consigliato per te

  • in

    Manchester United-Arsenal, sempre No Goal fuori casa per i “Gunners”

    All’Old Trafford va in scena Manchester United-Arsenal. I “Red Devils” non sono in gran forma (soltanto una vittoria nelle ultime 8 partite) mentre i “Gunners” dopo aver perso le prime 3 partite di campionato hanno vinto 7 delle successive 10 sfide.
    Manchester United-Arsenal show! Fai ora i tuoi pronostici
    Partita equilibrata all’Old Trafford
    Cristiano Ronaldo e compagni con l’appoggio del proprio pubblico cercheranno di uscire da questo periodo difficile. In casa i “Red Devils” non vincono dalla 4ª giornata di campionato e nelle precedenti due gare giocate all’Old Trafford non solo hanno sempre perso ma non sono neanche riusciti ad andare a segno (0-2 contro il Manchester City e 0-5 con il Liverpool). Un doppio No Goal che fa “scopa” con i 6 No Goal ottenuti nelle prime 6 trasferte dall’Arsenal. Tutte le serie prima o poi sono destinate ad interrompersi, nonostante i “Gunners” abbiano segnato soltanto 3 reti lontano dai lidi amici si può provare il Goal in controtendenza al novantesimo. Per le quote il Manchester United parte favorito e dopo l’1-1 ottenuto sul campo del Chelsea potrebbe riuscire a regalare un altro risultato positivo. Intrigante la “combo” 1X più Goal al triplice fischio dell’arbitro. LEGGI TUTTO

  • in

    Manchester United-Arsenal, 6 No Goal in 6 trasferte per i “Gunners”

    La 14ª giornata di Premier League prevede il confronto tra il Manchester United e l’Arsenal. Poche gioie per i “Red Devils” (soltanto una vittoria nelle ultime 8 partite) mentre i “Gunners” dopo un inizio di stagione un po’ difficile (3 sconfitte nelle prime 3 giornate) sembrano aver trovato la giusta quadra (7 successi nei precedenti 10 incontri).
    Manchester United-Arsenal show! Fai ora i tuoi pronostici
    Partita equilibrata all’Old Trafford
    Cristiano Ronaldo e compagni con l’appoggio del proprio pubblico cercheranno di uscire da questo periodo difficile. In casa i “Red Devils” non vincono dalla 4ª giornata di campionato e nelle precedenti due gare giocate all’Old Trafford non solo hanno sempre perso ma non sono neanche riusciti ad andare a segno (0-2 contro il Manchester City e 0-5 con il Liverpool). Un doppio No Goal che fa “scopa” con i 6 No Goal ottenuti nelle prime 6 trasferte dall’Arsenal. Tutte le serie prima o poi sono destinate ad interrompersi, nonostante i “Gunners” abbiano segnato soltanto 3 reti lontano dai lidi amici si può provare il Goal in controtendenza al novantesimo. Per le quote il Manchester United parte favorito e dopo l’1-1 ottenuto sul campo del Chelsea potrebbe riuscire a regalare un altro risultato positivo. Intrigante la “combo” 1X più Goal al triplice fischio dell’arbitro.        LEGGI TUTTO

  • in

    Super Ronaldo: gol-capolavoro e assist, tris United al Tottenham

     Premier League, la classifica
    Chelsea, strappo in classifica
    Il Chelsea mantiene il primato anche nella decima giornata di Premier League: la squadra di Tuchel si impone 3-0 sul campo del Newcastle grazie alla doppietta di James e al rigore di Jorginho, mentre il Liverpool si fa rimontare il doppio vantaggio nel match casalingo contro il Brighton: la squadra di Klopp va sul 2-0 grazie ai gol di Henderson e Mane, ma viene raggiunta da Mwepu e Trossard. Perde terreno il Manchester City, che in dieci uomini dal 40′ a causa del rosso a Laporte viene sconfitto 2-0 in casa dal Crystal Palace. Il Chelsea sale dunque a quota 25 punti, il Liverpool a 22 mentre la squadra di Guardiola resta ferma a 20. Ko casalingo anche per Claudio Ranieri, che vede il suo Watford cedere per 1-0 contro il Southampton. Vince invece 2-0 l’Arsenal sul campo del Leicester: i gol di Gabriel e Smith Rowe nel primo tempo regalano ad Arteta il settimo risultato utile in campionato. Primo successo stagionale per il Burnley, che batte 3-1 un Brentford alla terza sconfitta di fila dopo l’ottimo inizio di stagione. 
    Chelsea, James e Jorginho affondano il Newcastle
    Tris vincente del Chelsea al St.James’ Park: nel primo tempo i Blues cercano con insistenza il guizzo offensivo decisivo, ma Ziyech viene fermato prima dall’arbitro ( che annulla per fuorigioco il suo gol) e poi dalla sfortuna, con un calcio di punizione che finisce di poco fuori. Ancora l’olandese va vicino al gol al 47′, ma il suo tiro deviato finisce sul palo. E’ James, al suo secondo gol consecutivo, a sbloccare il match per i londinesi: l’esterno inglese controlla in area un traversone di Hudson-Odoi, mette palla sul sinistro e beffa il portiere con un gran tiro sul secondo palo. Al 77′ è ancora James a raddoppiare con un gran destro potente. Chiude il match all’80’ il rigore realizzato da Jorginho. I Blues mantengono così il primato in classifica, mentre il Newcastle deve ancora rimandare l’appuntamento con la prima vittoria con la nuova proprietà araba.
    Newcastle-Chelsea 0-3, tabellino e statistiche
    Delusione Liverpool: il Brighton pareggia rimontando il doppio svantaggio
    Perde terreno dalla vetta il Liverpool, che ad Anfield Road non va oltre il 2-2 contro il Brighton: ci pensa Henderson al 5′ a portare in vantaggio la squadra di Klopp con un bel tiro dal limite dell’area sfruttando un passaggio smarcante di Salah. Al 24′ i Red raddoppiano: è Mane a battere nuovamente il portiere finalizzando di testa un preciso cross di Oxlade-Chamberlain. Il Brighton accorcia le distanze al 40′ con Mwepu, che segna un gran gol con un bolide da fuori area, e nel secondo tempo trova il pareggio con Trossard, che al 65′ batte ancora il portiere brasiliano da distanza ravvicinata.
    Liverpool-Brighton 2-2, tabellino e statistiche
    City e Watford, sconfitte interne per Guardiola e Ranieri
    Brutta battuta d’arresto per il Manchester City, che viene sconfitto 2-0 in casa dal Crystal Palace: i londinesi trovano il gol vittoria al 6′, con Zaha che fredda Ederson con un tiro potente dal centro dell’area finalizzando un’azione di contropiede ben imbastita da Gallagher. Si mette ancora peggio per i Citizens al 40′, quando Laporte viene espulso dall’arbitro per una trattenuta da ultimo uomo. La squadra di Guardiola nel secondo tempo si vede annullare per fuorigioco il gol del possibile pari di Gabriel Jesus, ma alza bandiera bianca all’88’ quando Gallagher chiude i conti per i londinesi. Ko interno anche per il Watford di Claudio Ranieri, che non riesce a dare continuità all’ottima prova contro l’Everton e perde 1-0 contro il Southampton. Al 20′ è Adams a decidere il match per gli ospiti con un gran gol: l’attaccante scozzese firma la sua prima rete della stagione con un gran tiro dal limite che si infila nel nel sette di destra. 
    Manchester City-Crystal Palace 0-2, tabellino e statistiche
    Watford-Southampton 0-1, tabellino e statistiche
    Arsenal, momento d’oro. Prima vittoria del Burnley
    Settimo risultato utile consecutivo per l’Arsenal in campionato, che si impone 2-0 sul campo del Leicester: i Gunners trovano il gol del vantaggio al 5′, quando Gabriel colpisce di testa su calcio d’angolo di Saka e supera l’incolpevole Schmeichel. Al 18′ arriva il raddoppio: è Smith Rowe a battere nuovamente di piatto destro il portiere danese dal centro dell’area, sfruttando un rimpallo dopo la serpentina di Lacazette. Nel secondo tempo è il Leicester a comandare il match, e va vicino al gol prima con Thomas e poi Lockmann e Barnes: sulla strade delle Foxes c’è però un ottimo Ramsdale, che para tutto e mantiene inviolata la porta. 90′ sulla fascia difensiva di destra per l’ex Bologna Tomiyasu. Primo successo in campionato per il Burnley, che ha la meglio per 3-1 sul Brentford fra le mura amiche: al 4′ sblocca il match Woods, che arriva per primo su un pallone vagante in area e batte Fernandez. Al 32′ raddoppia Lowton di testa, tre minuti dopo arriva il tris firmato Cornet. Inutile il gol di Ghoddos nel secondo tempo.
    Leicester-Arsenal 0-2, tabellino e statistiche
    Burnley-Brentford 3-1, tabellino e statistiche LEGGI TUTTO

  • in

    Anticipo di Premier, l'Arsenal riceve l'Aston Villa

    In Premier League l’anticipo della 9ª giornata è Arsenal-Aston Villa. Le due compagini si sfidano per cercare di ritrovare una vittoria che manca per entrambe da 180 minuti. Gli ospiti hanno segnato in tutte le partite fin qui disputate tranne contro il Chelsea. Pollice verso invece per il fatto di aver incassato tre reti per la terza volta in otto partite di campionato. Le premesse per godersi un match avvincente sembrano esserci tutte.
    Fai i tuoi pronostici ora!
    Arsenal e Aston Villa, più ombre che luci
    Tre sconfitte, poi tre vittorie e due pareggi. Arsenal indecifrabile e lo stesso discorso si può fare per l’Aston Villa, che ha 10 punti (uno in meno dei londinesi) all’attivo e un rendimento di marcia esterno che contempla 3 ko (8 gol totali al passivo) e la sorprendente vittoria per 1-0 sul campo del Manchester United. Alla voce curiosità statistiche l’Arsenal si iscrive per l’assenza della somma gol finale 3. I londinesi sono una delle 4 squadre rimaste a far registrare questo particolare “ritardo”. Va da sé che qualora il match dell’Emirates dovesse regalare tre o più gol l’esito in vetrina sarebbe l’Over 2,5, che sulla carta sembra più probabile rispetto all’Under. LEGGI TUTTO

  • in

    Arsenal-Crystal Palace, Gunners favoriti

    Torna l’appuntamento con il Monday night di Premier League. L’ottava giornata del massimo campionato inglese si chiude con il derby londinese Arsenal-Crystal Palace, in programma lunedì sera all’Emirates Stadium di Londra con fischio d’inizio alle 21. Ecco qualche dato che può essere d’aiuto nell’elaborazione di un pronostico.
    Sei un appassionato di pronostici? Ecco ciò che fa per te!
    Crystal Palace, finora un solo successo
    I Gunners prima della sosta avevano ottenuto 3 vittorie e un pareggio, spazzando via le nubi di un inizio stagione caratterizzato da 3 ko senza gol all’attivo. Il Crystal Palace in sette giornate di campionato ha vinto solo col Tottenham (3-0), poca cosa insomma. Se di “primato” si può parlare, Zaha e compagni si distinguono per il fatto di non aver ancora mai fatto registrare il segno “2” al 90’. Ovvero, non hanno mai perso in casa e non hanno ancora vinto fuori.
    Dal canto suo l’Arsenal, abbonato al No Goal, fin qui non ha ancora mai segnato due reti esatte al triplice fischio. Per chi ritiene che questo “ritardo” possa azzerarsi, la spunta da mettere è sull’opzione “Multigol Casa 2-4”. Un’alternativa al segno “1” dell’Arsenal, fortemente “raccomandato” dai bookie. LEGGI TUTTO

  • in

    Espn: “Lacazette libero a zero a gennaio, c'è anche la Juve”

    LONDRA (INGHILTERRA) – Alexandre Lacazette, attaccante francese in forza all’Arsenal, andrà in scadenza a giugno e, nonostante le rassicurazione del tecnico Arteta, non gli è arrivata nessuna proposta di rinnovo. Il suo addio ai Gunners, dunque, sembra sempre più vicino, anche perché l’ex Lione fatica a trovare spazio e in questa prima parte di stagione ha collezionato solo due spezzoni di partite, per un totale di 54′ – è anche andato in gol in Carabao Cup contro il West Bromwich -.
    Lacazette, ecco tutti i club interessati: due sono italiani
    Secondo le fonti dell’emittente americana Espn, il calciatore potrebbe dunque andar via a gennaio e, vista la scadenza in estate, il prezzo del suo cartellino potrebbe abbassarsi di tanto. Su di lui ci sarebbe un forte interesse della Juve pronta, sempre secondo l’emittente americana, a presentare un’offerta ufficiale all’Arsenal. Su Lacazette, però, non ci sarebbero solo i bianconeri. Anche il Milan, infatti, avrebbe puntato i propri radar sul francese, mentre l’alternativa all’estero si chiama Atletico Madrid, sulle tracce del classe 1991 già da tempo. LEGGI TUTTO

  • in

    Superbo City contro l'Arsenal! Pareggio tra Liverpool e Chelsea

    MANCHESTER (Inghilterra) – Svanito il sogno di strappare Cristiano Ronaldo allo United, riuscito a riportare a ‘casa’ il portoghese, il Manchester City si gode le altre stelle in rosa, da Gabriel Jesus a Ferran Torres fino a Grealish e Rodri. Dopo la sconfitta contro il Leicester nel Community Shield e quella contro il Tottenham all’esordio in Premier League, la squadra di Guardiola (titolare l’ex juventino Cancelo) sembra aver ingranato e alla goleada rifilata al Norwich (battuto 5-0 nella seconda di campionato) fa seguire quella con cui oggi all’Etihad Stadium (sugli spalti oltre 50mila tifosi) ha travolto con una nuova ‘manita’ i ‘Gunners’ dell’altro spagnolo Arteta, alla terza sconfitta in altrettante gare e ancora fermo a quota zero punti.
    Manchester City-Arsenal 5-0: statistiche e tabellino
    Altra ‘manita’ all’Etihad Stadium
    Un avvio di gara arrembante quello dei ‘Citizens’, già in vantaggio al 7′ grazie al gol di Gundogan su perfetto assist di Gabriel Jesus. Un duro colpo per l’Arsenal, salvato poco dopo dal portiere Leno (gran parata su colpo di testa ancora di Gundogan) costretto però ad arrendersi di nuovo al 12′, quando Ferran Torres piomba su un pallone vagante all’interno dell’area e raddoppia (rete convalidata tre minuti dopo con il ‘check’ del Var che non vede falli nell’azione). L’espulsione di Xhaka al 35′ complica poi ulteriormente i piani dell’Arsenal che prima del riposo incassa ancora: a segno stavolta va Gabriel Jesus, servito da Grealish. La gara ormai è senza storia e nel secondo tempo la squadra di Guardiola serve anche il poker al 53′ con il regista Rodri (stavolta l’assist è di Ferran Torres), con la ‘cinquina’ negata poi a Sterling da uno strepitoso intervento del portiere dei londinesi Leno ma trovata nel finale da Ferran Torres, che all’84’ (servito da Mahrez) firma la sua doppietta e fissa il risultato sul 5-0.
    Premier League, la classifica
    Bene l’Everton di Benitez, frenata del West Ham
    Sopra a Guardiola (a +1) resta intanto Rafa Benitez con il suo Everton: il tecnico spagnolo ringrazia l’altro ex napoletano Allan (titolare come l’ex terzino romanista Digne), autore dell’assist per il gol di Gray al 41′ che ha aperto le danze sul campo del Brighton (primo stop dopo due successi). Nella ripresa è poi Calvert-Lewin a siglare su rigore (57′) la rete del definitivo 2-0 che fa volare a quota 7 la formazione di Liverpool. Gli stessi punti ha il West Ham dell’ex torinista ed ex juventino Ogbonna (in campo per 90′), che si illude di poter restare a punteggio pieno con le reti segnate da Fornals nel primo tempo (39′) e poi da Michail Antonio nella ripresa (68′) ma viene ripreso due volte da Callagher (58′ e 70′) nel ‘derby’ londinese pareggiato 2-2 in casa contro il Crystal Palace.
    Premier League, risultati e calendario
    Leicester corsaro, Brentford ancora imbattuto
    Successo esterno intanto per il Leicester (l’ex atalantino Castagne dentro all’11’ al posto dell’infortunato Ricardo Pereira), che passa 2-1 a Norwich: dopo l’iniziale vantaggio firmato da Vardy (8′) e il momentaneo pari dei padroni di casa con Pukki su rigore (44′), le ‘Foxies’ (prossime avversarie del Napoli in Europa League) la spuntano nel secondo tempo con Albrighton (a segno al 77′ su assist dello scatenato Vardy). Solo un pari (2-2) invece sul proprio campo per il Newcastle che muove comunque la classifica dopo due ko: due volte in vantaggio con Wilson (55′) e poi nel recupero con Saint-Maximin (91′), la squadra di Bruce si fa riprendere prima da Elyounoussi (74′) e poi da Ward-Prowse su rigore al 96′. Pareggio (in rimonta) anche per l’Aston Villa, che non va al di là dell’1-1 contro il neopromosso Brentford, ancora imbattuto: ospiti avanti con Toney al 7′ e raggiunti sei minuti dopo da Buendia (13′) con il risultato che poi non cambia più fino al triplice fischio finale.
    Salah risponde ad Havertz: 1-1 ad Anfield
    Finisce con un pareggio (1-1) il big-match tra Liverpool e Chelsea con i Blues bravi a resistere in inferiotià numerica per tutto il secondo tempo. Al 22′ della prima frazione sono i Blues a colpire con bellissimo colpo di testa di Kai Havertz (dall’angolo dell’area del portiere) da calcio d’angolo. L’arbitro concede 3 minuti di recupero e proprio al terzo minuto arriva il momento chiave. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore dei Reds Reece James para di mano il tocco ravvicinato (destinato ad entrare in porta) di Manè, l’arbitro non ha dubbi: rigore ed espulsione per il difensore di Tuchel! Dal dischetto si presenta Salah che non sbaglia per siglare l’1-1 con il quale le squadre vanno negli spogliatoi. Nel secondo tempo i ragazzi di Klopp assediano gli ospiti ma mancando sempre il proverbiale ultimo tocco rischiando anche di subire gol da Lukaku, il Chelsea resiste e strappa un prezioso punto.
    Liverpool-Chelsea 1-1, tabellino e statistiche LEGGI TUTTO