consigliato per te

  • in

    Parma, Liverani: “Rispetto lo Spezia, ma possiamo fare un risultato utile”

    PARMA – Fabio Liverani intende mettersi alle spalle il ko con l’Udinese della scorsa settimana per ripartire subito con lo Spezia domani. Ecco le parole del tecnico ducale al sito del club: “Io credo che la squadra abbia lavorato bene. E’ arrabbiata, un po’ delusa dal risultato di domenica con l’Udinese ma ha la consapevolezza che sta lavorando e crescendo bene. Mi piace concentrarmi su questo. Il resto è storia e farà parte di questo campionato, non credo che sia utile guardarsi alle spalle o pensare ad altre situazioni. Sono convinto che la squadra farà un’ottima partita domani. Voglia di riscatto? Credo di sì. Ad oggi l’unica cosa evidente è che il gruppo sta lavorando, sta cercando di fare sicuramente meglio. Quello che conteranno domani saranno la volontà, la voglia e la fame che ho visto questa settimana di andarsi a prendere questa vittoria”.

    Sugli avversari: “Lo Spezia è una squadra che ha rimontato alla Fiorentina domenica due gol, è una squadra in salute che ha un entusiasmo importante. E’ una squadra tornata in Serie A dopo tanto tempo, hanno un gruppo di lavoro che dà continuità. Hanno delle buone idee, giocano a calcio, vogliono proporre un calcio offensivo. Vanno rispettati ma allo stesso tempo credo che possiamo fare una partita per portare a casa un risultato utile”.
    “Tre partite in sette giorni? Pensiamo a una alla volta”
    In attacco c’è il recupero di Cornelius, mentre in difesa peserà l’assenza di Laurini: “Nelle emergenze bisogna saper anche tirare fuori delle scoperte positive. Sicuramente Cornelius è un’alternativa in più, bisognerà invece trovare qualcosa nel reparto difensivo. Per questo però mi piace essere positivo: nell’emergenza, tutti quelli che ci sono, fanno qualcosa in più perché vogliono ripartire, fare la prestazione e regalarsi un risultato utile”. Quella di domani sarà la prima partita di tre in sette giorni. “I condizionamenti di questa stagione sono già tanti, quindi non siamo in grado di poter guardare troppo lontano. Credo che sia giusto, per quelli che siamo noi, pensare una partita alla volta e vedere i calciatori a disposizione, mettendo in campo una squadra che mi dia le garanzie giuste sin dall’inizio”. LEGGI TUTTO

  • in

    Parma, Liverani: “Orgoglioso dei miei. Gran match, tra covid e infortuni”

    UDINE – Sconfitto nel finale dall’Udinese, l’allenatore del Parma Fabio Liverani esordisce così a Sky Sport: “Sono fortunato perché alleno una rosa forte. Siamo tanti, abbiamo fatto molti nuovi acquisti e ci vuole tempo. Nonostante il coronavirus, gli infortuni con le nazionali e quelli che sono arrivati due giorni fa, abbiamo disputato un’ottima prestazione. Abbiamo preso il 3-2 in contropiede, che è nello spirito dell’Udinese. Sono felice di avere questo gruppo e con pazienza ci leveremo delle soddisfazioni”.

    Liverani continua: “Nuova proprietà? E’ normale che le difficoltà siano tantissime: senza ritiro, con un tecnico e un direttore sportivo nuovi, il covid, le nazionali, i problemi sono tanti. Sono orgoglioso di allenare questo gruppo. Non ci è mai passato di piangerci addosso, facciamo di necessità virtù. Ho un gruppo che oggi ha fatto vedere che sono tutti titolari, possono giocare tutti. Alzeremo il livello. Cosa ho detto a Kurtic dopo il passaggio sbagliato che ha portato al gol? Non gli ho detto nulla, anzi. Jasmin mi ha fatto vincere la scorsa settimana, è un grande giocatore di caratura internazionale. Devono continuare a giocare così perché hanno la qualità per farlo”.
    UDINESE-PARMA 3-2: NUMERI E STATISTICHE LEGGI TUTTO

  • in

    Coronavirus nel Parma: un nuovo calciatore è positivo

    La nota del Parma
    Questa la nota del Parma: “Il Parma Calcio 1913 comunica che, dopo la serie di controlli eseguita giovedì che ha dato esito negativo per tutto il gruppo squadra, un ulteriore ciclo di tamponi eseguito nel pomeriggio di ieri (a 48 ore dalla gara, come previsto dal protocollo federale) ha evidenziato un caso di positività al Covid-19 relativamente a un atleta del gruppo squadra. Il calciatore è asintomatico ed è stato prontamente isolato secondo le direttive federali e ministeriali. La società comunica altresì che tutti gli altri membri del suddetto gruppo squadra sono risultati negativi. In ossequio alla normativa e al protocollo, e d’accordo con le autorità sanitarie competenti, il gruppo squadra prosegue l’isolamento fiduciario senza avere alcun contatto con l’esterno. Tutto il gruppo squadra sarà inoltre sottoposto a un ulteriore ciclo di tamponi nel ritiro di Udine al fine di eseguire, come da protocollo, uno screening a 24 ore dalla gara con esito a quattro ore dal fischio d’inizio della partita contro l’Udinese”. LEGGI TUTTO

  • in

    Parma, Busi, Cornelius, Mihaila e Sprocati a parte

    PARMA – Seduta pomeridiana per il Parma, in vista del prossimo impegno. Agli ordini di Mister Liverani, i crociati hanno svolto esercizi di riscaldamento seguiti da un lavoro tattico. L’allenamento è stato concluso da una partita in porzione ridotta del campo. Balogh, Gervinho, Kucka, Kurtic, Nicolussi Caviglia e Sohm sono in questi giorni rientrati dagli impegni con le rispettive Nazionali e, dopo aver eseguito il tampone di controllo, si sono allenati regolarmente con i compagni. Lavoro differenziato e terapie per Busi, Cornelius, Mihaila e Sprocati. Indisponibili Brunetta, Dezi, Inglese e Valenti. Per domani è in programma una seduta mattutina.  LEGGI TUTTO

  • in

    Coronavirus Parma: positivi quattro giocatori

    PARMA – Il Parma ha reso noto, attraverso un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, “che l’ultima serie di controlli ha evidenziato quattro casi di positività al Covid-19 relativamente ad atleti del gruppo squadra”. I quattro calciatori, a quanto si apprende dalla nota, “(di cui uno leggermente sintomatico e gli altri tre asintomatici) sono stati prontamente isolati secondo le direttive federali e ministeriali”. Il club crociato ha inoltre reso noto che “tutti gli altri membri del suddetto gruppo squadra sono risultati negativi ai test Covid-19”. “In ossequio alla normativa e al protocollo, e d’accordo con le autorità sanitarie competenti – conclude la nota – il gruppo squadra ha già iniziato l’isolamento fiduciario, con la possibilità di svolgere la regolare attività di allenamento per tutti gli atleti negativi senza avere alcun contatto con l’esterno”. LEGGI TUTTO

  • in

    Parma, Inglese e Cornelius: infortuni muscolari

    PARMA – In casa Parma, alla pesante sconfitta con il Bologna, si aggiungono anche brutte notizie dall’infermeria. Roberto Inglese e Andreas Cornelius, assenti al Dall’Ara, sono stati sottoposti agli esami strumentali che hanno rivelato per il danese una distrazione muscolare all’adduttore sinistro, mentre per l’ex Napoli una distrazione muscolare al soleo destro. Entrambi salteranno il Verona e si proverà il recupero dopo la sosta per le nazionali. Si avvicina, invece, il rientro di Riccardo Gagliolo: il terzino sinistro si è allenato con i compagni. LEGGI TUTTO

  • in

    Stop Kurtic, il Parma: “Serve un chiarimento ufficiale su squalifiche e liste”

    PARMA – In casa Parma arriva il momento di esigere spiegazioni sulle norme che regolano squalifiche e liste: “Il Parma Calcio 1913 richiede (dopo averlo fatto privatamente), un chiarimento ufficiale e vincolante alla Federazione Italiana Giuoco Calcio e al Giudice Sportivo della Lega di Serie A circa le norme relative alle squalifiche e alle liste (che ricordiamo sono provvisorie fino al 6 ottobre, e quindi fino a quella data modificabili prima di ogni gara). Dopo un accurato controllo per eccesso di zelo, abbiamo riscontrato che non esiste, infatti, una norma all’interno del C.U, 83/A del 20/11/2014, nelle N.O.I.F. e nel Codice di Giustizia Sportiva che spieghi in maniera chiara se un giocatore squalificato sconti la propria sanzione a seconda del suo inserimento o meno in lista. Allo stesso tempo il Parma Calcio, che non ha mai ricevuto alcuna comunicazione precisa in tal senso ma è venuto successivamente a conoscenza di un mero parere consultivo inviato alle sole Società partecipanti al Campionato di Serie A del 2015/2016 (e quindi non al Parma che militava in Serie D), non può permettersi alcun tipo di rischio”.

    “Nello specifico si tratta del caso di Jasmin Kurtic, squalificato per somma di ammonizioni al termine della scorsa stagione, che non ha preso parte alla gara contro il Napoli disputatasi domenica 20 settembre 2020, e che non era stato inserito in lista (nonostante fossero rimasti due posti a disposizione) proprio per permettergli di scontare la squalifica a suo carico rispettando pertanto tutte le norme e i regolamenti vigenti e attualmente consultabili dalle Società. A tal proposito, dopo una lunga ricerca, non vi è traccia di alcuna norma, comunicazione vincolante o altro che spieghi come comportarsi in queste situazioni. Qualora non arrivasse alcuna indicazione vincolante a riguardo, il Parma Calcio si vedrà costretto a non convocare il giocatore anche per la gara contro il Bologna per evitare ogni tipo di rischio perchè la situazione diventerebbe meramente interpretabile e non giudicabile in modo oggettivo a causa della mancanza di una norma chiara in merito”. LEGGI TUTTO

  • in

    Parma, Dal Pino dà il benvenuto a Krause: “Ci aiuterà a rilanciare la Serie A”

    MILANO – “Sono contento che un proprietario con origini italiane sia arrivato nel nostro mondo con grande entusiasmo e passione”. Così il presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino ha dato il suo benvenuto a Kyle Krause, neo proprietario del Parma Calcio, con una lettera inviata questa mattina. “Siamo ambiziosi, abbiamo un progetto di rilancio globale della Serie A e sono certo che potrà dare il suo prezioso contributo alla nostra missione, spero di incontrarlo presto”, ha concluso Dal Pino. LEGGI TUTTO