in

Midtjylland-Lazio, Sarri: “Squadra senza umiltà, ho visto una presunzione immensa”

L’allenatore biancoceleste non nasconde la sua amarezza dopo il pesante ko per 5-1 col Midtjylland in Europa League: “Non ci siamo presentati in campo, ho visto una squadra con una presunzione immensa. Soffriamo di crolli improvvisi, sicuramente c’è un germe nello spogliatoio: se il problema sono io faccio un passo indietro, se è un giocatore va subito venduto”. Immobile: “Chiedo scusa ai tifosi”

Un ko che fa male per prestazione e risultato. Lazio sconfitta 5-1 dal Midtjylland nella trasferta in Danimarca valida per la seconda giornata della fase a gironi di Europa League. “Questa è la Lazio che si è vista a volte l’anno scorso: la Lazio purtroppo a volte non si presenta in campo e vengono fuori queste partite. È stata una gara non giocata. Questa sera fa più male perché in Europa fa più male. Non abbiamo avuto umiltà: pensavamo che fosse una partita che avremmo potuto mettere a posto prima o poi, quando si affrontano gare europee con questo atteggiamento non c’è via di scampo”, ha ammesso un amareggiato Maurizio Sarri nel post match. L’allenatore della Lazio ha poi aggiunto: “La responsabilità è la mia, ma poi coi giocatori me la vedo io. Voglio una spiegazione da loro perché parliamo da tre giorni di essere umili e invece ho visto una squadra di una presunzione immensa, con una gestione della partita come se stessimo 4-0 a nostro favore”.

“Se il problema sono io faccio un passo indietro”

leggi anche

Crollo Lazio in Danimarca: Midtjylland vince 5-1

Sarri non ha nascosto tutta la sua delusione per la prova della squadra: “Mi dispiace immensamente per i tifosi che sono venuti qui e per quelli che ci hanno visto da casa, non abbiamo rappresentato la nostra gente in maniera degna”. L’allenatore biancoceleste ha poi aggiunto: “Nello spogliatoio non ci sono criticità ma questi cali mentali ed emotivi ci sono, la mia paura è che ci sia qualche fattore scatenante che non siamo riusciti a individuare e domare. Difficile capire le motivazioni di questa sconfitta, non vedo grandi diversità con quelle dello scorso anno. Se problema sono io faccio passo indietro, se è un giocatore va venduto immediatamente. Qualcuno che all’interno del gruppo insinua questo germe c’è per forza. Germe – conclude Sarri – non inteso come testa malata, germe inteso come qualcuno che lo trasmette indipendentemente dalla sua volontà. Non è che uno lo fa apposta, entra negli spogliatoi e li fa diventare superficiali tutti”.

Immobile: “Chiedo scusa ai nostri tifosi”

Mi sento di chiedere scusa ai tifosi che sono venuti da Roma per vedere ciò che non abbiamo fatto in campo, visto che non siamo scesi in campo. Volevamo fare un passo in avanti e ne abbiamo fatti 10 indietro. Il mister ci parlerà domani”. Parla così Ciro Immobile subito dopo la bruttissima sconfitta in Europa League. “Il mister ci ha detto che vedrà di nuovo la partita, sinceramente non se lo aspettava neanche lui. È una disfatta inaspettata per noi e per i tifosi che sono giunti fino qui. Ora dobbiamo essere bravi a rialzare la testa perché non abbiamo tempo per buttarci giù”, ha aggiunto il capitano della Lazio.


Fonte: http://sport.sky.it/rss/sport_calcio_europa-league.xml

Juve, tonfo in Champions? C'è chi dopo un avvio horror è arrivato in finale…

Midtjylland-Lazio 5-1, serata da incubo per Sarri in Europa League