consigliato per te

  • in

    Serie B, Salernitana e Venezia al secondo posto: Cittadella ko

    Nella 24esima giornata di Serie B, aperta dallo 0-0 tra Frosinone e Pescara, cambiano le gerarchie in classifica con Salernitana e Venezia che guadagnano il secondo posto, in attesa di Chievo-Monza, approfittando del crollo casalingo del Cittadella. Castori passa con facilità ad Ascoli grazie alla doppietta di Tutino che vale il 2-0, ma nel finale è tanta la preoccupazione per un malore a Dziczek con l’intervento in campo dell’ambulanza; super rimonta invece degli uomini di Zanetti che sotto di due reti rimontano l’Entella nella ripresa vincendo 3-2. Al Tombolato una super Reggiana domina la formazione di Venturato portando a casa un sonoro 3-0, mentre non riesce a trovare più i tre punti la Spal che pareggia in trasferta con il Vicenza per 2-2. Si aggiudica il derby lombardo la Cremonese contro il Brescia: termina 1-2.

    Serie B, i risultati
    Serie B, la classifica
    Doppietta di Tutino, Salernitana ok
    Sale a quota 41 punti, a -3 dalla capolista Empoli, la Salernitana che passa con facilità sul campo dell’Ascoli per 2-0. Distrazione fatale della difesa di Sottil al 2′ con Capezzi che ne approfitta per servire Tutino che a porta spalancata sblocca il match. Prima del quarto d’ora è Gondo a sfiorare la rete del raddoppio, che arriva al 24′ con la doppietta di Tutino alla decima marcatura stagionale. I campani controllano il match lasciando pochissimo spazio ai marchigiani e nella ripresa il vantaggio potrebbe addirittura aumentare se non fosse per un super Leali. Nel finale un malore per il salernitano Dziczek costringe l’ambulanza all’intervento sul campo con la gara che viene interrotta per oltre 10′. Dopo i soccorsi con il defibrillatore la gara riparte e volge al termine sullo 0-2.
    Ascoli-Salernitana, tabellino e statistiche

    Guarda la gallery
    Dziczek che paura! Ambulanza in campo in Ascoli-Salernitana

    Rimonta Venezia, sprofonda l’Entella
    Al secondo posto insieme alla Salernitana c’è il Venezia che supera in rimonta l’Entella per 3-2. Gli ospiti alla prima occasione utile passano: assist di Schenetti per Brescianini che con un colpo di biliardo sblocca il match al 24′. Aramu risponde subito sfiorando il palo eppure un contropiede fulminante al 29′ lascia a Schenetti la via del raddoppio con la complicità della difesa di Zanetti. Prima dell’intervallo è Fiordilino a riaprire i conti con un gol fortunato, ma fondamentale per i lagunari che ad inizio ripresa riequilibrano il risultato grazie a Johnsen servito alla perfezione da Aramu. Dopo il pari passano 120 secondi a ancora sull’asse Aramu-Johnsen arriva il sorpasso del Venezia che ribalta il risultato.
    Venezia-Entella, tabellino e statistiche
    Cittadella ko, tris Reggiana
    Brutto ko intenro del Cittadella che viene dominato al Tombolato da una grande Reggiana capace di vincere con un netto 3-0. Dopo 2′ corner prolungato sul secondo palo da Ardemagni e Yao realizza il più facile dei gol. I padroni di casa rispondono con Branca che dal limite sfiora l’incrocio, ma al 29′ è raddoppio ospite con il sigillo di Laribi che batte Maniero con un destro al volo ravvicinato. La reazione degli uomini di Venturato non arriva e nella ripresa arriva il tris firmato da Mazzocchi che torna al gol dopo due mesi.
    Cittadella-Reggiana, tabellino e statistiche
    Pari tra Vicenza e Spal
    Non riesce più a vincere la Spal che sopra di due gol si fa raggiungere dal Vicenza per il 2-2 finale, La prima occasione è per gli ospiti con Segre che al 18′ trova ben piazzato Grandi che invece nulla può al 28′ sul destro ravvicinato di Paloschi bravo a sfruttare alla perfezione la sponda di Valoti. Al 35′ la punizione di Giacomelli dal limite si spegne sulla barriera evitando pericoli a Berisha. Al 41′ il radoppio estense: rigore procurato dal tocco di mano di Padella e realizzato da Valoti che spizza il portiere avversario. Al 70′ il colpo di testa di Pasini riapre i conti per gli uomini di Di Carlo che al 75′ trovano anche il pareggio grazie al settimo sigillo stagionale di Meggiorini. Nel finale Paloschi prima e Gori poi buttano al vento il possibile gol vittoria per la propria squadra chiudendo la gara in parità.
    Vicenza-Spal, tabellino e statistiche
    La Cremonese vince il derby
    Altra vittoria con rimonta, ma in trasferta, è quella della Cremonese che si aggiudica il derby sul campo del Brescia per 2-1. Grande partenza dei grigiorossi che nel primo quarto d’ora impegnano più volte Joronen, poi al 29′ passano invece le rondinelle con Aye che approfitta del grande assist di Donnarumma per realizzare a porta sguarnita. Nella ripresa, al 54′, arriva con un rigore di Ciofani il pareggio, passano 5′ e l’ex Forsinone trova anche la doppietta personale che vale la rimonta dei ragazzi di Pecchia.
    Brescia-Cremonese, tabellino e statistiche LEGGI TUTTO

  • in

    Vicenza, Di Carlo: “Lanzafame o Jallow? Non voglio dare vantaggi alla Spal”

    VICENZA – In conferenza stampa, il tecnico del Vicenza Domenico Di Carlo, ha commentato l’impegno di domani contro la Spal: “Nelle ultime partite siamo cresciuti in gioco, compattezza e qualità, ci stiamo focalizzando bene su noi stessi per essere sempre più convinti e determinati nelle sfide che verranno”. Il discorso si sposta sugli avversari: “I biancazzurri hanno giocatori esperti, che hanno calcato i campi della Serie A, ma nel girone di ritorno dobbiamo sempre puntare alla vittoria sfruttando le nostre caratteristiche. Sono felice di avere tante scelte, nel mese di dicembre avevamo avuto una grande problematica e abbiamo dovuto raschiare il fondo del barile, ma oggi abbiamo una rosa forte. Manca ancora la giocata di qualità, ma con il ritorno di quasi tutti gli elementi dall’infermeria abbiamo più soluzioni”.

    SEGUI LIVE VICENZA-SPAL
    Capitolo formazione: “Ci sono 25 convocati, abbiamo recuperato Da Riva, Nalini e Dalmonte anche se non sono ancora in condizioni ottimali. In attacco ho delle scelte da fare, ma non dirò chi giocherà fra Lanzafame, che negli ultimi anni ha fatto la prima punta, e Jallow per non dare un vantaggio agli avversari, inoltre ci sono anche Longo e Gori”. LEGGI TUTTO

  • in

    Vicenza, Di Carlo: “Spal esperta, ma ora noi puntiamo a vincere sempre”

    VICENZA – Mimmo Di Carlo, allenatore del Vicenza, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Spal di domani: “Nelle ultime partite siamo cresciuti in gioco, compattezza e qualità, ci stiamo focalizzando bene su noi stessi per essere sempre più convinti e determinati nelle sfide che verranno”. Il discorso si sposta sugli avversari: “I biancazzurri hanno giocatori esperti, che hanno calcato i campi della Serie A, ma nel girone di ritorno dobbiamo sempre puntare alla vittoria sfruttando le nostre caratteristiche. Sono felice di avere tante scelte, nel mese di dicembre avevamo avuto una grande problematica e abbiamo dovuto raschiare il fondo del barile, ma oggi abbiamo una rosa forte. Manca ancora la giocata di qualità, ma con il ritorno di quasi tutti gli elementi dall’infermeria abbiamo più soluzioni”.

    SEGUI LIVE VICENZA-SPAL
    Capitolo formazione: “Ci sono 25 convocati, abbiamo recuperato Da Riva, Nalini e Dalmonte anche se non sono ancora in condizioni ottimali. In attacco ho delle scelte da fare, ma non dirò chi giocherà fra Lanzafame, che negli ultimi anni ha fatto la prima punta, e Jallow per non dare un vantaggio agli avversari, inoltre ci sono anche Longo e Gori”. LEGGI TUTTO

  • in

    Tumminello: “Spal, non vedo l'ora di tornare in campo”

    FERRARA – “Questa per me è una grande opportunità e voglio ripagare la fiducia del club riportandolo in Serie A per rimanerci il più a lungo possibile. Sono quasi al 100% e mi sento bene, spero di tornare presto in campo”. Così Marco Tumminello, presentato ufficialmente come nuovo calciatore della Spal. Una carriera promettente ma fermata troppe volte dai continui infortuni al ginocchio: “Il mio è stato un infortunio mentale, mi ha mortificato. L’esordio? Se sarà sabato o quello dopo lo deciderà il mister, ma grazie ai compagni sono sereno e pronto a cogliere questa opportunità dopo un anno e mezzo di problemi. Da Floccari e Paloschi posso imparare tanto e rubare qualche movimento – ha proseguito Tumminello -. Ma la competizione che c’è non mi sorprende”. “Sono un attaccante fisico a cui piace puntare la porta, il mio compito credo sia quello di stare in area di rigore, ma in ogni caso sono sempre a disposizione della squadra per aiutare. La gara di ieri (ko casalingo con il Pordenone) è stata già accantonata e siamo già pronti per la prossima sfida. Il gruppo? Vedo tutto quello che serve a livello tecnico e tattico, non siamo inferiori a nessuno. Potenzialmente siamo più forti anche dell’Empoli”. Sui tanti infortuni Tumminello ha spiegato: “Mi sono rotto due volte il crociato anteriore del ginocchio, sia sinistro che destro, e sono passati sette mesi dall’ultimo problema, ora sono pronto per rientrare. Nazionale? L’Under 21 è un mio obiettivo e darò tutto per essere convocato” ha concluso. LEGGI TUTTO

  • in

    Coronavirus, Spal: un giocatore positivo

    ROMA – Covid anche alla Spal. Il club ha reso noto che si è verificato un caso di positività per “un atleta del gruppo squadra non presente alla trasferta di Empoli. Il calciatore è completamente asintomatico ed è stato prontamente isolato secondo le direttive federali e ministeriali”. “L’intero gruppo squadra della Spal ha effettuato nuovi test, i cui esiti giungeranno nel pomeriggio, finalizzati alla disputa della gara” di questa sera contro l’Empoli. LEGGI TUTTO

  • in

    Spal, si ferma Di Francesco: lesione al collaterale mediale

    FERRARA – La Spal perde Federico Di Francesco. L’attaccante, infatti, ha riportato una lesione di primo grado del collaterale mediale del ginocchio destro dopo uno scontro di gioco nell’amichevole disputata sabato dai biancazzurri contro l’Udinese. Di Francesco, riporta il comunicato ufficiale del club estense, ha già cominciato la terapia conservativa. LEGGI TUTTO

  • in

    Di Biagio saluta la Spal: “Resterò sempre in debito con Ferrara”

    FERRARA – “E’ stata un’esperienza negativa, ma che rifarei tutta la vita”. Il  tecnico della Spal Luigi Di Biagio ha parlato così al termine della gara contro la Fiorentina, congedandosi dal campionato e da Ferrara: “Ero convinto di potercela fare – ha aggiunto – e nelle ultime settimane lo abbiamo dimostrato. Nelle ultime settimane sono emersi diversi problemi ma il bilancio resta comunque positivo. Non credo possa capitare una situazione del genere nella vita di un allenatore. Ringrazio la società per avermi scelto e ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicini. Ho sentito la gente vicina: resterò sempre in debito con Ferrara e con questa tifoseria. La società? Ci siamo salutati: non ho avuto nessuna comunicazione, ma con il club c’era un accordo tacito”. Sull’ultima partita, questo il commento: “Saremmo dovuti essere più concentrati nel finale, è una storia vecchia che risale a luglio. La squadra ha avuto dei problemi, oggi è stato difficile mettere in campo 11 titolari. Mi dispiace di tutto, mando a Ferrara un grande abbraccio”. 
    SPAL-FIORENTINA: NUMERI E STATISTICHE LEGGI TUTTO