consigliato per te

  • in

    Cristiano Ronaldo sempre più Paperone: il suo garage di supercar con la nuova Bentley vale 17 milioni di euro

    Mancava giusto una Bentley Flying Spur alla collezione di supercar di Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese, che nel suo garage può vantare modelli Ferrari, Lamborghini, Mercedes e Bugatti e non solo, ha aggiunto l’elegantissima vettura inglese al suo parco auto. Un garage che fa sognare tutti gli appassionati delle quattro ruote e che ormai ha raggiungo delle dimensioni astronomiche, senza contare il suo valore che solo qualche mese fa si aggirava intorno ai 7 milioni. Cifra ormai superata a suon di regali stratosferici come le Bugatti Veyron e Chiron, la McLaren Senna e la Ferrari F12 TDF. Guarda la galleryCristiano Ronaldo, Bentley Flying Spur si aggiunge alla collezione di supercar
    Prima la Ferrari Monza, poi la Urus e infine la Flying Spur
    Gioiellino dopo gioiellino, adesso con la Ferrari Monza SP2 acquistata prima dell’estate e la nuova Bentley, il valore dl suo parco auto è arrivato a quota 17 milioni di euro. Tutte auto pazzesche dal prestigio astronomicoche rendono la collezione dell’ex Juventus una delle più lussuose al mondo. Una passione, quella per le auto veloci e belle, che CR7 possiede sin dalle origini, dal primo approdo al Manchester United, dove rimase fino al 2009.
     E proprio a Manchester, dove è tornato questa estate, è stato pizzicato mentre si recava a uno dei suoi primi allenamenti a bordo di una Lamborghini Urus nuova di zecca dal valore di 200mila sterline, oltre 230mila euro.
    I paparazzi sono stati solerti anche recentemente: hanno infatti beccato il fuoriclasse al volante di una nuova Bentley Flying Spur dal valore di 250mila sterline (poco meno di 300mila euro) mentre viaggiava in direzione Carrington, dove si allenano i Red Devils. Date le possibilità economiche e i contratti firmati, la collezione – e di conseguenza il valore – delle supercar è destinato a salire ancora di più.
    Pogba, supercar da peccato capitale: Ferrari, Lambo e la Rolls che fece infuriare Mourinho LEGGI TUTTO

  • in

    “Cristiano Ronaldo truffato: sottratti quasi 300 mila euro”

    È una storia vecchia, rimbalzata soltanto nella giornata di domenica grazie a un quotidiano portoghese, che ha come protagonista Cristiano Ronaldo. L’ex fuoriclasse della Juve (secondo quanto riportato dal ‘Jornal de Noticias’) sarebbe stato truffato di quasi 300 mila euro da una dipendente di un’agenzia di viaggi. La 53enne Maria Silva – questo il nome della donna – era riuscita ad avere da CR7 il codice pin della carta di credito e a prelevare l’ingente somma tra il febbraio del 2007 e il luglio del 2010, giustificandola con circa 200 viaggi in giro per il mondo che però il giocatore non aveva mai ultimato.
    Diavoli Rossi anche nel bilancio: United con perdite da 108 milioni di euro
    Non solo Ronaldo, truffato anche Mendes
    La truffa è stata scoperta dall’agenzia di viaggi, che ha ben presto licenziato la sua impiegata, interrogata dalla polizia soltanto nell’ottobre del 2013: il tribunale l’ha poi ritenuta colpevole di frode e falso e condannata a quattro anni di carcere con pena sospesa. Tutto risolto anche per Cristiano Ronaldo, già risarcito dell’intero importo. Ma il campione del Manchester United non è stato l’unico a cadere nel tranello: con lui anche l’agente Jorge Mendes, Nani e Manuel Fernandes. 17 mila euro sottratti al potente procuratore, altri 42 alla sua agenzia Gestifute e altri 2260 alla Polaris, altra impresa del portoghese, recentemente salita alla ribalta delle cronache per essere “entrata” nel ciclismo mettendo sotto contratto Jorge Almeida, 4° e 6° alle edizioni 2020 e 2021 del Giro d’Italia. LEGGI TUTTO

  • in

    Champions, il supercomputer dice City: no a Ronaldo e Messi. Le italiane…

    Chi raccoglierà l’eredità del Chelsea? Ancora è troppo presto per dirlo – la Champions League 2021-22 è appena iniziata con i primi turni della fase a gironi – eppure c’è chi già si spinge avanti e prova a pronosticare chi si aggiudicherà l’ambito trofeo continentale. Il supercomputer di FiveThirtyEight, il blog dello statistico americano Nate Silver, ha infatti calcolato le percentuali sulla possibile vittoria finale e anche sul superamento dei vari turni delle singole squadre che si giocheranno un posto nella finale di San Pietroburgo del prossimo 28 maggio. E le sorprese non mancano.
    Ecco chi vincerà. Il pronostico sulle italiane…
    Secondo i calcoli del supercomputer la vittoria finale dovrebbe andare al Manchester City di Pep Guardiola (21%) che nella passata edizione è arrivato a un passo dal successo, arrendendosi solo nell’atto conclusivo di fronte al Chelsea. Sul podio si posizionano Bayern Monaco (14%) e Liverpool (10%), mentre la riconferma dei Blues sembra più complessa (8%). Indietro il Manchester United di Cristiano Ronaldo (5%) e il Psg di Messi (3%). Nonostante la rosa super a disposizione di Pochettino, secondo FiveThirtyEight i francesi hanno le stesse possibilità di successo dell’Inter, prima tra le formazioni italiane. Si ferma solo all’1%, invece, la Juve, mentre per il Milan va addirittura sotto la soglia del punto percentuale. A decretare il vincitore finale, per fortuna, non sarà il supercomputer ma il campo. E le nostre formazioni sono pronte a ribaltare ogni pronostico.  LEGGI TUTTO

  • in

    Champions, le previsioni: City in pole, no a Ronaldo e Messi. Le italiane…

    L’edizione 2021-22 della Uefa Champions League è appena iniziata, eppure c’è chi già fa le previsioni su chi alzerà la coppa dalle grandi orecchie il prossimo 28 maggio alla Gazprom Arena di San Pietroburgo. Il supercomputer di FiveThirtyEight, il blog dello statistico americano Nate Silver, ha infatti calcolato le percentuali sulla possibile vittoria finale e anche sul superamento dei vari turni delle singole squadre che prenderanno parte a questa edizione.
    La previsione su chi vincerà e le italiane
    Il computer dice Manchester City. Secondo i calcoli fatti, con una percentuale del 21%, dovrebbero essere i Citizens di Pep Guardiola a portare a casa il trofeo dopo il ko in finale della scorsa stagione contro il Chelsea. Dietro il club inglese si posizionano Bayern Monaco (14%), Liverpool (10%) e i Blues appunto, la cui riconferma appare complicata (8%). Niente da fare, dunque, per Cristiano Ronaldo e Messi. Le possibilità di vittoria finale del Manchester United si aggirerebbero infatti intorno al 5%, mentre quelle del Psg, nonostante il mercato faraonico e la parata di stelle, solo al 3%. Stessa percentuale dell’Inter, prima tra le italiane. Secondo i calcoli del supercomputer la vittoria della Juve è molto complicata (1%). Mission impossible, invece, per il Milan, il cui successo finale è pronosticato sotto il punto percentuale. Calcoli a parte, sarà il campo a decretare il vincitore finale, e i club italiani lotteranno per ribaltare le previsioni del supercomputer. LEGGI TUTTO

  • in

    Cherubini esclusivo su Tuttosport: «Via Cristiano Ronaldo, abbiamo anticipato il futuro»

    TORINO – «Quando Ronaldo ci ha detto che voleva andare via abbiamo avuto un solo pensiero. E non era: esce Cristiano dobbiamo sostituirlo. Era: esce Cristiano, dobbiamo anticipare il futuro. Kean non è il sostituto di CR7, ma l’elemento di un piano per continuare a vincere, ma con un altro progetto». Parole di Federico Cherubini, responsabile dell’area calcio della Juventus. Parole estratte da una lunghissima intervista che uscirà sull’edizione di Tuttosport in edicola: quattro pagine di botta e risposta per capire cosa è successo quest’estate e cosa succederà nel futuro della Juventus, che non cambia l’obiettivo (i trofei), ma sceglie un percorso più sostenibile e in linea con i tempi. E poi ancora le curiosità sulla trattativa Locatelli, Kaio Jorge, l’addio di Ronaldo, le garanzie su Kean e molto molto altro. Non perdete Tuttosport in edicola.Tuttosport.fun, nasce il grande gioco dei pronostici. Partecipa gratis e vinci! LEGGI TUTTO

  • in

    “La regina ha ordinato 80 maglie di Ronaldo e una autografata”

    Il trasferimento di Cristiano Ronaldo dalla Juventus al Manchester United è stato il grande colpo del calciomercato estivo insieme a quello di Messi (dal Barcellona al Psg). Il portoghese, al momento impegnato con la propria nazionale (nel match contro l’Irlanda ha realizzato una doppietta), non si sa quando potrà esordire con Pogba e compagni e per di più non è stato ancora svelato con che numero di maglia giocherà (la numero 7 è impegnata da Cavani) ma la sua maglia è già richiestissima…anche dalla regina Elisabetta.

    Secondo il Daily Express la regina avrebbe chiesto al Manchester la prima maglietta di Ronaldo 

    A rilanciare l’indiscrezione è stato il Daily Express. Il media inglese racconta che la Sport Innovation Society ha pubblicato un tweet in cui si affermava che la regina aveva richiesto 80 maglie del Manchester United con il nome di Cristiano Ronaldo, e che la prima fosse addirittura autografata dal giocatore stesso. Nelle ore successive il post pubblicato è stato cancellato dalla stessa società che ha spiegato “Non abbiamo potuto confermare la veridicità della nota della Regina e di CR7, quindi abbiamo deciso di eliminare il tweet. Ci scusiamo”. LEGGI TUTTO