia, valido per la 19ª giornata di Liga, si gioca lunedì 3 gennaio alle 21.15. I padroni di casa occupano il penultimo posto in classifica con 14 punti raccolti in 18 partite, il Siviglia è a meno 8 dal Real Madrid di Ancelotti ma con una gara in meno disputata. Ecco analisi e pronostico del match.
    Il Siviglia fa visita al Cadice, fai il tuo pronostico!
    La “peggior squadra della Liga”
    Il Siviglia di Lopetegui ha 24 punti in più rispetto al Cadice e una solidità difensiva che non teme rivali (numeri alla mano) in questo campionato. Nel calcio però si sa che in partita secca le carte si rimescolano, visto che le due squadre hanno anche diversi giorni di inattività alle spalle.
    Volendo cercare qualcosa di meno “scontato” dell’1X2 finale si può guardare a ciò che ha fatto finora il Siviglia formato trasferta. Il Papu Gomez e compagni in 9 gare esterne hanno segnato più di una rete solo sul campo del Betis, poi gli score sono stati tutti decisamente contenuti.
    Il Cadice però “risponde” con numeri ben peggiori visto che nel suo stadio non ha ancora mai vinto (5 pareggi e 4 ko) meritandosi l’etichetta di “peggior squadra della Liga” per rendimento casalingo.
    Pur non considerando questa sfida una gita di piacere per il Siviglia, si può provare a guardare in direzione dell’Over 1,5 ospite. Quota da 2 volte la posta per due o più reti andaluse all’Estadio Nuevo Mirandilla di Cadice. LEGGI TUTTO