consigliato per te

  • in

    Europa League, il Villarreal di Albiol batte l'Arsenal di misura

    VILLARREAL (SPAGNA) – L’ex di turno Emery si aggiudica il primo round della sfida tra Villarreal e Arsenal. Nella semifinale d’andata di Europa League i padroni di casa giocano un primo tempo sontuoso e vanno sul 2-0 grazie alle reti di Trigueros e dell’ex Napoli Albiol. I Gunners, in dieci per l’espulsione di Ceballos, restano in vita con un rigore trasformato da Pépé. Adesso il Sottomarino Giallo sarà chiamato a completare l’opera nel ritorno di settimana prossima all’Emirates. 
    Villarreal-Arsenal, tabellino e statistiche
    Albiol e Trigueros trascinano il Villarreal
    Nessuna novità nell’undici iniziale del Villarreal. Emery schiera i suoi con il consueto 4-3-3 con l’ex Napoli Albiol al centro della difesa e il tridente offensivo composto da Chukwueze, Gerard Moreno e Paco Alcacer. Arteta, invece, dona le chiavi dell’attacco a Pépé con Odegaard, Saka e Smith-Rowe alle sue spalle. Solo panchina, invece, per David Luiz e Aubameyang, recuperati in extremis. Il Villarreal parte alla grande trovando la rete del vantaggio al 5′. Percussione di Chukwueze che viene fermato in area di rigore, sul rimpallo si avventa Trigueros che, di prima intenzione, buca la porta difesa da Leno. Tra il 25′ e il 28′ l’Arsenal ci prova con due tiri da fuori di Saka e Thomas ma entrambi finiscono lontani dallo specchio della porta. Al 29′ raddoppia il Villarreal grazie a un tocco sottoporta di Albiol sugli sviluppi di un corner. Al 34′ il direttore di gara assegna un penalty all’Arsenal per un contatto tra Foyth e Pépé. Dopo un check al VAR, però, l’arbitro annulla la decisione per un fallo di mano in precedenza dell’attaccante dei Gunners. 
    Pépé accorcia dal dischetto, Aubameyang sfiora il pari
    A inizio secondo tempo piove sul bagnato in casa Arsenal. Al 57′ Ceballos si becca il secondo giallo a causa di un intervento in ritardo su Parejo lasciando i Gunners in inferiorità numerica. Quattro minuti dopo il Villarreal sfiora il tris con un tiro a giro di Chukweze respinta da Leno. Al 66′ ancora il portiere tedesco miracoloso su una conclusione ravvicinata di Gerard Moreno. Al 71′ calcio di rigore assegnato all’Arsenal per un contatto tra Trigueros e Saka. Dal dischetto Pépé spiazza Rulli accorciando le distanze. Al 77′ le due squadre tornano in parità numerica in seguito all’espulsione di Capoue. Nel finale di gara Arteta, alla ricerca del pareggio, concede uno spezzone di gara al rientrante Aubameyang. Proprio l’ex Dortmund al 94′ impegna Rulli. L’estremo difensore del Villarreal con un’ottima uscita nega la rete del pari ai Gunners regalando il successo al Sottomarino Giallo. 
    Europa League, il calendario LEGGI TUTTO

  • in

    Manchester United-Roma 6-2, il tabellino

    MANCHESTER – Il Manchester United spazza via la Roma 6-2 nell’andata della semifinale di Europa League. Sblocca Bruno Fernandes, poi pareggia Pellegrini su rigore e al 33′ Dzeko porta avanti i suoi, con addirittura tre infortuni nel primo tempo (Veretout, Pau Lopez e Spinazzola). Nella ripresa i giallorossi svaniscono sotto i colpi di Cavani (doppietta), B. Fernandes dal dischetto, Pogba e Greenwood.
    Manchester United-Roma, numeri e statistiche
    MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): de Gea; Wan-Bissaka, Lindelöf, Maguire, Shaw; McTominay, Fred (83′ Matic); Rashford (76′ Greenwood), Bruno Fernandes (89′ Mata), Pogba; Cavani. A disposizione: Henderson, Grant, Bailly, Diallo, James, Telles, Williams, van de Beek, Tuanzebe. Allenatore: Solskjaer.
    ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez (28′ Mirante); Smalling, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Diawara, Veretout (5′ Villar), Spinazzola (37′ Bruno Peres); Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. A disposizione: Fuzato, Kumbulla, Santon, Darboe, Ciervo, Carles Perez, Mayoral. Allenatore: Fonseca.
    ARBITRO: Del Cerro Grande (Spa).
    MARCATORI: 9′ Bruno Fernandes (M), 15′ su rig.Pellegrini (R), 33′ Dzeko (R), 48′ e 64′ Cavani (M), 71′ rig.Bruno Fernandes (M), 75′ Pogba (M), 86′ Greenwood (M).
    NOTE: Ammoniti: Pogba (M); Villar, Smalling (R). Recupero: 5′ pt, 2′ st. LEGGI TUTTO

  • in

    Roma, clamoroso ko contro lo United: 6-2 a Old Trafford

    MANCHESTER – Roma sfortunata e sconfitta all’Old Trafford nell’andata della semifinale di Europa League. Il Manchester United vince per 6-2 contro la squadra di Fonseca, costretta a ben tre cambi nel primo tempo per infortuni (Veretout, Pau Lopez e Spinazzola). Giallorossi avanti nel primo tempo per 2-1 con le reti di Dzeko e Pellegrini, ma i Red Devils dominano la partita nella seconda frazione rimontando il risultato e dilagando nel punteggio. La sfida si deciderà al ritorno, all’Olimpico, tra una settimana.
    Manchester United-Roma, tabellino e statistiche
    Fonseca si affida a Dezko
    I giallorossi sfidano i Red Devils all’Old Trafford nell’andata della semifinale di Europa League. La Roma vuole raggiungere la finale dopo aver fatto fuori il Braga ai sedicesimi, Shakhtar Donetsk agli ottavi e Ajax ai quarti. Il Manchester United ha invece raggiunto l’Europa League uscendo dal girono di Champions League ed eliminando Real Sociedad, Milan e Granada. Fonseca sceglie nuovamente Dzeko e non Mayoral come unico terminale offensivo supportato sulla trequarti da Pellegrini e Mkhitaryan. A centrocampo invece Veretout e Diawara con Karsdorp e Spinazzola sugli esterni. Infine, con la squalifica di Mancini, Cristante, Smalling e Ibanez vengono schierati davanti a Pau Lopez. Anche Solskjaer si affida ad un solo attaccante, con Cavani coadiuvato sulla trequarti da Rashford, Bruno Fernandes e Pogba.
    Europa League, calendario e risultati
    Si fermano Veretout, Pau Lopez e Spinazzola
    Brutta tegola per Fonseca dopo neanche 3 minuti di partita: Veretout si ferma per un problema muscolare. Il tecnico giallorosso non ha scelta e al 5′ è già costretto alla prima sostituzione, facendo entrare Villar al posto del francese. Lo United cerca di approfittare del momento e inizia a spingere, trovando il gol che sblocca la partita. Al 9′ Pogba, dopo una buona discesa in mezzo al campo, innesca Cavani al limite dell’area che riesce a servire Bruno Fernandes davanti a Pau Lopez, che non riesce a bloccare il tocco sotto del portoghese. La reazione della Roma però non si fa attendere e al 14′, durante gli sviluppi di un’azione, ottiene un calcio di rigore grazie ad un tocco di mano di Pogba. Dal dischetto si presenta Pellegrini, in assenza di Veretout, che non sbaglia e realizza il gol del pareggio. La gara prosegue con un ritmo molto alto, con entrambe le squadre effettuano un pressing intenso quando non sono in possesso palla. La Roma però è nuovamente colpita dalla sfortuna: al 24′ Pau Lopez respinge una conclusione potente di Pogba da fuori area ma rimane a terra dolorante, toccandosi la spalla. Fonseca è costretto alla seconda sostituzione forzata in questo primo tempo, con Mirante che fa il suo debutto in questa Europa League sostituendo lo spagnolo. I giallorossi però non si lasciano impensierire dalla situazione infortuni e anzi inziano a spingere. Al 33′ palla filtrante di Mkhtaryan per Pellegrini che serve Dzeko nell’area piccola, il bosniaco non sbaglia e realizza il gol del vantaggio per i giallorossi. Ottimo momento per la Roma ma la situazione infortuni non ha fine: al 37′ esce anche Spinazzola per problemi fisici, al suo posto Bruno Peres. Le squadre rimangono compatte e la difesa della Roma respinge gli assalti dei Red Devils. Nel maxi recupero di 5 minuti concesso per via dei 3 infortuni, arriva una grossa occasione per Cavani che intercetta in area un passaggio sbagliato di Ibanez. Il tiro del bomber dello United viene però bloccato prima da Mirante e poi da Smalling. Si chiude cosi il primo tempo con una Roma in difficoltà per la situazione infortuni ma in vantaggio nel punteggio. 
    Guarda la galleryCavani, Fernandes, Pogba e Greenwood: crollo Roma, 6-2 United!
    Dominio United nel secondo tempo
    La ripresa si apre a favore dei padroni di casa con Pogba che al 48′ lancia Cavani che scambia palla con Bruno Fernandes e trafigge Mirante in uscita riportando la situazione di parità tra le due squadre. Lo United continua a rendersi pericoloso mettendo sotto pressione la difesa di Fonseca. I giallorossi provano a riscattarsi con lo scatto di Pellegrini in area, passaggio per Dzeko che fa da sponda per il tiro di Smalling che però manca completamente la porta avversaria. Al 64′ è ancora Cavani ad andare in gol: tiro di Wan-Bissaka con respinta corta di Mirante, l’uruguagio si avventa sulla palla e a porta sguarnita realizza il gol del vantaggio per i Red Devils. La squadra di Solskjaer sfrutta il buon momento e ottiene al 69′ un calcio di rigore, con Del Cerro Grande che fischia il contatto tra Smalling e Cavani. Dagli undici metri Bruno Fernandes realizza il quarto gol per i padroni di casa e la doppietta personale. Blackout giallorosso con lo United in pieno controllo della gara. Al 75′ arriva anche la firma di Pogba di testa sul cross di Bruno Fernandes. Nel finale a segno anche il classe 2000 Greenwood che realizza il definitivo 6-2 contro una Roma mai in partita nel secondo tempo. Sfida complicatissima per il ritorno all’Olimpico fissato per la prossima settimana.  LEGGI TUTTO

  • in

    Europa League, United-Roma e Villarreal-Arsenal in semifinale

    Nessun ribaltone nel ritorno dei quarti di finale di Europa League. il Manchester United, dopo la vittoria per 2-0 dell’andata, supera per 1-0 il Granada con il gol di Cavani e affronterà la Roma in semifinale. L’altra semifinale sarà tra Arsenal, che dopo il pareggio dell’andata travolge lo Slavia Praga per 4-0 fuori casa e Villarreal che supera per 2-1 la Dinamo Zagabria già battuta all’andata.
    Europa League, calendario e risultati
    Manchester United-Granada 2-0, gol di Cavani
    All’Old Trafford la squadra di Solskjaer vuole chiudere il discorso qualificazione dopo il 2-0 dell’andata. Dopo soli 6 minuti i Red Devils sono già in vantaggio, con Cavani che sfrutta bene un suggerimento di testa di Paul Pogba. I padroni di casa continuano con il loro pressing e il Granada rimane in grande difficoltà. Gli spagnoli cercano il pareggio nel secondo tempo con un buon assalto finale ma vengono fermati dall’autorete di Vallejo al 90′. Solskjaer troverà la Roma in semifinale.
    Manchester United-Granada, il tabellino
    Slavia Praga-Arsenal 0-4, Arteta in semifinale
    L’Arsenal riscatta il pareggio in casa dell’andata dopo pochi minuti. Al 16′ arriva il gol di Rowe annullato però dal Var per fuorigioco. La squadra di Arteta non si demoralizza e al 18′ trova il vantaggio con di Pepé su assist di Rowe. Padroni di casa schiacciati dagli inglesi che firmano poco dopo il raddoppio con Lacazette (21′) e il 3-0 parziale con Saka (24′). Lo Slavia Praga non riesce a reagire e subisce l’assalto dell’Arsenal con Lacazette che al 77′ trova la doppietta personale su assist di Pepè.
    Slavia Praga-Arsenal, il tabellino
    Villarreal-Dinamo Zagabria 2-1, non basta Orsic
    Dinamo Zagabria, che parte forte per rimontare l’1-0 subito all’andata ed inseguire la semifinale. Il Villarreal però regge l’attacco della squadra croata e al 36′ va in vantaggio con il gol di Paco Alcácer seguito poco dopo dal raddoppio di Moreno (43′). Al 74′ Orsic, autore della tripletta che ha eliminato il Tottenham di Mourinho, accorcia le distanze ma è tutto inutile: finisce 2-1. 
    Villareal-Dinamo Zagabria, il tabellino LEGGI TUTTO

  • in

    Roma-Ajax 1-1, il tabellino

    ROMA – Missione compiuta per la Roma che, con l’1-1 dell’Olimpico, elimina l’Ajax e vola in semifinale di Europa League dove affronterà il Manchester United. Olandesi in vantaggio con Brobbey ad inizio ripresa, poi il pari di Dzeko chiude la gara al 72′.
    ROMA-AJAX 1-1: NUMERI E STATISTICHE
    ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Diawara, Calafiori (80′ Villar); Mkhitaryan (86′ Pedro), Pellegrini; Dzeko (80′ B. Mayoral). A disposizione: Mirante, Fuzato, Pedro Rodriguez, Santon, Carles Perez, Ciervo, Darboe, Morichelli. Allenatore: Fonseca.
    AJAX (4-3-3): Stekelenburg; Klaiber (22′ Schuurs)(82′ Idrissi), J. Timber, Martinez, Tagliafico; Alvarez (69′ Kudus), Klaassen, Gravenberch; Antony, Tadic, Neres (82′ Traoré). A disposizione: Scherpen, Kotarski, Ekkelenkamp, Traoré, Kasanwirjo, Q. Timber. Allenatore: Ten Hag.
    ARBITRO: Taylor (Inghilterra).
    MARCATORI: 49′ Brobbey (A), 72′ Dzeko (R).
    NOTE: Ammoniti Ibanez, Veretout, Mancini, Dzeko, Cristante (R); Tagliafico (A). Recupero: 1′ – 5′.  LEGGI TUTTO