consigliato per te

  • in

    Lazio, domani la presentazione ufficiale di Mattia Zaccagni

    ROMA – Mattia Zaccagni è pronto a vivere la sua prima gara ufficiale da calciatore della Lazio. A Milano, contro i rossoneri di Stefano Pioli, l’ex fantasista del Verona, farà il suo esordio con la maglia biancoceleste. Arrivato nella capitale nelle ultime ore di mercato, Zaccagni ha approfittato della sosta del campionato, per iniziare a conoscere i metodi di allenamento e gli schemi di Maurizio Sarri. Contro il Milan entrerà in ballottaggio con Felipe Anderson e Pedro per una maglia da titolare.Guarda la galleryLazio, Sarri punta il Milan: Immobile ritrova il feeling con il gol
    Zaccagni, presentazione a Formello
    Alla vigilia della trasferta di Milano, Zaccagni vivrà la sua prima tappa da calciatore biancoceleste. A Formello andrà in scena la sua presentazione ufficiale. “Il calciatore biancoceleste Mattia Zaccagni interverrà in conferenza stampa, alla vigilia di Milan-Lazio, domani, sabato 11 settembre, alle ore 14:00 presso la sala stampa del Centro Sportivo di Formello” il comunicato apparso sul sito ufficiale del club.
    Guarda la galleryZaccagni, primo allenamento con la Lazio. Sarri osservaCorrieredelloSport.fun, nasce il grande gioco dei pronostici. Partecipa gratis e vinci! LEGGI TUTTO

  • in

    Milan-Lazio, indovina il risultato esatto della partita

    Gli appassionati di calcio non possono mancare all’appuntamento con la grande sfida in programma allo stadio Meazza. Per i giocatori della Fantaschedina dedicata alla Serie A presente sul sito tuttosport.fun il match Milan-Lazio è valido per la conquista del “Jolly”. Indovinando il risultato esatto della partita si possono vincere la bellezza di 700 TTS.
    Gioca adesso!
    Milan vs Lazio, come finirà?
    Entrambe le compagini hanno totalizzato 6 punti nelle prime due giornate di campionato. I ragazzi allenati da Stefano Pioli dopo aver battuto in trasferta la Sampdoria per 1-0 hanno liquidato senza alcun problema il  Cagliari con un netto 4-1. La Lazio ha il miglior attacco del campionato, i biancocelesti hanno segnato ben 9 reti contro Empoli (vittoria per 3-1) e Spezia (6-1 per Immobile e soci lo score finale). Come finirà? Gli ultimi due precedenti al Meazza hanno visto vincere una volta il Milan (3-2 nella passata stagione) e una volta la Lazio (2-1 il 3 novembre 2019). Le quote sorridono al Goal e all’Over 2,5, occhio al risultato esatto “2-2” che non esce con queste due squadre in campo dal lontano 2011. LEGGI TUTTO

  • in

    Lazio, il figlio di Tare insultato e minacciato sui social: la risposta

    Etienne Tare, 17enne attaccante delle Giovanili della Lazio, nonché figlio del ds Igli, ha deciso di pubblicare su Instagram gli screen delle offese ricevute dai tifosi, se così si possono chiamare, insoddisfatti dell’operato dell’albanese in questa sessione di trasferimenti.
    La replica di Etienne Tare 
    Minacce e insulti che hanno mandato su tutte le furie il giovane, che ha deciso di replicare con un messaggio nella quale si legge: “Sono laziale da quando sono bambino, eulto ogni volta che vince la lazio, mi dispero quando perdiamo. Vesto questi colori con orgoglio e senso di appartenenza. Rispetto ogni tipo di critica, perché la libertà di parola e di espressione sono le cose più belle che esistano. Credo però che questa volta si sia andati oltre. Dispiace leggere certe parole, si può non essere d’accordo con alcune scelte, si può criticare, ma mai dovrebbe mancare il rispetto. MAI. Nei miei confronti, di mio padre e della mia famiglia”. Infine conclude con un messaggio forte e chiaro: “Comunque vada sempre FORZA LAZIO!”. 
    Tuttosport League, iscrizioni aperte: schiera la tua formazione, vinci viaggi in Europa e buoni Amazon. Partecipa, è gratis! LEGGI TUTTO

  • in

    Zaccagni dal Verona alla Lazio, ora è ufficiale

    Ora è ufficiale, Mattia Zaccagni è un nuovo calciatore della Lazio. Il classe ’95 passa così dal Verona alla corte di Maurizio Sarri. È stato un lungo avvicinarsi e allontanarsi, ma alla fine l’accordo c’è. Dopo aver abbandonato la corsa a Kostic, altro obiettivo di mercato biancoceleste, Tare ha puntato tutte le proprie fiches sull’italiano. Il club e l’agente del giocatore si sono incontrati e in queste ultime convulse ore di calciomercato hanno raggiunto l’accordo sull’ingaggio: Zaccagni percepirà 1.95 milioni di euro a stagione. La richiesta iniziale dell’entourage del giocatore era di 2.2 milioni, mentre l’offerta della Lazio di 1.7 milioni. Le parti sono incontrate a metà strada.
    L’annuncio del Verona
    Questo l’annuncio del club scaligero: “Il Verona comunica di aver ceduto alla Lazio – a titolo temporaneo, con obbligo di acquisizione definitiva al verificarsi di determinate condizioni – il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Mattia Zaccagni. Nel contesto dell’operazione, il 26enne centrocampista offensivo di Bellaria ha prolungato di un anno la durata del proprio contratto con Hellas Verona FC, segnatamente sino al 30 giugno 2023. Zaccagni si trasferisce nella Capitale dopo aver collezionato con la Prima Squadra gialloblù 146 presenze, con 15 reti e 22 assist-gol, score personale al quale aggiungere le 31 partite e i 4 gol totalizzati con la formazione Primavera”. Questa invece la nota della Lazio: “La S.S. Lazio comunica di aver acquisito temporaneamente con obbligo di trasformazione i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Zaccagni Mattia proveniente dall’Hellas Verona”.
    DIRETTA Ultimo giorno Calciomercato LEGGI TUTTO

  • in

    Lazio, infortunio Lazzari: due settimane di stop

    ROMA – Elongazione muscolare del polpaccio destro. Questa la diagnosi per Manuel Lazzari, che oggi si è sottoposto a esami in clinica Paideia dopo l’infortunio rimediato sabato nella partita di campionato contro lo Spezia. Il terzino della Lazio si era dovuto fermare già nel primo tempo, lasciando il posto ad Adam Marusic.
    Lazzari, elongazione muscolare
    Per quanto riguarda la data del rientro si parla di circa due settimane, ma il giocatore conta di accorciare i tempi (complicato immaginare una sua presenza contro il Milan). Di sicuro però non ha potuto rispondere alla convocazione in Nazionale del ct Roberto Mancini, che è stato costretto a toglierlo dalla lista proprio per via dell’infortunio. LEGGI TUTTO

  • in

    Italia, forfait di Lazzari: il laziale escluso dai convocati di Mancini

    TORINO – Niente Italia per Manuel Lazzari, costretto a uscire per infortunio durante il primo tempo del match che ha visto la Lazio travolgere lo Spezia all’Olimpico (6-1 il risultato finale per i biancocelesti di Sarri). Uno stop che non permetterà infatti al terzino di aggregarsi alla Nazionale di Roberto Mancini, costretto ad escluderlo infatti dalla lista dei convocati per il raduno nella serata di oggi (domenica 29 agosto) a Coverciano in vista delle gare di qualificazione ai Mondiali del 2022 in Qatar contro Bulgaria, Svizzera e Lituania. Al momento non è prevista una sua sostituzione, mentre intanto l’arrivo degli azzurri impegnati stasera in Salernitana-Roma e Reims-Psg è invece previsto per domani (entro le ore 12).Guarda la galleryShow Luis Alberto-Immobile: Lazio, sei gol allo Spezia LEGGI TUTTO

  • in

    Lazio, Sarri: “Sarrismo? Ci vuole tempo, dobbiamo crescere”

    ROMA –  Maurizio Sarri si presenta ai microfoni di Sky Sport soddisfatto dopo la vittoria per 6-1 della sua Lazio sullo Spezia: ” Abbiamo gestito bene il doppio vantaggio, poi la superiorità numerica ci ha ovviamente facilitato. Già Sarrismo? Solitamente in queste esperienze nuove il processo di crescita non è lineare, a volte sembra che va tutto bene ma non è proprio così: i presupposti per fare bene ci sono, ma non dobbiamo illuderci per due partite, dobbiamo crescere”, dichiara il tecnico biancoceleste.
    Lazio-Spezia 6-1, il tabellino
    Lazio, sei gol allo Spezia: tripletta di Immobile
    Sarri: “Luis Alberto? Volevo palleggio a centrocampo”
    Su Luis Alberto dal 1′ il tecnico analizza il motivo tattico: “Volevo dare solidità alla squadra, oggi invece avevo bisogno di palleggio: ho visto lo Spezia a Cagliari e mi serviva qualcuno che potesse spezzare il loro pressing e lui ha giocato bene.  Squadra offensiva? Io decido in base alla struttura degli avversari e su quello che vedo in settimana. Oggi volevo far girare veloce la palla e la scelta offensiva è stata dettata anche da questo motivo”. Unico neo, il gol preso a freddo, come a Empoli: “Non mi sembra che scendiamo in campo molli, ma due indizi fanno sempre quasi una prova per cui potrebbe essere un campanello d’allarme. Sul suo ambientamento a Roma: “Finora ho vissuto solo a Formello, nelle prossime settimane troverò casa e vivrò di più la città”.

    Tuttosport League, iscrizioni aperte: schiera la tua formazione, vinci viaggi in Europa e buoni Amazon. Partecipa, è gratis! LEGGI TUTTO

  • in

    Lazio, Immobile archivia la pratica Spezia con una tripletta

    ROMA – La Lazio battezza con una vittoria l’esordio all’Olimpico nella stagione 2021-2022. I biancocelesti di Maurizio Sarri battono 6-1 lo Spezia, bissando il successo della prima giornata contro l’Empoli e salendo a sei punti in classifica. Partita che lo Spezia affronta a viso aperto, passando in vantaggio al 4′ con Verde. La reazione dei biancocelesti è però veemente e sull’asse Pedro-Luis Alberto-Immobile confezionano tre gol in 40′: i trequartisti spagnoli inventano, il centravanti finalizza: è così al 5′, al 15′ e al secondo minuto di recupero del primo tempo: tripletta per il numero 17, che sbaglia anche un rigore, ben neutralizzato da Zoet. Al 46′ gol del 4-1 firmato Felipe Anderson,  Hysaj al 70′ firma il quinto gol. Al 6-1 finale ci pensa Luis Alberto, che dopo tre assist finalizza personalmente con un tiro da fuori. 
    Lazio-Spezia 5-1, tabellino e statistiche
    Immobile show: tripletta e rigore sbagliato
    La Lazio di Maurizio Sarri esordisce all’Olimpico, di fronte lo Spezia di Thiago Motta reduce dal pareggio per 2-2 nella trasferta di Cagliari. L’allenatore biancoceleste effettua due cambi rispetto ai titolari che hanno battuto 3-1 l’Empoli nella prima giornata: Patric sostituisce al centro della difesa l’infortunato Luis Felipe e Luis Alberto rileva dal 1′ Akpa-Akpro. Liguri che partono fortissimo, con la loro arma migliore: la velocità. Al 4′ azione superba di Gyasi sulla sinistra che porta l’11 spezzino al tiro: Reina respinge ma sui piedi di Verde, che da due passi realizza in tap-in il gol dell’1-0 per gli uomini di Thiago Motta. Vantaggio che dura solo 30 secondi, perchè nell’azione successiva Pedro pesca lmmobile in area: preciso il centravanti biancoceleste a trafiggere Zoet con un bel tocco sotto. Il raddoppio è sull’asse Luis Alberto-Immobile: il trequartista spagnolo fa la sponda e il cannioniere della Nazionale batte forte e di prima in porta dal limite dell’area: è 2-1. Al 23′ si fa male Lazzari, dentro Marusic. Al 45′ Pedro si guadagna un rigore: movimento in area di rigore dello spagnolo, Erlic lo stende: Immobile dal dischetto però sbaglia, con Zoet reattivo a respingere sulla sua destra. Il numero 17 biancoceleste non si fa però sopraffare dalle emozioni, e sul calcio d’angolo successivo battuto da Luis Alberto incorna sul secondo palo e segna il gol della sua tripletta. 
    Guarda la galleryShow Luis Alberto-Immobile: Lazio, sei gol allo Spezia
    Serie A, risultati e classifiche
    Felipe Anderson, Hysaj e L.Alberto, 6-1 Lazio. Esordio per Romero
    Pronti-via e Felipe Anderson segna il 4-1: rinvio di Reina che l’ex West Ham controlla andando via in pallonetto a Erlic: il brasiliano si lancia in solitaria e batte Zoet in uscita e ritorna al gol con la maglia biancoceleste dopo tre anni ( gol all’Inter nel 2018). Al 53′ lo Spezia resta addirittura in dieci uomini: fuori Amian per doppia ammonizione. Al 70′ la Lazio fa pokerissimo: terzo assist della giornata per Luis Alberto, che imbecca Hysaj in sortita offensiva: bravo il terzino ex Napoli a trafiggere ancora Zoet in uscita: è 5-1. Fuori Pedro e Savic, dentro Moro e Cataldi. Il giovane spagnolo va subito vicino al gol al 74′, ma “strozza” il tiro. All’80’ standing ovation per Immobile, che esce fra gli applausi e i cori dei tifosi per lasciare il posto al “baby” Luka Romero, all’esordio in serie A a 16 anni. All’86’ Luis Alberto chiude la pratica:  dopo tre assist il trequartista spagnolo si mette in proprio, scagliando un destro preciso nell’angolino basso alla destra di Zoet. Lazio batte Spezia 6-1 e sale a punteggio pieno: sei punti in due partite per gli uomini di Sarri, che dopo la pausa per i match delle nazionali affronteranno il Milan a S.Siro. 
    Tuttosport League, iscrizioni aperte: schiera la tua formazione, vinci viaggi in Europa e buoni Amazon. Partecipa, è gratis! LEGGI TUTTO