consigliato per te

  • in

    Tutto sul mercato: ecco quando finisce nei principali campionati europei

    Manca meno di una settimana alla fine del calciomercato italiano e saranno 6 giorni di fuoco, per tutte le squadre, che cercano occasioni per completare la rosa nei reparti più scoperti o, come nel caso del Milan, ma non solo, per piazzare il colpo del mercato, quello che i tifosi attendono dalla fine dello scorso campionato. Sono tantissime le questioni, importantissime, aperte anche all’estero, su tutti il futuro di Kylian Mbappé, questioni che si intrecciano anche con il destino delle squadre italiane. Per questo, è importante capire quando finirà il mercato anche negli altri principali campionati europei, per sapere quando sarà veramente game over per tali situazioni.LE DATE – La Serie A è il secondo fra i campionati top five, a terminare le trattative, il 31 agosto alle 20. Prima, c’è solo la Germania, dove, in pieno stile tedesco, il calciomercato chiuderà i battenti alle 18. A mezzanotte toccherà a tutti gli altri: Inghilterra, Spagna e Francia, ma anche Portogallo, Olanda e Grecia (dove l’Olympiacos sta cercando di portare Manolas, anche se la riuscita della trattativa sembra praticamente impossibile). Lo Shakhtar di De Zerbi invece avrà tempo fino alla mezzanotte del 3 settembre per provare a portarsi in Ucraina, dopo aver prelevato Marlon dal suo ex Sassuolo, qualche altro giocatore dal nostro campionato, che ovviamente conosce molto bene. Infine, le squadre russe e turche potranno operare ancora più a lungo: rispettivamente fino al 7 e all’8 settembre, sempre a mezzanotte. LEGGI TUTTO

  • in

    Era la spalla di CR7, ora rischia 10 anni di carcere: vita spericolata e opere di Anderson

    Ha giocato con Ronaldo e nella Fiorentina di Montella, poi i paragoni con Pelé, le squillo, il junk food, il look bizzarro… fino a una maxi truffa che ora scuote il Brasile “Pelezinho” per i dribbling, i numeri, la classe, il rischio sempre e ovunque, pure troppo. Appena arrivato al Manchester United si presentò in sala stampa con un look da fine serata. Camicia aperta, collana stretta e fina, una “A” che scende sul petto, orecchini diamantati. LEGGI TUTTO

  • in

    Il Chelsea all’italiana. Quando l’Inghilterra pescava talenti da noi

    Vialli, Zola, Di Matteo, l’esodo dei campioni di casa nostra avviene nell’estate di 25 anni fa: non siamo più il centro di gravità dell’Europa del pallone Qui Chelsea, citofonare Italia. L’esodo dei campioni di casa nostra verso Londra avviene nell’estate del 1996, esattamente venticinque anni fa. Luca Vialli, Gianfranco Zola, Roberto Di Matteo. Italians do it better, certo. Ma – accidenti – vanno tutti a giocare in Inghilterra, calamitati da soldi (tanti) e gloria futura. A ripensarci: è in quel preciso momento che prende forma un passaggio di consegne epocale nella storia del calcio, con il mondo che si ribalta e la Serie A che – dopo un decennio di dominio incontrastato – diventa serbatoio della neonata (1992) Premier League, che proprio allora comincia ad accogliere i fuoriclasse più noti del pianeta. L’Italia non è più il centro di gravità dell’Europa del pallone; chi cerca la nuova slot-machine ora la trova a Londra. LEGGI TUTTO

  • in

    Thiago Silva: “Non ho più il fisico di qualche anno fa, ma voglio i Mondiali”

    BIRMINGHAM, ENGLAND – MAY 23: Thiago Silva of Chelsea during the Premier League match between Aston Villa and Chelsea at Villa Park on May 23, 2021 in Birmingham, England. A limited number of fans will be allowed into Premier League stadiums as Coronavirus restrictions begin to ease in the UK following the COVID-19 pandemic. (Photo by Michael Steele/Getty Images) LEGGI TUTTO

  • in

    Farioli, il tecnico più giovane d’Europa è un filosofo italiano: “Io tra Sartre, De Zerbi e la Turchia”

    Ha 32 anni, è laureato in filosofia e a Coverciano ha presentato una tesi su estetica del calcio e ruolo del portiere, ora allena e stupisce al Karagumruk: “Emozioni, ricerca e… Darwin, ecco il pallone che mi piace” Sartre e De Zerbi, il Qatar, Sassuolo e la Turchia. È vasto il panorama di Francesco Farioli. A 32 anni è il tecnico italiano più giovane in un campionato di primo livello. LEGGI TUTTO

  • in

    Rudi Garcia: “Roma mia, quanto mi manchi! Allegri e Mou, sfida coraggiosa”

    L’ex allenatore giallorosso: “Tornerei di corsa, ma adesso voglio puntare a Premier o Liga. Maignan portiere super”Saper scalare, in fondo, è un modo per vedere le cose dall’alto. Rudi Garcia lo ha saputo fare nel calcio e nella vita, ma evidentemente anche durante le attuali vacanze in Sardegna non vuole perdere l’abitudine. “Sono salito in cima al monte Tiscali e ho visitato anche il parco archeologico. Sapesse, è tutto una meraviglia”. LEGGI TUTTO

  • in

    Italians – Pigliacelli alza il primo trofeo, riconferma Viviano. Addio Tramezzani

    SINSHEIM, GERMANY – OCTOBER 22: Diego Falcinelli of Crvena Zvezda is tackled by Ryan Sessegnon of TSG 1899 Hoffenheim during the UEFA Europa League Group L stage match between TSG Hoffenheim and Crvena Zvezda at PreZero-Arena on October 22, 2020 in Sinsheim, Germany. Football Stadiums around Europe remain empty due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in fixtures being played behind closed doors. (Photo by Alex Grimm/Getty Images) LEGGI TUTTO