consigliato per te

  • in

    Genoa, Nicola: “Derby tosto, ora dovremo essere all'altezza delle ultime tre”

    GENOVA – Il Genoa si aggiudica 2-1 il derby con la Sampdoria e vede crescere sensibilmente le sue speranze salvezza: “Per noi vincere era importante, significa continuare il nostro percorso salvezza – ha spiegato mister Davide Nicola a Sky -. Stiamo facendo già qualcosa di importante perchè nelle ultime quattro ne abbiamo vinte tre, ma sappiamo che c’è ancora tanto da fare. Ora dovremo essere all’altezza nelle ultime tre partite, saranno toste”. “Vincere un derby è importante per noi e la nostra gente, significa far capire che ci sei. Ma questa partita serve per poter arrivare alla salvezza, non c’è il tempo di rimanere su questo, tra tre giorni si gioca. Ora pensiamo all’Inter, poi al Sassuolo e al Verona, dobbiamo farne di strada. Stasera è stata una partita dura, complimenti a Ranieri che ha messo in campo una squadra organizzata, ma ho visto un Genoa più ordinato e determinato rispetto alla gara con il Lecce. Stasera non avevamo parecchie pedine e le caratteristiche di chi gioca sono diverse. Nelle ultime partite abbiamo cambiato per essere più aggressivi, evitandoci corse inutili. Non c’è tempo per tutti di provare queste situazioni, ma lavorando sui principi è più semplice cambiare alcune cose” ha concluso.
    SAMPDORIA-GENOA 1-2: NUMERI E STATISTICHE LEGGI TUTTO

  • in

    Genoa, Nicola: “Vittoria importante, ma ancora non è finita”

    GENOVA – Vittoria di platino per il Genoa, che supera 2-1 il Lecce in un fondamentale scontro salvezza: “Noi fatica la faremo sempre come la faranno i nostri avversari, ma dovevamo raccogliere qualcosa in più e non l’abbiamo fatto in passato. Diversi scontri diretti, giocati senza essere al top, si giocano con fatica – ha detto Davide Nicola ai microfoni di Sky -. Oggi è stata una gara secondo me dove siamo stati abili a fare quello che avevamo preparato – ha spiegato il tecnico a Sky – pressando alto e portando uomini in area. La rete di Sanabria è arrivata dopo una splendida azione, ma non mi è piaciuto aver abbassato il baricentro dopo il gol di vantaggio. Non possiamo controllare la partite e su questo bisogna migliorare. Dispiace aver perso subito Sturaro, con gli infortuni siamo in difficoltà, ma bisogna contare su tutti. Noi siamo consapevoli che il Genoa deve lottare per salvarsi tutto l’anno, lo dico da dicembre. Questa squadra ha delle qualità, ma deve capire che nella lotta salvezza bisogna saper leggere i momenti delle gare. Ma il gol del Lecce è arrivato su un cross che non ha toccato nessuno e io parate vere e proprie di Perin non le ho viste. Qualche cosa dovevamo concedere, ma per gran parte dei primi 20′ minuti abbiamo condotto la gara, poi però siamo arretrati subendo gli inserimenti. Ma l’importante è che il Genoa ha dimostrato di esserci. Questa vittoria ci dà un leggero vantaggio, ma non è finito nulla. Il Lecce avrà Brescia e Udinese, noi il derby e l’Inter, è un campionato avvincente. A 4 gare dalla fine l’importante è continuare a giocare con la voglia di salvarci. Si può e proveremo a fare meglio, ma dobbiamo considerare che questo è un tour de force incredibile” ha concluso Nicola.
    GENOA-LECCE 2-1: NUMERI E STATISTICHE LEGGI TUTTO

  • in

    Genoa, Nicola dopo il Torino: “Sconfitta difficile da commentare”

    TORINO – Davide Nicola, allenatore del Genoa, commenta a Sky Sport la pesante sconfitta maturata contro il Torino: “Il risultato non rispecchia quanto si è visto in campo: Sirigu è stato molto bravo. Siamo venuti per vincere, ma alla prima occasione abbiamo preso gol su corner. Esclusi gli errori che hanno condotto al gol di Lukic e al terzo gol, è difficile da commentare come partita, adesso pensiamo alla prossima. La rabbia di oggi deve essere trasformata in benzina per il Lecce”. Il Grifone tra pochi giorni non avrà quasi margine di errore, ma Nicola insiste: “Non è un obbligo vincere col Lecce. Oggi abbiamo creato i presupposti per pareggiare. Sicuramente sul 2-0 devi rischiare qualcosa, non c’era altro da fare. La nostra rosa è competitiva e valida. È da inizio stagione che abbiamo questi problemi. Con i ragazzi ho un rapporto schietto e sincero. Loro sanno che nel percorso che abbiamo fatto non avremmo questa classifica. Non mi abbatto mai nelle situazioni negative e non mi esalto in quelle positive. La squadra deve migliorare, ma è venuta a Torino per giocarsela“.

    Nicola si sofferma poi sulle scelte tattiche: “Iago Falqué ha dato tutto quello che aveva, ricordiamoci che non giocava da aprile 2019. Con noi ha fatto sei partite su sette. Oltre a Iago c’erano Pandev, Sanabria e Schone. Dobbiamo diventare più cinici sotto porta. Un gol lo puoi rimontare e anche due, come abbiamo già fatto vedere le scorse partite. Però dovremmo andare in vantaggio per creare presupposti diversi. Adesso trasformiamo la rabbia in combustibile per la prossima partita“. LEGGI TUTTO

  • in

    Genoa, Nicola: “Serve più serenità, pensare di meno e giocare d'istinto”

    GENOVA – Davide Nicola ha commentato ai canali ufficiali del Genoa l’imminente sfida del Ferraris contro il Napoli, esordendo dalla buone prestazioni dei suoi nelle due ultime partite: “Abbiamo ricevuto tanti complimenti, la voglia di rimontare l’abbiamo dimostrata in più di un’occasione. I miei si stanno impegnando tanto, abbiamo ottenuto due punti in più. Non […] LEGGI TUTTO

  • in

    Genoa, i convocati di Nicola in vista dell'Udinese

    GENOVA – Il tecnico del Genoa, Davide Nicola ha chiamato 24 giocatori in vista della prossima gara di campionato, la trasferta con l’Udinese. Out lo scqualificato Schone e Criscito, infortunato. Questa la rosa di giocatori a disposizione del tecnico Nicola per la trasferta: 1 Perin, 2 Zapata, 3 Barreca, 5 Goldaniga, 8 Lerager, 9 Sanabria, […] LEGGI TUTTO