consigliato per te

  • in

    Verona, Di Carmine e Stepinski affondano il Gorica in amichevole: 4-3

    ROVERETO – Il ritiro in Alto Adige del Verona si conclude nel modo migliore: i ragazzi  di Juric sconfiggono 4-3 l’ND Gorica in amichevole a Rovereto. Gli sloveni passano in vantaggio con Oyewusi quasi subito, ma Faraoni impiega solo un minuto a pareggiare. A siglare il raddoppio scaligero ci pensa Di Carmine su rigore, poi Marinic pareggia ancora per il Gorica. Mariusz Stepinski, abile ad respingere in porta il pallone dopo una parata corta di Likar, realizza il 3-2, seguito dal gol della sicurezza che porta la firma del giovane Sanè, a segno col piattone. Smajlagic chiude il tabellino sul quattro a tre con un destro preciso. Per i nuovi acquisti Pandur e Magnani, mandati in campo da Juric nel secondo tempo, è stata l’occasione per debuttare con la maglia veneta. Il prossimo test dei gialloblù andrà in scena il 12 settembre, a Villafranca, contro la Cremonese. LEGGI TUTTO

  • in

    Verona, gioia Gunter: “Rimanere qui è uno stimolo in più”

    SANTA CRISTINA IN VAL GARDENA (BZ) – Dal ritiro in Val Gardena Koray Günter ora interamente di proprietà del Verona, ha parlato in conferenza stampa: “Sono molto felice di essere rimasto, per il gruppo e per la città. La scorsa stagione è stata incredibile per tutti: vogliamo stupire ancora, e io ho uno stimolo in più, essendo adesso al 100% un calciatore del Verona. Impegniamoci e prepariamoci tutti insieme a un’altra grande stagione. La mia ultima annata? Ho finalmente trovato continuità, giocando tante partite, ma sono convinto di poter fare ancora meglio e quest’anno dovrò lavorare per riuscirci. Lo devo a tutta la Società, che mi ha dato fiducia”. Per la prossima stagione l’obiettivo è chiaro: “Questa squadra vuole restare in Serie A, è il nostro unico obiettivo, e sono orgoglioso di fare parte di questo gruppo strepitoso – ha spiegato Günter -. Il ritiro? Il mister ci fa sempre lavorare sodo, in particolar modo sulla parte fisica e sul lavoro senza palla. Fisicamente dobbiamo essere sempre al meglio, lo richiede il tipo di gioco che vogliamo fare: correre sempre più degli avversari, lasciando il cuore in campo, con fame e voglia. Questo è l’Hellas, e a questo concetto si devono adattare i nuovi compagni di squadra: aiutarci l’un l’altro, con umiltà, come lo scorso anno. Non ci servono motivazioni esterne, perché dipende tutto da noi. Per questa maglia e per questa tifoseria”.
    Günter arriva dal Genoa titolo definitivo LEGGI TUTTO

  • in

    Verona, cancellate le amichevoli con Sudtirol e Triestina

    VERONA – Il Verona, attraverso una nota apparsa sul proprio sito web, ha comunicato “che – per i sopraggiunti impegni concomitanti con le rispettive Nazionali di diversi calciatori gialloblù – sono state annullate le amichevoli con FC Südtirol e US Triestina Calcio 1918, che si sarebbero dovute disputare sabato 29 agosto e mercoledì 2 settembre”. LEGGI TUTTO

  • in

    Verona, Silvestri: “Lavoriamo al meglio per farci trovare pronti”

    VERONA – “Ci tenevo prima di tutto a mandare un grosso abbraccio a tutta la città di Verona. Vogliamo che sappiate che, anche se siamo qui, vi pensiamo e siamo sicuri che vi rialzerete subito”. Lo ha dichiarato il portiere del Verona, Marco Silvestri, ai microfoni di Hellas Verona Channel: “La nuova stagione? So che, anche a livello personale, sarà un anno molto importante. Siamo qui per lavorare al meglio e farci trovare pronti. E’ stato fondamentale mantenere l’ossatura della squadra dello scorso anno, nel quale abbiamo raccolto grandi risultati grazie all’umiltà e al lavoro quotidiano. Chi arriverà quest’anno dovrà capire da subito cosa vuol dire giocare per l’Hellas Verona. La preparazione estiva dei portieri? Abbiamo iniziato a lavorare sulla tecnica ma anche sull’aerobica, parametrata alle distanze che dobbiamo coprire in partita. Ma siamo sicuri che il preparatore, Massimo Cataldi, col passare dei giorni ci metterà sempre più sotto torchio… (ride, ndr) La Val Gardena? Le condizioni sono ideali, la temperatura anche, c’è tutto per lavorare bene. C’ero già venuto con il Leeds ma ho trovato un livello qualitativo ancora più alto”. LEGGI TUTTO

  • in

    Verona-D'Amico, avanti insieme fino al 2023

    VERONA – Ivan Juric ritroverà un Verona profondamente trasformato dalla prossima sessione di mercato. Ma le cessioni a cui gli scaligeri andranno incontro (dopo quella già ufficiale di Rrahmani al Napoli e Amrabat alla Fiorentina) la società ha voluto dare un altro segno di continuità: confermato, dopo lo stesso tecnico, uno degli artefici della splendida stagione appena conclusa: si tratta di Tony D’Amico, direttore dell’area sportiva del Verona, che ha rinnovato il suo contratto fino al 30 giugno 2023. LEGGI TUTTO

  • in

    Verona, Juric rivela: “L'obiettivo iniziale era una retrocessione dignitosa”

    VERONA – “Abbiamo preso cinque gol e dispiace per i ragazzi che hanno fatto una grande prestazione, nonostante assenze e difficoltà. Ma gli episodi sono stati devastanti. Sconfitta difficile da spiegare, abbiamo giocato nettamente meglio della Lazio”. Ivan Juric, allenatore del Verona, ha parlato così dopo l’incontro con i biancocelesti: “Futuro? Ripartiamo da zero, restiamo con 5-6 giocatori. Gli altri 15 bisogna comprarli o prenderli in prestito. Ripartiamo, ma adesso la società ha una solidità differente rispetto ad un anno fa. Non sarà semplice, ma siamo stati chiari sui giocatori e sul tipo di gruppo che vogliamo. L’ostacolo maggiore sono i soldi, ma il mio progetto è portare il Verona ad essere una società stabile in A, come non lo è stato negli ultimi 10 anni. Se speravo in questi risultati a inizio campionato? Assolutamente no: mi era stata chiesta una retrocessione dignitosa. Non era importante la salvezza, ma tenere i conti a posto. Quello era il punto di partenza. Il merito, grande è dei ragazzi. Hanno dato tutti il massimo, raramente succede nel calcio. Promuovo praticamente tutti, tutti hanno dato il massimo. Anche chi ha giocato meno ha fatto bene quando c’è stato bisogno”.  LEGGI TUTTO