consigliato per te

  • in

    Juve, contro il Lione in Champions l'arbitro sarà il tedesco Zwayer

    TORINO – La Uefa ha scelto Felix Zwayer: sarà il tedesco l’arbitro degli ottavi di ritorno di Champions League fra Juventus e Lione, in programma venerdì 7 agosto alle 21 all’Allianz Stadium. 39 anni, nativo di Berlino, Zwayer ha incontrato i bianconeri nella scorsa edizione della Champions, nel match che la Juve perse 2-0 contro l’Atletico Madrid nell’andata degli ottavi di finale.

    Il suo bilancio complessivo con le squadre italiane è di tre vittorie (Dnipro-Inter 0-1, EL ’14-15; Paok-Fiorentina 0-1, EL ’14-15; Shakhtar-Atalanta 0-3, CL ’19-20), tre pari (Fiorentina-Tottenham 1-1, EL ’15-16; Psg-Napoli 2-2, CL ’18-19; Inter-Psv 1-1, CL ’18-19) e quattro ko (Lazio-Ludogorets 0-1, EL ’13-14; Roma-Villarreal 0-1, EL ’16-17; Shakhtar-Napoli 2-1, CL ’17-18; Atletico Madrid-Juve 2-0, CL ’18-19). LEGGI TUTTO

  • in

    Guardiola e il sogno Champions League: “Se non la vinco avrò fallito”

    TORINO – “Bisogna vincere perché non so che proverei nel vedere che ancora non è successo. Ci ho provato il primo anno, il secondo, il terzo, il quarto, gli anni in cui sono stato qui. Se posso giocarla, posso vincerla. Se non la vinco avrò fallito ma l’importante è averci provato. Quello che ho vinto non mi dà il diritto morale di saperne di più”. Lo dice, a proposito della Champions League, Pep Guardiola in un’intervista alle telecamere di DAZN disponibile in piattaforma da venerdì 7 agosto. Il tecnico catalano parla poi di Zinedine Zidane, suo collega che siede sulla panchina del Real Madrid avversario in Champions. “Se ha fatto quello che ha fatto, vincendo tre Champions consecutive e togliendo tre scudetti al Barcellona quando il Barcellona ha dominato negli ultimi 10 anni come mai nessuno nel mondo, dimostra la sua capacità”.
    Guardiola e il Liverpool
    Riguardo a Juergen Klopp, invece “è il rivale più duro che abbia mai affrontato nella mia carriera è il Liverpool di quest’anno e dello scorso. Domina in tutto. Se ti lasci dominare ti blocca in area e non ne esci più. E quando li domini, corrono come nessun altro. E sono velocissimi nell’indietreggiare. Sono molto forti anche nella strategia”. Infine una battuta sul calcio ai tempi del coronavirus. “Speriamo di non allontanarci dal tifoso e dedicarci solo al business. In questo momento si può solo pensare al business perché il tifoso non può venire allo stadio. Ma non è un problema solo del calcio, è un problema che riguarda negozi, ristoranti, i lavoratori in generale, i musicisti, le librerie nel mondo tutti i servizi si stanno riadattando a questa situazione”.

    [[dugout:eyJrZXkiOiJHa2x1NUdVUiIsInAiOiJ0dXR0b3Nwb3J0IiwicGwiOiIifQ==]] LEGGI TUTTO

  • in

    Atalanta: Gollini, problemi al ginocchio. A rischio il Psg

    Il portiere dell’Atalanta, infortunatosi durante la sfida contro l’Inter, si è procurato un’ipertensione del crociato posteriore del ginocchio sinistro. Si proverà un recupero in extremis per il quarto di finale contro il Psg in programma il prossimo 12 agosto
    CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

    Quarto di Champions League in dubbio per il portiere dell’Atalanta Pierluigi Gollini. Alla ripresa della preparazione oggi a Zingonia, al giocatore, infortunatosi in occasione del primo dei due gol (al 1′) nella sconfitta casalinga di sabato scorso con l’Inter scontrandosi col compagno Robin Gosens, è stata riscontrata un’iperestensione del crociato posteriore del ginocchio sinistro. Escluse lesioni, se ne valutano le condizioni giorno per giorno: si tenterà un recupero in extremis per il 12 agosto a Lisbona contro il Paris Saint-Germain. La partenza della squadra è prevista per il 10. Il portiere nerazzurro ha postato su Instagram un messaggio, nel quale fa trapelare di volerci provare per la decisiva sfida europea: “Il trauma ha causato un’iperestensione del crociato posteriore del ginocchio. Ma non ci sono lesioni ai legamenti. E quindi sarà una corsa contro il tempo. Valuteremo day by day. Perché i guerrieri non mollano mai”.  LEGGI TUTTO